Forte alitosi

Egregi dottori, ho sempre sofferto di alitosi, ma ultimamente si è intensificata. Tutte le visite odontoiatriche hanno escluso cause dentarie, non ho amalgame argentee (solo otturazioni con Diamond crown), niente sacche parodontali, effettuo pulizia e ablazione regolarmente. E' probabile attribuire all'intestino, visto che ho scariche fecali di tipo diarroico, soffro di meteorismo, coliche intestinali a seguito di ingestione di latticini. Ora mangio molto meno formaggio (prevalentemente latte e formaggio di capra), ma l'alitosi è terribile, l'alito odora di feci. Quali controlli e/o esami devo effettuare? Aiutatemi, perchè la vita di relazione e lavorativa ne risente..Grazie molte.
[#1]
Dr.ssa Maria Morena Morelli Chirurgo generale 719 12
Gentile Utente,
quanto da Lei descritto ("..scariche di tipo diarroico, meteorismo, coliche intestinali..l'alito odora di feci.."), come del resto da Lei già supposto, potrebbe 'relazionarsi con 'alterazioni' a carico dell'apparato gastroenterico.
Ritengo che ancor prima di pensare ad esami diagnostici (ematici e/o strumentali) debba sottoporsi a visita Specialistica, al fine di approfondire la Sua anamnesi (es. alvo alterno ?, altri alimenti scatenanti la sintomatologia ?, flatulenza ?, etc...) e, soprattutto, visitarla.
Si consulti con il Suo medico di fiducia.

Dott.ssa M.M.Morelli

[#2]
Dr. Francesco Nardacchione Chirurgo generale 2,2k 69
Gentile signore,
l'alitosi è un disturbo che riconosce nel 90% dei casi una origine odontostomatologica. Ma poichè lei asserisce di aver effettuato controlli risultati nelle norma, è necessario escludere malattie a carico di altri organi.
Infatti possono causarla disfunzioni a carico di polmoni, fegato, reni, o l'uso di alcuni farmaci (psicofarmaci ed antipertensivi).
In relazione ai sintomi riferiti Le consiglio di effettuare, almeno inizialmente, una visita gastroenterologica.

Cordiali saluti

Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentil Dr. Nardacchione, Gent.ma dott.sa Morelli,

Entrambi, mi pare di capire, mi consigliate una visita gastroenterologica. Vorrei chiederVi:
1. avendo fatto la gastroscopia 2-3 anni fa e risultando tutto nella norma, questo potrebbe essere segno di problemi intestinali o di fegato (ho in programma una ecografia al fegato, in quanto prendo statine per il colesterolo, anche se l'alitosi parte da prima dell'assunzione di questo farmaco)?
2. dato che non ho intenzione di fare una colonscopia, per pregresse esperienze non dirette, l'esame tramite fotocamera ingerita e naturalmente espulsa può risultare utile allo scopo (videocapsula x esame colon)?
3. potrebbe essere causa dell'alitosi le adenoidi o le tonsille (le tonsille sono state "spremute" da un otorino, ma risultavano normali : non è che dovrei fare qualche altro tipo di esame, oltre a questo)?
Vi ringrazio e nel frattempo vedo di prenotare l'esame di un gastroenterologo.
Grazie mille per la risposta e per la Vostra disponibilità.
[#4]
Dr.ssa Maria Morena Morelli Chirurgo generale 719 12
Gentile Utente,
come vede i consulti telematici hanno dei limiti !.
Il consulto diretto con il paziente permette di verificare 'subito' la storia clinica e conseguentemente TUTTO l'iter precedente.
Quale è stato il motivo che indusse la gastroscopia ? Sempre l'alitosi e/o altra sintomatologia di pertinenza dell'apparato gastroenterico superiore ?
Precedente ecografia epatica con diagnosi ad esempio di steatosi ?
Valori ematici precedenti ?
Valutazione otorino per eventuali pregresse e/o ricorrenti patologie ORL ?
Altra terapia farmacologica in corso ?
Per quanto riguarda la Sua domanda in relazione alla colonscopia "..tramite fotocamera ingerita e naturalmente espulsa..", consideri che la metodica ha dei limiti (es. eventuale prelievo bioptico);
Se Le fa piacere ci tenga informati sull'esito della valutazione gastroenterologica.

Dott.ssa M.M.Morelli
[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio e La terrò informata sull'esito del gastroenterologo.
Per quanto riguarda il fegato l'ecografia ha evidenziato una lieve steatosi (la steatosi influisce sull'alitosi?), la gastroscopia per dolori allo stomaco (probabilmente dovuti allo stress).
Una domanda : assumento stamattina alle 07.00 1 pastiglia di carmint, stasera alle 20.30 (dopo cena) mia moglie mi ha confermato che il mio alito finalmente profumava di menta.
Da questo dato (assunzione di carmint ----> sparizione dell'alitosi) si può dedurre qualcosa?
A presto.
[#6]
Dr. Francesco Nardacchione Chirurgo generale 2,2k 69
Gentile utente,
mi fa molto piacere che sia riuscito a trovare una soluzione ai suoi disturbi, tuttavia, per poter formulare una corretta diagnosi ed impostare una terapia adeguata, per risultati definitivi, è necessaria una visita specialistica.
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa