x

x

Esofago di barrett

Ho 44 anni, ed eseguo con cadenza periodica dl 1997 esame endoscopico per reflusso esofageo dovuto alla presenza di per ernia iatale
Non mi sono mai stati prescritti inibitori PPI in modo continuativo, l'indicazione è sempre stata di prenderli al bisogno.
Il risultato dell'ultimo esame istologico ha evidenziato la presenza di esofago di Barrett (< 3cm) di tipo intestinale senza displasia.
A parte la preoccupazione che ne è derivata, le chiedo un consiglio su come è meglio procedere e se può spiegarmi un aspetto che mi ha asciato un po' perplesso e cioè se è possibile che un barrett di tipo cardiale sia diventato intestinale, passando da una diagnosi di assenza di metaplasia.
Di seguito il risultato storico degli esami (fatti in due ospedali):

-ospeale 1 :1997: ... III inferiore dell'esofago con presenza di erosioni non confluenti. esofagite erosiva di I grado. esame istologico: lembi di mucasa gastrica di tipo antrale e di tipo transizionale privi di modififcazioni strutturali di rilievo
-ospedale 2:2002: ... Esofago con erosione di 3mm alla guinzione gastro esofagea con risalita a fiamma per circa 8 mm della linea Z, cardias beante. Esofagite erosiva di I grado. Possibile esofago di barrett corto esame istologico: 2 lembi di mucasa esofago-gastrica di tipo cardiale con iperplasia acantosico-papillare e flogosi cronica focalmente attiva del corion.
tale quadro compatibilmente con la sede del prelievo, appare suggestivo per esofago di barrett di tipo cardiale
-ospedale 2:2004: esofago con risalita linguiforme per circa 8mm della linea Z. Verosimile esofago di barrett corto. esame istologico: 2 frustoli uno interamente costituito da mucosa gastrica di tipo cardiale con lieve flogosi cronica del corion, l'altro in parte costituito da mucosa cardiale in parte da epitelio squamoso pluristratificato privo di atipie di tipo esofageo
-ospedale 1:2009: ... esofago ben canalizzato, con mucosa regolare fino al terzo distale dove è presente sottile lingua di tessuto similgastrico che risale dalla linea z per circa 5 mm. linea zeta tipo zap II esame istologico: mucosa della giunzione esofagea con quadro di esofagite da reflusso di grado lieve. Non metaplasia intestinale
-ospedale 2:2014: ... Esofago normale per lume e mucosa. Giunzione squamo-colonnare di aspetto frastagliato (presenza di Linea Z di tipo zap II (presenza di lingule di epitelio colonnare < 3cm). Cardias continente. esame istologico: lembi di mucosa esofagea, esofago-gastrica e gastrica con flogosi e componente linfo-monocitaria e granulocitaria della lamina propria associato ad iperplasia foveolare e con focale e circoscritta area di epitelio colonnare frammisto ad elementi "globet" visibili solo nelle sezioni allestite con olorazione speciale di Alcian-Pas

Il riscontro dell'ultimo esame è stato di ripeterlo tra 3-5 anni, 3 per maggior sicurezza e di prendere tutti i giorni il Nexium 20mg

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Si tratta di un sospetto Barrett davvero "lievissimo".

Tenga conto che un'appropriata terapia antisecretiva può far regredire tale dato istologico.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio per la risposta.
Mi sembra di aver capito che è corretto passare dall'assunzione al bisogno del nexium, come ho fatto fino ad ora, all'assunzione continuativa fino a nuovo controllo come mi è stato indicato.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Deduzione corretta.

Saluti cordiali.
[#4]
dopo
Utente
Utente
In seguito ad una cura antibiotica un po' forte, mi è comparsa la candida orale.
Mi è stato prescritto il daktarin gel e mi è stato detto di non ingerirlo perché potrebbe creare problemi con la patologia di esofago di barrett che ho.
Ho letto che la candida si può propagare anche all'esofago, mi domando come me ne potrei accorgere ed eventualmente se deglutendo il Daktarin potrei prevenirlo o curarla se già fosse così.
Assumo esomeprazolo, forse ci possono essere interazioni tra i due medicinali ?
In attesa di un riscontro, ringrazio e saluto
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
No,
nessuna interferenza.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Posso allora deglutire il medicinale come nelle modalità d'uso descritta nel foglio illustrativo senza problemi ? Io ora non lo deglutisco, dopo averlo trattenuto in bocca il più possibile lo elimino per vai orale.
Grazie per l'attenzone
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Segua le indicazioni ricevute.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio