Colon irritabile molto doloroso? diarrea cronica

Gentili signori,
ho 23 anni, sono alto 180cm per 80kg. Da due anni e mezzo soffro di problemi intestinali. Tutto è iniziato in un periodo di forte stress -studio e lavoro- con una forte influenza intestinale caratterizzata da diarrea liquida. Da quell'episodio sono iniziati i malesseri. Premetto che in quel periodo mangiavo in maniera non regolare, bevevo moderatamente, non praticavo ormai da un anno attività fisica ed ero 4-5 kg in più.
Al principio sporadici episodi -ogni due tre settimane- di coliche, con diarrea, pesantezza dopo i pasti, stanchezza cronica.
Successivamente i sintomi sono cambiati. La diarrea è diventata giornaliera, la defecazione è frammentata, anche 5-6 evacuazioni giornaliere con feci poltacee o liquide, tenesmo rettale, forti crampi in tutti i settori dell'addome.
Sono stato, nel corso di questi due anni, 4 volte al prontosoccorso per episodi di dolori molto forte.

In breve:
una cura di pariet a seguito della prima visita dal gastroenterologo->nessun effetto. Presunto colon irritabile.
Esame feci-> tutto nella norma

Accertamenti emocromo completo periodico, sempre tutto a posto ma lipasi lievemente eccessiva 3 volte su 4 (ultimo nemmeno 2 settimane fa).
Ecografia addome, milza un po' ingrossata e nient'altro.


una cura di debrum e valpinax, poi solo valpinax (fino a 40 gocce giornaliere) durata quasi quattro mesi ma che, attenuazione dei crampi a parte, non ha prodotto miglioramenti.
Gastroscopia, leggera flogosi stomaco, giunto duodeno incontinente ma no ernia, no helicobapter, biopsie nella norma.

Cura omeopatica, al principio alcuni benefici presumo per l'eliminazione di latticini e grano, attenuazione dei dolori, minor numero di evacuazioni, dopo due mesi però la situazione precipita.

Arriviamo ad oggi. Ho eseguito Rx e nuova ecografia, niente da segnalare. Ho fatto esame del sangue completi per ricerca morbo celiaco, proteina c, ferratina, trasglutaminasi complete, tutto nella norma. Ho eseguito colonscopia fino a 40 cm nell'ileo ma tutto risulta in perfetto ordine. Ho eseguito breath test per intolleranza lattosio ma risultato è negativo.

L'addome ad ogni visita risulta trattabile.

Da fine marzo la situazione è peggiorata ulteriormente. Leggera febbre, ogni due tre giorni coliche fortissime, diarrea liquida continua alternata a feci malformate, fino a 6 evacuazioni al giorno. Meteorismo. Fitte all'addome, ai reni, alla zona lombare, all'inguine destro e ai testicoli. Per la prima volta il malessere mi sveglia anche di notte. Attualmente soffro anche di insonnia, la stanchezza cronica è peggiorata.

Ultimamente alla 4 visita dal gastroenterolo ho fatto, in occasione di quest'ultima ricaduta, cura con spasmoman 40 e antidiarroici al bisogno.
Tengo un accurato diario alimentare per cercare di evidenziare gli elementi che mi procurano effetti particolari ma, nonostante da mesi io mangi in maniera monacale -riso bollito, carne bianca alla griglia, no fritti, no dolci, pasta in bianco, verdura bollita patate carote zucchine in piccole porzioni e spremute- non sembra ci sia una grossa correlazione coi dolori e gli episodi di forte diarrea.

L'aspetto psicologico che oramai è naturalmente presente lo sto valutando con uno psicologo. Credo di poter dire che ora sono stressato e ansioso perchè la mia salute incide molto sulla mia vita sociale e professionale. Non sono mai stato una persona ansiosa ma in passato ricordo di aver sofferto di coliti episodiche ma mai in momenti stressanti.

Attualmente il mio nuovo gastroenterologo mi ha ordinato coprocultura completa e ricerca parassiti. Sono in attesa anche di tac e risonanza magnetica per studio vie biliari. Da 20 giorni faccio ciclo di antibiotici, 10gg di normix e 10 gg di pentacol. Attualmente il gastronenterologo mi ha detto di proseguire col pentacol -3 volte al dì- per mantenere l'intestino disinfettato. Gli ho già fatto presento che credo che l'antibiotico mi causi nausea e reflusso, purtroppo in questo periodi i sintomi sono tanti e tanto diversificati che non riesco più ad associarli a niente.

[#1]
Dr. Giovanni Piazza Chirurgo generale, Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo apparato digerente 465 13
Gentile Utente,
alcune domande:
1) ha mai accusato fenomeni di Flashing ovvero caldo improvviso e sudorazione non correlata a sforzo fisico?
2) ha mai assunto latticini freschi ricotta, caprini comperati direttamente dal produttore? (pastore per intenderci!)
3) ha mai eseguito un ecografia tiroidea e valutazione dell'assetto ormonale tiroideo?
Ci ragguagli
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#2]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
Gentile Dr. Piazza, la ringrazio della sua cortesia e rispondo alle sue domande:
1- sì. Talvolta mi capita nei giorni in cui l'attività intestinale è più disordinata. Mi spiego: il battito cardiaco sembra accelerare improvvisamente da solo, il respiro diviene faticoso, mi vengono crampi nell'addome alto, mi pervade una sensazione di tensione ed ansia, mi sento una febbre improvvisa addosso ma la pelle ricoperta da una pellicola di sudore freddo.
Solitamente tali episodi passano nel giro di mezz'ora. Sono andato anche al pronto soccorso dove temperatura e battito sono invece risultati nella norma. Tali episodi sono sempre stati etichettati come attacco di panico. Come immaginerà dopo molto tempo in cui questi disturbi mi affliggono non sono più in grado di stabilire con certezza il limite tra sintomi provocati dal logorio psicologico della situazione piuttosto che da episodi ascrivibili al solo fisico.
2-prima di incominciare questa situazione ero un grande amante dei formaggi, soprattutto freschi. Formaggi casarecci direttamente dal produttore li ho mangiati spesso prima di questi problemi. Anche di capra, stagionati e non, ricotta soprattutto.
3-No. La tiroide e gli ormoni non sono mai stati menzionati nelle decine di visite mediche che ho effettuato.
[#3]
dopo
Attivo dal 2008 al 2008
Ex utente
Allego alcuni esami fatti, scusate la lunghezza:
11/5/06
coprocultura
microbiotica residente presente
esame colturale - negativa la ricerca di salmonella, shighella, Campylobacter, Yersinia Aeromonas hydrophila

ricerca parassiti- feci - negativo

proteina c reattiva met. nefelometrico <0.8 mg/L

reazione di widal wright
salmonella O positivo 1.20
salmonella H positivio 1.40
salmonella B O positivo 1.20
Brucella abortus negativo

epatitee b, anti ag di superficie - hbsAb -met EIA- 272.00 mUI / ml
epatite c hcv anticorpi totali negativo

24/6/06
ECO ADDOME COMPLETO
fegato nei limiti morfovolum. Nel suo contesto non immagini riferibili a lesioni focali. Colecisti in sede ben espansa. non dilatate vie biliari. pervia vena porta. Reni in sede, nei limiti morfo volum. Non dilatate le cavità escretrici calico pieliche. Lievemente ingrandita la milza con diametro polo-polare di circa 14cm. Pancreas mascherato da meteorismo. Regolare per calibro e decorso l'aorta addominale. In piccolo bacino vescica vuota. nei limiti la prostrata. No versamento libero in addome.
6/7/06
esofagogastroduodenoscopia biopsie
esofago regolare. Giunto esofago-gastrico incontinente, ma senza segni di ernia jatale. Stomaco indenne. Duodeno indenne.

biopsie
3 frammenti 1 inclusioni
2colorazioni alcian-pas e blu di touidina
frammenti di mucosa gastrica con quadro di focale flogosi e focale atrofia. Ricerca formazioni helicobacter-simili: apparentemente negativa

18/3/08
emocromo
leurociti:5.7 -10*9/L- -4-11-
eritrociti:5.46 -10*12-
emoglobina: 161 g/l
ematocrito:.453 l/l
mcv 83 fL
mch 29.5 pg
mchc 355 g/L
rdw 12.4%
piastrine: 163 -10*9-
glicemia 5.5 mmol/l
creatinina 81 umol/L
sodio 141 mmol/L
potassio 3.9 mmol/L
alt 27 U/L
lipasi 140 U/L ****nei precedenti esami del 2007 sempre lievemente eccessiva***

18/3/08
RX ADDOME
tratto lombare con lieve attegiamento scoliotico sn-convesso. Riconoscibili i profili degli psoas. Non abnorme distensione gassosa delle anse intestinali. in stazione eretta non significativi livelli idro-aerei nè apparenti falci di aria libera sottodiaframmatica. Flebolita in piccolo bacino, a sx della linea mediana.

19/3/08
proteina c reattiva Met.nefelometrico <0.8mg/L
s-ferritina 130ug/L
S-tirotropina 3.38 mU/L
analizzatore centaur
tga met.FEIA iga 1.40 UA/ml
EMA iga anti-endomisio negativo
AGA iga antigliadina 2.60UA/ml
igg anti gliadina 0.30 ua/ml

4/4/2008
COLON ILEOSCOPIA
in condiioni di eccellente pulizia dell'intestino si esamina fino a risalire per circa 40cm nell'ileo. non si rilevano alterazioni in nessuno dei tratti esaminati, regolarmente distensibile con normale hausutratura.

18/4/08
breath test lattosio g.20
0' 5 H2 ppm
15' 10
30' 7
45' 7
60' 6
75' 6
90' 5
105' 5
120' 6
135' 4
150' 4..... concl. test nei limiti di norma

Il colon irritabile (o sindrome dell'intestino irritabile) è un disturbo funzionale che provoca dolore addominale, stipsi, diarrea, meteorismo: cause, cure e rimedi.

Leggi tutto