Utente 281XXX
Esasperata da dolori al basso ventre, schiena e gambe mi reco 2 gg fa per l'emmesima visita dal ginecologo, poichè ritengopossano essere di natuira ginecologica.
Infatti il pap test di settembre rilevava un'infiammazione da torulopsis glabrata e paracheratosi con metaplasia. reduce d un intervento d'urgenza fatto ad agosto dove mi è stata tolta una tuba dx per un'extrauterina ho collegato i dolori a questo.
risultato dell'ecografia è stato:utero in asse di regolare morfovolumetria ed ecostruttura, rima endometriale regolare 10mm, annessi nella norma.
durante l'ecografia vede l'ovaio destro spostato in alto quasi attaccato alla vescica con aderenze. mi prescrive : kALEIDON BUSTINE; kERATOSE; lORENIL ;; aCIDIF.
Intanto io da 15 gg continuo ad avere dolori lancinanti che placo con un antidolorifico.
Ma mi stavo chiedendo se è possibile continuare ad avere dolori e assumere antidolorifici.
Vi prego datemi una risposta

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che debba far riferimento ancora al proprio ginecologo anche con ulteriore visita diretta. Il dolore non è facilmente interpretabile on line. Quali motivazioni ha dato il ginecologo per tali disturbi ?


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Il ginecologo, dal quale sono stata 2 giorni fa, non è stato preciso riguardo la causa dei dolori, ha solo verificato come detto sopra con ecografia transvaginale utero e ovaie che referta come nella norma, anche se rivela delle aderenze e ovaio dx dovo è stata tolta la tuba, quasi attaccato alla vescica,dunque fuori sede.
dice che i dolori potrebbero ricondursi a una qualsiasi di queste suddette cose. é ovvio che delle risposte così vaghe non mi tranquillizzano affatto.
avevo scordato di riportare degli altri sintomi che ho da un pò: dolore al fianco destro subito sotto la costola e peso al retto(stimolo a defecare)
Grazie in anticipo per la risposta
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se il disturbo persiste credo possa essere utile un secondo parere, gastroentologico o chirurgico. Questo per escludere cause diverse da quelle ginecologiche nella genesi della sintomatologia.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it