Utente
Buonasera,
sono un uomo di 35 anni, ho ritirato stamane gli esami che avevo fatto per controllo, non ho disturbi particolari, sapevo da prelievi passati che avrei avuto la bilirubina alta e mi si è confermata, all'epoca il mio medico curante non mi prescrisse ulteriori accertamenti, sono ormai molti anni che è così.
Mi è però venuto il dubbio che potrebbe c'entrare qualcosa col mio reflusso gastrico per cui assumo esopral 40 in genere una volta ogni due giorni, alla bisogna una volta al giorno, e gaviscon advance dopo i pasti. Non bevo alcolici salvo raramente un po' di vino rosso durante i pasti, non fumo e mi tengo alla larga da pasti pesanti come fritture, dolciumi, ecc. anche perché li digerisco con difficoltà e mi fanno sentire gonfio.
Non ho mai fatto gastroscopia o ecografie addominali...

Dunque, l'emocromo, globuli bianchi, rossi e piastrine rientrano nei parametri, salvo il MCHC che è 35,1 su un raggio di 32 - 35 per cui non lo considero molto rilevante come spostamento, comunque
lo MCH è 30,2 (27 - 34),
RDW-SD è 42,9 (38 - 48),
RDW-CV 13,8% (10 -15)
Ematrocrito 42,4 (40 - 52)
contenuto emoglobina 14,9 (13,5 - 17,5)

Glicemia 89 ( 70- 110)
Azotemia 24 ( fino a 50)
creatinina 0,8 (0,7 - 1,2)
eGFR >90 (>90)

Bilirubina totale 1,28 (fino a 1,20)
Bilirubina diretta 0,43 (fino a 0,30)
ne deduco che l'indiretta sia 0,85 e credo, nella norma

AST/GOT 12 (fino a 40)
ALT/GPT 13 (fino a 41)
Gamma Glutamil Transpeptidasi 9 (fino a 60)

Come detto me l'aspettavo, solo che leggendo su internet ho letto che l'indiretta è sintomo di sindrome di Gilbert... Secondo voi nonostante a tutte le analisi effettuate in passato i valori siano grossomodo costanti, sarebbe opportuno sottoporsi a gastroscopia e/o ecografia addominale, salvo sempre il parere del medico curante?
Sono un tipo molto ansioso per queste cose e gli stessi esami clinici o meglio la loro stessa attesa mi mettono una forte ansia in capo.
Altra cosa, non so se importante, soffro ogni tanto di cefalee, a volte una in un mese, una a settimana, o può capitare più raramente dopo pochi giorni, dipende anche se sono stanco per qualche motivo tipo un viaggio lungo è quasi automatica l'emicrania; ne ho una di tipo pulsante e dolorosa, indifferentemente da un lato o dall'altro del capo che riesco a domare con brufen 600, un'altra più fastidiosa che dolorosa tipo peso sul vertice per cui trovo sollievo con un po' di lexotan o xanax, ma più spesso me la faccio passare. Seguo queste procedure in parte per empirismo ma consigliato anche da neurologo del centro anticefalee. So che non è il campo della gastroenterologia, ma lo scrivo perché ho letto che la bilirubina alta può causare anche questo disturbo... grazie

Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I suoi livelli bilirubinemici sono assolutamente ininfluenti,
e di significato clinico nullo.

Si tranquillizzi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it