x

x

Dimagrito troppo in fretta?

Salve a tutti! Un anno fà causa stress pre laurea cominciai a mangiare molto e male,e a fare vita sedentaria, tanto da arrivare a circa 93 kg (ho 29 anni per 1,68 d'altezza)! Conseguita la Laurea in primavera ho cominciato a dimagrire molto in fretta mangiando in maniera più misurata e consumando molta verdura e poco pane, arrivando a 73 kh.Per un ricovero ospedaliero di altra natura dove ho assunto antibiotici per vario tempo, ho poi perso altri 5 kg arrivando a 68 kg :(. A fine estate però ad un tratto ho cominciato ad avvertire una forte costipazione, stitichezza ostinata, bruciori di stomaco e ano, e difficoltà nella minzione. Inoltre è cominciata una gastrite con senso di nausea, e da una tac è risultato che ho dei calcoli alla cistifellea. Da allora ho sospeso alcool e cibi troppo grassi, e sto assumendo crusca e kiwi a colazione, e in genere molta frutta (cosa che prima oddiavo mangiare) che devo dire mi stanno facendo stare meglio. Ora peso 70 kg. Secondo voi è possibile che questo repentino cambio di peso mi abbiano scombussolato lo stomaco e altre parti? Come dovrei reagire? Grazie !!
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Non imputi i suoi disturbi al calo ponderale!
Semmai deve incolpare l'irregolarità dei pasti e la presenza dei calcoli delle vie biliari!
La cosa migliore è farsi visitare da un gastroenterologo che dopo averla visitata potrà predisporre un ponderato iter diagnostico!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille! Ma i calcoli biliari possono essere associati ad intolleranze alimentari o coliti? Distinti saluti
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Assolutamente no!