Utente
Salve, premetto che non bevo alcolici tranne quando mangio fuori casa nel fine settimana, una birra e un amaro il sabato e la domenica in genere ma che ultimamente ho ridotto praticamente a zero, proprio in occasione del gamma gt trovato alterato, zero attività fisica, facendo una vita attiva ma sedentaria in genere, di solito inizio con la bella stagione ma sono fermo da 5-6 mesi e che ho un po di pancetta addominale. Bene. In occasione di analisi di routine, a DIC. 2013, trovo con sorpresa il gamma gt a 130 (10-45) e il gpt a 63(fino a 49) (non vi erano bilirubina) mentre emocromo, colesterolo, trigliceridi, glicemia, creatinina, elettroliti e urine ok. In altro laboratorio, e da qui tutti simili i riferimenti), rifaccio le analisi solo dei parametri epatici dopo un mese e mezzo, conducendo identica dieta e stile di vita, ivi compresa quella leggera quantità di alcol, trovando: gamma gt a 151 (10-50) - GPT a 37 (fino a 40) - GOT a 26 (fino a 37), fosfatasi alcalina ok, bilirubina tot. a 1,46 (fino a 1,00) - diretta a 0,48 (fino a 0,25) - indiretta a 0,97 (fino a 0,75), quindi confermando ancora alta la gamma gt, GPT rientrato nella norma e leggero sfalsamento della bilirubina. Mi faccio un ecografia addominale dove risulta tutto nella assoluta normalità, tranne una piccola calcificazione al fegato che il dott. riferisce di essere vecchia e di non avere importanza. Il dott. mi consiglia di non assumere alcol nemmeno ai pasti, di fare una dieta regolare e di evitare pure di mangiare fuori o assumere farmaci, premettendo che non assumo alcun farmaco. Per un mese, seguo una dieta molto ricca di verdure, pochissimi grassi, zero alcol e fermaci, rifaccio le analisi, trovando gamma gt a 36 (11-50), got a 20 e gpt a 18, fosfatasi alcalina a 67, quindi nella assoluta normalità, la bilirubina leggermente ancora fuori, la tot. a 1,29 (inf.a 1,00) - diretta a 0,40 (0,25) - indiretta a 0,88 (0,75), poi albumina nella norma, come anche glicemia, azoto ureico, creatinina, colesterolo tot, trigliceridi, proteine totali, sideremia, transferrina totale e ferritina anche. Solo uricemia a 7,09 (max a 7,00) e colesterolo HDL a 32 (35-55), il tot a 158 (50-220) e l'LDL a 104 (min 150), le urine nella norma, i test reumatici VES, TAS E PCR ok, tempo protrombina PT a 12,6 - Attività protrombinica a 70 (80-120) - plasma normale a 10,5 - INR a 1,18, fibrinogeno a 282 (200-400). Markers EPATITE A-B-C tutto negativo, sieroproteine ok, ORMONI TIROIDEI ok, emocromo ok. Faccio passare un 40 giorni e rifaccio le analisi: emocromo ok - sieroproteine ok, bilirubina tot. e fraz. ok - creat-glicem-colest.tot-trigl.album. ok, fosf.alcal. ok anche se aumentata a 109 (53-128), solo di nuovo gamma gt a 140 e GPT a 53 (40) mentre GOT 36 (37), uricemia a 7.4 (6.3-7.0). Domande: 1) Perché il gamma gt da alto a normalissimo e poi alto? - 2) Il GPT nuovamente è uscito fuori- 3) 15 giorni fa ho finito assunzione antibiotico Oraxim da 500 mg per 6 gg., ho fatto passare 15 gg. e poi analisi

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lieve, steatosi, stile di vita, farmaci e vari episodi intercorrenti possono determinare fluttuazioni delle transaminasi.

E' stato visitato da uno specialista?

Potrà approfondire su questo articolo
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1911-transaminasi-alte-ipertransaminasemia-le-cause-cosa-fare-come-interpretare-l-aumento-dei-valori.html
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, ho fatto il solito passaggio, medico di famiglia e poi sono finito da un bravo medico internista anche ospedaliero, che mi ha fatto l'ecografia e che mi sta seguendo. Veramente vedo oggi il dottore, l'ultima volta mi disse di rifare le analisi dopo max 3 settimane dal periodo che si erano normalizzate facendo un'alimentazione molto oculata e sana, ma questa volta cercando di mangiare normalmente e senza farmi problemi, così io ho condotto tutto nella assoluta normalità, mangiando i tutto e sono sincero, anche più grassi, perché voleva vedere, a suo giudizio, se c'era una leggera sofferenza epatica dovuta allo stile di vita. Le vorrei chiedere qualche delucidazione:
1) Il dott. non mi ha prescritto il test autoimmune perché a suo dire non era necessario visti i risultati delle penultime analisi, secondo lei con il quadro generale esposto sono necessari?
2)Sono un tipo nervoso, anche prima delle analisi, generalmente provo un po' di ansia e magari mi è capitato nervosismo per altre ragioni personali, può influire? Come può influire che negli ultimi prelievi, l'infermiere non riesce a prendere la vena e quasi gioca con il mio braccio al fine di prenderla?
3)L'attività fisica che conduco solo per 5 mesi all'anno nella bella stagione (corsa leggera un due-tre volte la settimana) può migliorare il quadro? Quindi potrei riprenderla, visto che sono totalmente fermo da 6 mesi?
4) L'antibiotico preso per estrazioni dentarie, per 6 giorni, ho indicato il tipo e il quantitativo, potrebbe influire sui risultati, pur se ho fatto passare una quindicina di giorni dall'ultima compressa assunta?
Dall'ecografia mi disse che era tutto normale, fu estesa alla milza, al pancreas, reni, tutto l'addome, con particolare al fegato e a tutto ciò che lo circonda, anche alla ricerca di eventuali calcoli etc., disse tutto assolutamente nella normalità, nessuna anomalia, nemmeno di steatosi parlò, le farò sapere cosa mi dirà oggi, nel fra tempo la prego di chiarirmi quei dubbi che le ho esposto. Grazie anticipatamente.

[#3] dopo  
Utente
Ad integrazione di quanto scritto sopra, il dott. che mi segue oggi mi ha riferito quanto segue:
Giusto per escludere problemi autoimmuni, di fare ANA-ENA-AMA-ASMA-LKM1-ALFA1ANTITRIPSINA-CERUPOPLASMINA-CUPREMIA, dopo di che mi rifarà, a digiuno, un'altra ecografia e poi eventualmente mi prescriverà, se sarà tutto nella norma, dei cicli disintossicanti, così ha riferito ma non mi ha detto di più perché come dice sempre, bisogna procedere per gradi.
A questo punto io aggiungo:
1) visto che devo fare questi ulteriori accertamenti, vorrei fare la celiachia, quindi vanno bene AGA-EMA e AtTG?
2) Ho letto nel suo link si sopra che per escludere anche altre patologie, vi sono pANCA-ASCA e ANTI-LC-1, è il caso di aggiungerli a quelli che mi ha già prescritto il dott.?
3)Come test, oltre a quanto fatto e a quello di cui sopra, credo non non vi sia altro, vero?
Inoltre, le mi parlava che potrebbe trattarsi di una questione metabolica, in famiglia anche parenti non conosco nessun caso di diabete, colesterolemia o altre malattie del genere, di certo è un periodo molto stressato, con zero attività fisica e mangio non particolarmente grasso ma se devo mangiare formaggio, qualche salume o carne rossa, anche se non esageratamente, lo faccio, premetto zero ma zero alcol, il resto non saprei, se la tintura di iodio e uno spray per la gola con alcol è l'unica cosa che ho potuto usare una quindicina di giorni prima dell'effettuazione delle analisi.
So che le ho messo molta "carne a cuocere" nel senso che le ho fatto molte domande ed esposto molto, in ogni caso, sarò comunque lieto di sapere cosa ne pensa lei del tutto e la prego di volermi rispondere a tutte le domande poste...grazie mille specie della sua pazienza.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<So che le ho messo molta "carne a cuocere" nel senso che le ho fatto molte domande ed esposto molto>>

Diciamo anche che ha esposto anche situazioni che non hanno nulla a che vedere con il suo problema. Ad es.:
<<2)Sono un tipo nervoso, anche prima delle analisi, generalmente provo un po' di ansia e magari mi è capitato nervosismo per altre ragioni personali, può influire? Come può influire che negli ultimi prelievi, l'infermiere non riesce a prendere la vena e quasi gioca con il mio braccio al fine di prenderla?>>

Cerco di essere sintetico e nel contempo esaustivo.

La sua ansia mi appare prevalente rispetto al problema delle transaminasi,
e considererei con il curante anche questo aspetto, altrettanto importante da gestire.

Ribadendo quanto le ho già scritto in replica #1, che già risponde alle sue domande (ad es. suo farmaci), non posso che riconfermarle la validità dei consigli contenuti nel mio articolo, che contengono la risposta alle sue altre domande,
oltre che consigliarle piena fiducia nel percorso diagnostico stabilito dal professionista a cui si è affidato.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
Salve egregio dottore, le volevo comunicare che ANA-ENA-AMA-ASMA-LKM-ANCA sono tutti negativi o assenti, con cupremia a 94 (70-140) - ceruloplasmina 24 (15-60) e Alfa1Antitripsina a 151 (90-200), quindi avendo anche escluso patologie autoimmuni o derivate da accumulo di rame etc., credo che a questo punto il problema si possa inquadrare più sul discorso metabolico, al riguardo, alla luce dei risultati di cui sopra, a suo giudizio cosa converrebbe fare? Cicli disintossicanti oppure una dieta ipolipidica per qualche mese (2-3 o più, magari anche con consulto di un dietologo) unita ad attività aerobica e poi rifare i valori delle transaminasi e del gamma gt? La saluto cordialmente e le auguro una santa Pasqua.

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Dieta ed attività fisica mi sembrano un buon inizio.

Ne parli pure con lo specialista che la segue.

Ricambio i graditi auguri di Buona Pasqua
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente
Salve, in base a quanto già sopra esposto, come d'accordo con il medico, ho rifatto dopo tre mesi dall'ultima eco, un'altra eco, risultato: tutto nell'assoluta norma. Secondo chi mi segue, è stato fatto tutto il protocollo, tranne la celiachia perché in un mese di dieta che feci, i valori di gamma gt erano scesi da 150 a 36, e alla fine mica avevo mangiato in quel periodo prodotti senza glutine, però mi ha detto giusto come ultimo esame, di farli, tra un mese e mezzo circa, proprio per completare il quadro anche se dovrebbe essere negativo anche quello. Mi è stato prescritto l'acido ursodesosossicolico 150 mg, due compresse al di subito dopo il pasto principale, per un mese e mezzo circa. Non si riesce a capire la provenienza di questo gamma gt ballerino (a 150 circa poi bassato per un mese di dieta e poi rialzato a 140 insieme a leggero aumento GPT (53) dopo aver mangiato normalmente e di tutto per un altro mese e qualcosina... non essendoci nemmeno steatosi, stando anche alle eco, mi dicevano che pur se tutti gli esami anticorpi sono negativi o assenti, il gamma gt potrebbe essere una spia per eventuali malattie autoimmuni che ancora, visto la giovane età (35 anni) non si sono verificate ma che con gli anni potrebbero verificarsi, oppure potrebbe essere una questione metabolica ma in questo caso come e cosa fare, mica a dieta vitale posso stare...vorrei capire meglio, ho un po' di confusione.

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<ANA-ENA-AMA-ASMA-LKM-ANCA sono tutti negativi o assenti>>

non depongono per autoimmunità.

Segue pure le indicazioni del suo internista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
Ho sentito, giusto per confronto, un bravo epatologo, avendo esposto il quadro alla fine mi ha riferito: i valori di gamma gt poi non sono così elevati come anche il leggero aumento delle transaminasi, avendo escluso quasi tutto (tranne celiachia che farò a breve, ma che quando feci la dieta di un mese, mangiando pochi grassi, mangiai comunque pasta e pane, specie di segale, con i risultati di gamma gt che da 150 rientrarono a 36 e le transaminasi a 18 e 20, quindi bassissime e normalissime, per cui strano che possa essere ricondotto alla celiachia). Premetto che soffro ogni tanto di colon irritabile e non vorrei che questo possa falsare i risultati del test, visto che ho letto da qualche parte che il colon può falsare, anche se in questo periodo, nonostante stress etc. il colon non mi sta dando grandi problemi.
Il medico specialista ha certo confermato il protocollo seguito dal collega, senza nessun problema, ma a suo dire non sono necessari i farmaci ma sarebbe il caso di fare la prova ad eliminare un alimento per volta dalla dieta, per verificare se è quello che da qualche problemino, visto che, dalle ecografie non esce nulla, da tutti i test non esce nulla e che avendo fatto la prova di un mese a mangiare molto sano e zero grassi, i valori si sono normalizzati come detto da 150 a 36 il gamma gt e le transaminasi a 18 e 20, e poi per un altro mese ho mangiato normalmente e di tutto e anzi, vedendo di nuovo gamma gt a 140 e leggero aumento del GPT a 53, secondo lui è l'unico modo e che in ogni caso il valore di gamma gt a 140 non è cosi preoccupante da provocare danni e problemi, e il fatto che non sia in sovrappeso non c'entra nulla.
Sinceramente mi ha rassicurato parecchio perché l'internista, seppur bravo, aveva poi alla fine detto, che avendo fatto di tutto, la causa non si trovava e che quindi era un caso "sfortunato"..ma come...se avevo epatiti, malattie autoimmuni o altre patologie era meglio che invece avere un'alterazione isolata derivata probabilmente di origine metabolica che già si potrebbe ricercare, certo con molta pazienza, eliminando mese per mese un qualcosa?
Mi ha solo prescritto l'astensione totale dall'alcol, per il resto mi ha detto pure di mangiare regolarmente e di fare questa prova ad esclusione, magari partendo dalle cause più frequenti, formaggi stagionati, insaccati, caffè etc.
Proverò.

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sinceramente mi limiterei a consigliarle di seguire le comuni norme di una sana alimentazione,
smussando le asperità ansiogene del suo carattere.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Quatraro, oltre al ringraziarla per le sue puntuali risposte le volevo solo riferire che non sono un tipo ansioso, un po' nervosetto ma semplicemente mi preoccupo anche perché non ho mai avuto problemi di salute e la cosa strana che non sono mai stato un mangione e tantomeno in sovrappeso "in tutta la mia vita", ultimamente sono pure dimagrito (non perché prima ero in carne) è mia moglie dice che sembro pure brutto. Da longilineo, ho un po' di pancetta e grasso addominale perché faccio attività fisica solo nella bella stagione e poi metà dell'anno, nessuna, ora ho ripreso. La preoccupazione viene da questo fatto!!!

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ovviamente,
non conoscendola come paziente,
mi riferivo a tensioni emotive in senso generico,
che lei ha ora esplicitato,
e che possono contribuire a darle malessere
da non addebitare a particolari altri fattori.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente
Salve, volevo riaggiornare il quadro, ho fatto le analisi per la celiachia, ultima spiaggia, i risultati li avrò tra qualche giorno, ho rifatto pure quelli specifici, premetto che nel mese precedente, ho fatto una dieta ipocalorica, pochissimi grassi, attività fisica e comunque sono dimagrito (prima ero comunque normopeso, ora ho perso qualche altro chilo, sono 69 kg x 1.78 mt - in media e di norma sono 75 kg). Bene, rispetto alle ultime analisi, avendo comunque cambiato laboratorio poiché la celiachia quello di prima non la faceva, ho trovato GOT a 20 (14-35); GPT a 21 (9-59); Fosfatasi alcalina a 201 (80-300), la bilirubina tot. e frazionata nell'assoluta norma e il famoso gamma gt a 44 (riferim. meno di 38), quindi leggermente fuori range ma notevolmente ribassato rispetto ai 140 di un mese fa. Il QSP Albumine % 61,9 (rif. 55-69) – g/dl 4.77 (rif. 3.6-4.8) ; Alfa-1-glob. a 3.9 (1,5-4) – g/dl 0.30 (0.22-0.38) ; Alfa-2-glob. 7.3 (8-13) – g/dl 0.56 (0.54-0.78); Beta-1-glob. a 5.6 (7-15) – g/dl 0,43 ( 0.72-1.12) ; Beta-2-glob. a 5.2 (3.2.-6.5.) – g/dl 0.40 (0.23-0.47); Gamma glob. a 16 (9-18) – g/dl 1.23 (0.84-1.34) – Rapporto albumine/globuline 1,62 (non c’è riferimento) – Prot. totali 7.7 (6.6.-8.6).
Le domande erano le seguenti: 1) possibile che questo gamma gt alza e ribassa a seconda della dieta? Non ho mangiato salumi e formaggi, altrimenti pasta, pane, molta verdura e frutta. 2) Altra domanda, il QSP presenta leggerissimi sfalsamenti, un mese fa era perfetto, credo che in generale sia nella norma.
Alla luce di quanto esposto, dei consigli e delle visite fatte, l'origine metabolica del mio gamma gt ballerino credo che sia più che plausibile, premetto che ho seguito i consigli del epatologo, cioè di fare la prova a eliminare qualcosa dalla dieta perché secondo lui ci potrebbe essere qualche alimento in particolare che manda in leggera sofferenza il mio fegato, mi ha consigliato di non prendere i farmaci che mi erano stati consigliati dall'internista, rammento in fine, che in famiglia, non ho genitori o parenti con diabete, colesterolo o problemi di fegato, del metabolismo in genere etc., giusto per descrivere più completamente la situazione, lei cosa ne pensa caro dottore?

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Riconfermo esattamente le riflessioni postate in replica replica #1.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Utente
Salve, in aggiornamento al quadro sopra esposto, gli esami della celiachia poi si sono rivelati tutti ampiamente negativi (anticorpi enti-endomisio IgA - anti Gliadina IgG - Anti gliadina IgA - Transglutaminasi tissutale IgA). Per cui non c'è altro esame, rimasto da fare. Premesso che ho fatto un altro mese di sana dieta, attività fisica aerobica (corsa sostenuta), pesavo qualche mese fa circa 75-76 x 1.78 di altezza, sempre stato normopeso in tutta la mia vita, oggi sono 68-69, forse un po' magro a dire il vero, in ogni caso pochi grassi e tanta frutta e verdura. Rifatti gli esami dopo un mese dagli ultimi, trovo le transaminasi nella norma AST a 22 e ALT a 27, la fosfatasi alcalina a 200 (80-300); Albumina 4.28 (3.34-5.28); la bilirubina tot a 1.28 (max 1.20) - diretta a 0.15 (max 0.25) - indiretta a 1.13 (max 0.9) e il famoso GAMMA GT a 61 (max 38), un mese fa, stesso laboratorio e stesso riferimento di range, era a 44, quindi leggermente aumentato ma rispetto ai 150 di qualche mese fa, diciamo che bassato di parecchio. Inoltre emocromo nella norma, glicemia a 73 (60-110) - colesterolo tot. a 158 (120-225) - LDL a 99 ( valori ottimali minori a 100) - HDL 32 (RISCHIO ELEVATO MINORE DI 41) - Trigliceridi a 105 (0-150) - Creatinina a 1.15 (0.85-1.25) poi le urine tutto nella norma tranne l'aspetto "leggermente torbido" e il colore "giallo oro". Le volevo chiedere alla luce di ciò: 1) se rileva anomalie degne di particolare attenzione - 2) Quel gamma gt che permane elevato anche se bassato di parecchio rispetto ai mesi passati come può essere inquadrato, cioè la possibile causa? - 3) l'acido urico, controllando anche esami passati, è sempre risultato pure ballerino, una volta fuori e una volta dentro e cosi via, tra gli altri, circa 4 anni fa, feci esame urine - proteinuria-clearance creatinina-azoto-protidogramma più IgG-le globuline etc, tutto specifico della funzione renale proprio perché avevo l'acido urico stranamente alto e tutto il resto sempre nella norma, risultando tutte le analisi specifiche poc'anzi descritte, nella assoluta norma, quindi, specie in questo periodo, non mangiando carne se non quella bianca, mangiando frutta tipo fragole e mele e facendo attività fisica, cosa potrei fare per regolarizzarlo? - 4) Il colesterolo, ho scoperto che quello HDL è bassino, ma gli altri due, tot. e LDL sono buoni, cosa ne pensa? Mi scuso per l'ennesimo richiamo della situazione, ma le volevo esporre il quadro alla data di oggi e se possibile, vorrei una sua risposta in merito alle semplici domande poste. La ringrazio come sempre per l'attenzione e la cortesia, oltre che pazienza.

[#16]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Alle sue <<semplici domande>>

offro una semplice risposta:

nulla di preoccupante!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Utente
Buonasera dottore, dopo 5 mesi ho fatto un controllo, premetto che in questo periodo sono dimagrito un bel po' (nonostante fossi già normopeso) poiché mi sono molto guardato nell'alimentazione e facendo attività fisica sostenuta che poi per un infortunio che spero di recuperare a breve, ho dovuto sospendere da qualche mese a questa parte. I valori di glicemia a 80 (60-110)- Trigliceridi 115(0-150) - Azotemia 32(17-43) - Creatinina a 1.10(0.84-1.25) - sodio 140(135-146) - potassio 4.2(3.7-5.19) - calcio 10.2(8.8.-10.6)- fosfatasi alcalina 210(80-300) - Bilirubina totale 1.19(1.20) - diretta 0.20(0.25) - indiretta 0.99(0.90)*-AST 28(max 35) - ALT 33(max 59) - GAMMA GT 81 (max 38)* - coles.totale 182(120-225)- HDL 35(rischio elevato meno di 41)*- LDL 124(soglia attenzione media tra 100-130) - Ferritina 199 (20-250) - Transferrina 280 (200-360) - Sideremia 107 (70-180) - Uricemia 6.8 (3.5-7.2) - Fibrinogeno 234 (175-400) - TSH 1.390(0.4-4) FT33.090(1.8-4.7)-FT4 1.160(0.69-1.7)- Amilasemia 53(0-90) - Amilasi pancreatica 24(8-53) - Lipasi 13(20-67)* - Emocromo OK - Elettroforesi proteine: tutto ok solo leggermente inferiori alla soglia di range Alfa-2-globuline %6.5 (8-13) g/dl 0.52(0.54-0.78); Beta 1 globuline 5.3 (7-15) g/dl 0.42(0.72-1.12) - ESAME URINE tutto nella normalità con aspetto leggermente torbido e colore giallo oro al posto di giallo paglierino.

In pratica il GAMMA GT famoso continua ad essere ballerino...a Maggio era a 44 e quindi diciamo al limite (max 38) ora e a 81, risalito...il resto delle transaminasi etc è a norma...non avevo mai fatto la Lipasi e l'amilasi, come avrà notato solo la Lipasi è bassina rispetto al range di riferimento e ho un po' i valori di colesterolo un po' ballerini (non mangio molti grassi e anzi mi sto molto guardando), mi pare che tutto sommato siano buoni i valori, se non fosse per questa gamma gt che non si regolarizza o meglio alza si normalizza e poi rialza, proprio ballerina nel vero senso della parola, come ad inizio di ciò che ho postato, che era a 150 e poi fatto un mesetto di dieta e si era bassata a 36..come si ricorderà, credo, ho fatto tutti gli accertamenti possibili e di protocollo, nessuno escluso, tutto nell'assoluta norma, non mi preoccupo più di tanto ma sarei solo curioso di sapere da cosa può dipendere, secondo lei può essere una questione metabolica e come normalizzarla? La ringrazio come sempre per la pazienza che dimostra nell'ascoltare quanto le chiedo!