Utente 130XXX
Salve dottori,
sono reduce da una gastroscopia la quale ha riportato il seguente referto:
ESOFAGO: introduzione facile dello strumento, nulla a carico dell'esofago. Cardias beante per ernia jatale. Esofagite lieve.
STOMACO: pareti elastiche. Mucosa trofica. Lago bianco. Piloro ben transitabile.
DUODENO: ulcere/lesioni superficiali e cicatrice da vecchia ulcera, bulbari.
CONCLUSIONI ENDOSCOPICHE: M.R.G.E. - DUODENITE ULCEROSA.

A seguito mi è stata prescritta la classica triplice terapia per l'eradicazione dell' HP, il quale, secondo il gastroenterologo, è presente al 99%:
PANTOPRAZOLO 40mg : 1cp al mattino per 1 mese (a digiuno)
CONTINUA PANTOPRAZOLO 40 mg: 1 cp a giorni alterni per 6 mesi
GAVISCON ADVANCE SCIROPPO: 1 cucchiaio x 3 volte al giorno (dopo i pasti)
CLARITROMICINA CP 500mg: 1cp x2 DIE x 7gg (a stomaco pieno)
AMOXICILLINA E ACIDO CL. 1gr: 1cp x2 DIE x 7 gg (a stomaco pieno)

-si consiglia ricerca antigene fecale tra 8 mesi-
-controllo endoscopico tra un anno-

Detto ciò io sto seguendo questo schema di assunzione:
mattina: pantopraz. a digiuno, dopo mezz'ora antibiotici e colazione;
pranzo: gaviscon a fine pranzo
sera: antibiotici all'inizio del pasto, gaviscon a fine pasto...gaviscon prima di andare a letto.
Ora, spero che lo schema che seguo sia appropriato visto che la maggior parte delle resistenze batteriche sono dovute alla scarsa compliance.
Avrei però alcune domande da farvi che elenco schematicamente:

- il gaviscon interferisce con l'assorbimento degli antibiotici?
- la bocca amara può essere giustificata dalla loro assunzione? (è comparsa nel momento di assunzione degli antibiotici)
- da quando assumo gli antibiotici (tre giorni), ho notato che le feci sono molto scure.

Aggiungo che circa tre mesi fa ho fatto le analisi del sangue che risultano ok, in particolare l'emocromo è apposto. Vi ringrazio della cortese attenzione. (ho 27 anni)

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I disturbi riferiti possono in effetti essere in relazione all'assunzione della terapia antibiotica visto il rapporto diretto causa effetto.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 130XXX

Grazie!

[#3] dopo  
Utente 130XXX

Il gaviscon quindi non interferisce con l'assorbimento degli antibiotici?

[#4]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
No se si lascia trascorrere almeno un paio di pre tra l'assunzione del gaviscon e gli altri farmaci
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
Utente 130XXX

Gent.mo dottor Rossi, dato che gli antibiotici mi provocano diarrea solo alla mattina, io cerco di resistere, andando in bagno non prima di 4 ore dall'assunzione dell'antibiotico, l'assorbimento può essere compromesso?

[#6]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Non in modo determinante.
Dr. Roberto Rossi

[#7] dopo  
Utente 130XXX

Gentile Dott. Rossi,

ad un anno di distanza dall'ultima gastroscopia, oggi ne ho eseguita un'altra. Le riporto l'esito e le chiedo gentilmente se si può confrontare con quello dell'anno scorso scritto all'inizio di questa pagina:

esofago di calibro regolare, peristalsi valida, mucosa rosea
cardias ipotonico
stomaco elastico e distendibile con regolare disegno delle pliche, eritema antrale-biopsie ricerca hp
piloro pervio, biopsie in antro
bulbo e seconda porzione regolari, eritema bulbare.

CONCLUSIONI
GASTRODUODENITE ERITEMATOSA - IPOTONIA CARDIALE.

Il Dottore che ha svolto la visita dice che la situazione è migliorata dall'anno scorso.

In attesa dell'istologico, mi dice se anche lei la pensa così e a cosa servono le "biopsie in antro" ?

La ringrazio moltissimo,

cordialmente

[#8]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Le biopsie servono a tipizzare l'infiammazione e a valutare l'eventuale presenza di Helicobacter.
Dr. Roberto Rossi

[#9] dopo  
Utente 130XXX

Grazie Dr Rossi,

Mentre gastroduodenite ERITEMATOSA? Potrebbe anche chiarirmi questo? Grazie ancora.

[#10]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Si tratta appunto di un termine per indicare infiammazione.
Dr. Roberto Rossi