x

x

Sensazione di pressione

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

gentili dottori, scrivo per avere consiglio su un problema che mi affligge da qualche tempo.
durante la giornata avverto spesso una sorta di pressione alla "bocca dello stomaco" ed alla gola, simile a quando si avverte la necessità di ruttare. non so come potrei spiegarmi meglio! avverto questa pressione, penso di dover ruttare,ma in realtà non è così...e la sensazione svanisce dopo pochi istanti.
quando mangio mi capita spesso di sentire la stessa pressione,questa volta però è più intensa...quasi come se avessi un "tappo" che impedisce al cibo di fluire regolarmente. come se lo stomaco fosse talmente pieno da non lasciar entrare più nulla. non ho mai avuto fastidi di questo tipo, nè altri problemi con lo stomaco.
soffro però di colecisti scleroatrofica litiasica e quindi tendo a seguire un'alimentazione leggera e povera di grassi.
ne ho parlato col mio medico il quale dice che potrebbe essere anche un fattore ansioso, mi consiglia di aspettare ancora un pò per vedere se il problema si risolve da sè.
voi cosa mi consigliate? i miei sintomi possono essere riconducibili ad un fastidio comune?
p.s. preferirei evitare,se possibile, la gastroscopia!
grazie e buon lavoro
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Non si allarmi. Potrebbe trattarsi di reflusso,ma di base c'è tanta ansia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Certo Dottore, ansia ne ho da vendere!!!
cercherò di stare più tranquilla, di mangiare più lentamente (infatti il fastidio lo avverto maggiormente quando mangio di fretta) e di riguardarmi sull'alimentazione.
grazie per la sua cordiale risposta,come sempre.
buon lavoro
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Di nulla. E' stato un piacere.