Utente
Un saluto a tutti i medici dello Staff.

Sono una signora di 46 anni e dopodomani devo sottopormi ad ecografia dell'addome superiore per verificare lo stato e la funzionalità di fegato, pancreas e colecisti.
Sono piuttosto perplessa perchè, quando ho prenotato, ho chiamato diversi centri clinici per verificare dove ci fosse il minor tempo di attesa, e ho ricevuto indicazioni contradditorie sulla preparazione da effettuare in vista dell'esame.
L'ospedale civile della mia città prescrive semplicemente il digiuno dalla mezzanotte del giorno precedente.
Un centro privato in convenzione prescrive di evitare, il giorno prima, l'assunzione di frutta verdura latticini e dolci e di rimanere a digiuno per almeno sette ore prima dell'esame.
L'ospedale della provincia vicina alla mia, dove alla fine andrò a fare l'ecografia perchè era quello con minore lista d'attesa, proibisce l'assunzione di fibre (genericamente) nei due giorni precendenti e "consiglia" il digiuno dalla mezzanotte, però prescrive di presentarsi a vescica piena.

Non mi so raccapezzare. Qualcuno di voi può darmi un suggerimento?
Un sentito grazie a tutti!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Fondamentalmente tutti i centri hanno detto di osservare un digiuno da mezzanotte ( o da 6-7 ore). E questo è fondamentale. Qualche centro suggerisce di evitare frutta e verdura la sera precedente in modo da ridurre il rischio di meteorismo addominale (aria). Come anche possono essere utili prodotti a base di simeticone per ridurre ulteriormente i gas intestinali.

Questi sono i concetti generali. Ovviamente dovrà fare riferimento alle indicazioni del centro a cui si rivolgerà per l'ecografia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Corretta l'indicazione dell'ospedale. Può associare qualche sostanza che il curante consigliera per assorbire il gas intestinale. La vescica sarà riempita con l'assunzione di acqua normalmente un paio d'ore prima dell'esame.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille per le cortesi risposte.
Per non sbagliare, seguirò le indicazioni più "pignole".
Solo, non mi spiego la necessità di presentarsi a vescica piena, dato che l'ecografia riguarda l'addome superiore.
Siccome soffro di fibromi uterini, ho frequente bisogno di urinare, dato che uno di essi preme e deforma la vescica..... Ma questa è una situazione tenuta già perfettamente sotto controllo dal mio ginecologo.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'indicazione alla vescica piena è per l'ecografia dell'addome completo o inferiore. Nel suo caso se deve eseguire solo l'ecografia dell'addome superiore non c'è necessità di questo accorgimento.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Ancora grazie, siete stati molto gentili.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di niente. Si figuri,
.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Siete stati così gentili che mi sento in dovere di informarvi che l'ecografia dell'addome superiore non ha evidenziato alcun problema o anomalia a carico degli organi esaminati.

Approfitto ancora della vostra pazienza per porvi un altro quesito.
L'esito di una colonscopia dovrebbe riportare anche l'eventuale presenza di emorroidi, ragadi o prolasso rettale?
Io l'ho eseguita quattro mesi fa e nessuna di queste patologie è menzionata nell'esito: significa che non le ho oppure che, semplicemente, vanno eventualmente accertate con un altro tipo di esame?

Inoltre, la colonscopia è in grado di stabilire se ci sono alterazioni dei villi causati da celiachia o altre intolleranze alimentari (tipo quella al latte)?

Vi ringrazio molto della vostra cortese attenzione.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La colonscopia non è l'esame ideale per lo studio della patologia ano-rettale. Per questo è indicata una visita proctologica che consiste nella ispezione anale e nell'esplorazione rettale digitale e con un piccolo strumento rigido, il proctoscopio.

Per il secondo quesito sono necessari accertamenti diversi: il breath test (= test del respiro) per l'intolleranza al lattosio e la ricerca degli anticorpi specifici per la celiachia. La colonscopia in questo caso non ha alcun razionale.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Grazie dott. Cosentino.
Mi è venuto il dubbio di soffrire di prolasso ano-rettale (ma non credo di avere nè emorroidi, nè ragadi perchè non ho disturbi quali sanguinamento o dolore).
Prenderò appuntamento per una visita proctologica, anche se l'idea di un'esplorazione rettale non mi entusiasma affatto...
Buona giornata.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. Ci aggiorni.

saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it