Utente
Salve, ero un donatore di sangue e dopo qualche anno del mio intervento alla coleciste, ho deciso di iniziare nuovamente con la donazione. Solo che quando mi hanno rifatto tutti i controlli per donare, il cardiologo di turno in ospedale, mi dice che avrei avuto un infarto o per meglio dire ha riscontrato un onda Q in D3, questo il 19 marzo 2012. Ho fatto tutti i controlli con diversi cardiologi, elettrocardiogramma, prova sotto sforzo, ecocolordoppler, e fortunatamente non trovano infarto ma solo questa onda Q in D3, che si normalizza con il respiro. Premesso che soffro pure di reflusso gastroesofageo e mi hanno trovato un''ernia iatale di circa 2 cm, ultima gastroscopia fatta a maggio. Solo che da inizio estate ho dei sintomi che sinceramente non riesco ad associare a niente. Molto spesso ho sensi di svenimento (sbandamento), di mancanza di forze, specie nelle gambe e muscoli delle braccia, fastidi al torace e sotto il seno lato sinistro, ho spesso dolore pungente che certe volte mi passa pure a DX e certe volte ho come fame di aria, fatica a respirare. Spesse volte quando mi sveglio sono stanco ed ho questi dolori strani pettorali. Premesso che pesavo 82 kg, mi hanno consigliato una dieta seguita da un endocrinologo, e sino ad oggi ho perso solo 5 kg dopo oltre un mese. Per quanto riguarda dolori pettorali ho fatto pure mammografia, visita senologo ed ecografia all''IEO di Milano, avendo pettorali un po più grassi del normale, pensando ad una ginecomastia da farmaco, ma fortunatamente non c''è nulla di ciò, ma solo un po di massa grassa pettorale. La cura che sto seguendo è la mattina mezza pillola di Olpress da 10mg e dopo pasti al bisogno Gaviscon Advance.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
I sintomi che riferisce non sono tipicamente associati al reflusso, credo quindi corretto esegua accertamenti per eventuali altre patologie.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua tempestiva risposta, ma ho chiesto consulto cardiologo e dice: "L'anomalia elettrocardiografica accertata è del tutto priva di alcun significato clinico e non ha nulla a che vedere con la sua sintomatologia.
Stia sereno, il suo cuore non ha nulla che non va" Quindi cosa potrebbe essere? GRAZIE

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non credo possibile rispondere a questa domanda a distanza, credo opportuno faccia riferimento al suo medico che la conosce e puo' visitare per ulteriori indicazioni. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Dal mio medico ci sono andato diverse volte ma non sa nemmeno lui cosa potrebbe essere, quindi per questo ho chiesto un consulto, magari per consigliarmi qualche analisi o altro da fare. Ad ogni modo ho pensato ad un problema dovuto allo stomaco quel senso di sbandamento e perdita di forza nelle gambe in quanto di solito mi viene a stomaco vuoto quindi accompagnato ad un leggero bruciore dello stomaco che dura poco. Per il fastidio sotto il petto è quasi sempre costante e come detto prima varia da dx a sx ed a volte sotto ascella lato delle costole alto. Ho notato pure che avendo abitudine a dormire a pancia in giù, mi infastidisce la pressione del petto sul materasso e mi devo mettere lateralmente.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Capisco, tuttavia le indicazioni che so possono dare a distanza sono limitate.La recente gastroscopia in linea di massima esclude patologie gastriche possibili responsabili cosi' come la visita cardiologica quanto di sua competenza.
Provi a sentire se il suo medico ritiene di farla vedere ad un altro specialista.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it