Utente 147XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo per un problema che non mi sta dando pace.
Da circa tre mesi avverto un fastidio all'addome superiore destro, proprio sotto l'ultima costola e che a volte si irradia anche un po' al fianco. Non e' un vero e proprio dolore acuto, ma sordo, più un senso di peso, non so come spiegarlo. Non e' costante, ma mi viene soprattutto quando cammino o sto in piedi, mentre da stesa o seduta non avverto nulla. Sottolineo che sono una persona molto ansiosa e spesso mi accorgo di avere la pancia contratta, i muscoli dell'addome irrigiditi per l'agitazione.
Ho avuto un primo periodo di stitichezza, alternato ad un altro di feci molli. Ora evacuo tutti i giorni (la mattina soprattutto), alternando giorni con feci dure e giorni con feci più molli, che pero`mi pare siano quasi sempre di colore giallastro con pezzi di cibo (in particolar modo bucce di pomodoro).
Ho eseguito l' ecografia dell'addome che ha rilevato tutti gli organi nella norma senza problemi, ma solo due piccolissimi calcoli al rene dx (ho avuto in passato due coliche renali con espulsione dei calcoli molto piccoli) e un angioma al rene per il quale mi e`stato detto non esserci problemi, essendo probabilmente congenito. Ho eseguito diverse analisi del sangue, emocromo completo, PCR ferritina, sideremia, diversi marker tumorali. Tutti i valori sono perfetti. Stessa cosa vale per le analisi delle feci su tre campioni fatte per ben due volte, una volta su feci dure e una su diarrea + calprotectina fecale. tutto ok, no sangue occulto nelle feci, valori nella norma.
I medici che ho visitato continuano a dirmi si tratti di sindrome del colon irritabile, ma io non riesco a darmi pace, perche`il mio fastidio e` localizzato in un punto preciso e non interessa tutta la pancia. A volte e`più verso il fianco e il rene dx, ma la maggior parte delle volte interessa la parte proprio sotto la costola, sotto al fegato e altre volte scende un po' più giù seguendo il colon. Potrebbe trattarsi della colecisti? Ho letto di problemi di ristagno di bile nella colecisti, mancato invio di bile nel duodeno, etc. Potrebbe trattarsi di questo? Il cibo nelle feci porterebbe a pensare a malassorbimento? O il mio fastidio può`dipendere dai calcoli che toccano qualche nervo e infiammano tutta la parte, anche quella anteriore?
Io mi sento bene, in forma, ho appetito e non ho grossi grossi digestivi (ho avuto solo un periodo di gastrite credo, con bruciore al petto, curata con gaviscon e omeprazolo). E' solo quel fastidio che mi preoccupa. Cosa mi consigliate? Grazie infinite a chiunque voglia rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Cara signora,
mi sento di dover fortemente concordare con i colleghi che le hanno parlato di
colon irritabile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 147XXX

Gentilissimo Dottore,
La ringrazio per la risposta. Oggi ho effettuato di nuovo gli esami del sangue: sono tutti nella norma, eccetto i seguenti:
- acido urico 0.8 (2.6- 7.2 mg/dL)
- glucosio 67 (74- 106 mg/dL)
- globuli bianchi 10.51 (10^3/uL)
Il medico che mi ha visitato oggi sospetta un'ulcera peptica e mi ha consigliato di fare una gastroscopia.
Cosa ne pensa Lei? Non è che non mi fidi dei medici qui, ma vivendo in Asia, preferisco sentire anche un parere italiano e soprattutto nella mia lingua.
Grazie mille di nuovo

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Dagli scarni dati oltre che dalla storia descritta,
con i limiti del non poterla visitare,
non emergono elementi sospetti per ulcera.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 147XXX

Grazie, dottore. E cosa ne pensa dei risultati degli esami del sangue?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non riscontro elementi di allarme.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 147XXX

Gentile Dottore,
mi scusi se la disturbo di nuovo, ma vorrei farle una domanda. In passato ho fatto diverse ecografie in Italia per controllare i reni, poiché soffro di calcoli (ho avuto 2 coliche renali con espulsione dei calcoli) e ho ancora un paio di calcolati di piccole dimensioni. Il medico che mi ha fatto le ecografie, oltre ai calcoli non ha mai riscontrato niente altro, tutto nella norma, ma qui all'estero dove vivo ho fatto un'ecografia circa un paio di mesi fa per il fastidio che avverto da più di tre mesi all'addome superiore destro e, oltre ai due calcolati al rene dx, ha riscontrato un angioma epatico di pochi millimetri. Lui ha detto che non desta preoccupazioni e che questi angiomi sono come i nei sulla pelle, probabilmente congeniti. Ma in passato nessuna ecografia lo ha rilevato: forse era troppo piccolo? E' quindi possibile che sia nato dopo, negli ultimi anni? Ed e' possibile che sia questo a provocarmi quel fastidio?
Gli esami del sangue, come Le dicevo, sono tutti nella norma, a parte quei tre valori di cui le parlavo nel precedente messaggio. La ringrazio infinitamente per la Sua disponibilità.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il piccolo e millimetrico angioma epatico
è un reperto assolutamente causale, benigno, e privo di sintomi correlati.

Si tranquillizzi pure.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 147XXX

Grazie mille gentile Dottore!
Le auguro un buon Natale e buone feste!

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ricambio i graditi auguri
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 147XXX

Gentile dottore,
La aggiorno. Ho effettuato la gastroscopia che non ha evidenziato nulla di grave, ma solo esofagite da reflusso e gastrite di grado A. Mi e´stato prescritto l' esomeprazolo per due settimane. Il medico continua a dirmi che non ho niente, poiché`tutte le analisi (del sangue, delle feci, ecografia, gastroscopia, marker tumorali) non rilevano nessuna anomalia, ma tutti i valori sono nei range.
Io pero`mi sento molto frustrata, perché sono sicura che il mio problema non sia solo una questione di ansia o di colon irritabile. Ora poi il fastidio e`peggiorato. E´sempre in un punto preciso, cioè a destra dell'addome, sotto l'ultima costola in zona colecisti e si irradia verso il fianco destro e a volte anche più su verso il fegato e il seno destro, ma il dolore parte dalla colecisti o per lo meno da quella parte. Non avverto nulla da seduta o da stesa, ma quando sono in piedi o cammino mi fa male. Se sto in piedi e`possibile che non senta nulla sinché non compio un determinato movimento, che mi procura il dolore. E´come se ci fosse qualcosa che sfregando o toccando le pareti mi provoca il dolore, non so come spiegarle.
Non sono crampetti, aria, etc. come avviene per la colite, ma e´qualcosa di più localizzato. Non credo sia nemmeno un problema a livello del colon, visto che sono abbastanza regolare, non ho diarrea o sanguinamenti. Io sono sicura che ci sia qualcosa che non va, probabilmente niente di grave, ma sussiste un problema. Che sia a livello di bile, di aderenze, etc. non saprei dirLe, ma vorrei approfondire e fare qualche esame più dettagliato. Cosa mi consiglia? Di cosa potrebbe trattarsi secondo Lei? Grazie infinite.
Ancora buon Natale!

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<un determinato movimento, che mi procura il dolore. E´come se ci fosse qualcosa che sfregando o toccando le pareti mi provoca il dolore>>

Il dolore da posizione non è gastroenterologico, ma, in genere, osteomuscolare,
pertanto una obiettiva valutazione è possibile solo con visita diretta.


<<Io sono sicura che ci sia qualcosa che non va, probabilmente niente di grave, ma sussiste un problema.>>

Concordo con lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 147XXX

Grazie Dottore,
sempre disponibilissimo.
Che specialista mi consiglia di visitare quindi? Un ortopedico?
Grazie di nuovo

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sinceramente ...
... dovrebbe farsi dapprima visitare dal suo curante,
il quale a sua volta dovrebbe esprimersi in merito,
... e decidere se poter gestire lui il problema
o inviarla a visita specialistica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 147XXX

Salve Dottore,
torno a scriverLe per lo stesso problema. Continuo ad avere quel fastidio all'addome superiore destro sotto le costole, dolore che si fa sentire quando cammino, a volte anche solo toccando la zona e che ogni tanto si irradia anche al fianco e dietro, ma sembra internamente, come se ci fosse una corda che tira. Non compare mai da seduta o da stesa, ma solo col movimento. Ormai sono circa 6 mesi. Io continuo a sentirmi bene, in forma come sempre, l'attività intestinale e`normale e regolare. Ho fatto poi la gastroscopia che non ha evidenziato nulla, rifatto l'eco all'addome dalla quale non e' stata rilevata nessuna anomalia (solo due piccolissimi calcoli al rene dx). Non ho ancora fatto la colonscopia, anche perché non sono sicura dipenda dal colon o da un problema di tipo meccanico, pertanto avevo pensato di fare prima dei raggi. La tac senza mezzo di contrasto potrebbe rilevare qualche problema anche al colon? Fosse possibile, preferirei fare una tac prima di ricorrere eventualmente alla colonscopia. Cosa mi consiglia? Cosa crede che sia il mio problema? Sono molto preoccupata, ho paura di problemi gravi al colon ma poi mi consolo dicendomi che forse dopo più di 6 mesi, fosse qualcosa di grave, sarebbe già degenerato, giusto?
La ringrazio in anticipo per la Sua disponibilita`.

[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
... continuo a sostenere quanto scritto in replica #1.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente 147XXX

Gentile dottore, intende colon irritabile? ritiene che non serva una tac?

[#17] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Per il colon irritabile non serve,

naturalmente si tratta pur sempre di una valutazione a distanza!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente 147XXX

Gentilissimo dottore,
torno a scriverLe poiché quel fastidio all'addome superiore dx non e`ancora passato e ormai sono passati più di 7 mesi.
Ho rifatto diverse volte le analisi del sangue, da cui tutti i valori risultano nella norma. Rifatto ecografia addome, che non mostra niente di anomalo (non si vedeva più nemmeno l'angioma al fegato). Ho fatto anche analisi urine (tutto ok), ecografia ai reni (ok, a parte dei piccolissimi calcoli) e raggi dell'addome, da cui non si vede nulla di strano, solo un po' di gas intestinale.
Il fastidio compare sempre solo se in piedi o quando cammino (quando sono in piedi a volte mi fa male la parte anche solo al tatto e la sento più rigida), ma quando mi siedo o mi stendo non sento più nulla nemmeno toccando.
Vado in bagno regolarmente, anche se a volte le feci sono più dure e a volte più morbide (non diarrea pero`). Continuo a sentirmi molto in forma, non sono dimagrita e ho sempre un grande appetito.
Ma nonostante cio`, il terrore che sia qualcosa di grave non mi da`pace. Dovrei probabilmente fare la colonscopia, ma vivo all'estero e ho molta paura di farla qui. C'e`qualche esame alternativo alla colonscopia che posso fare per controllare colon ed intestino?

[#19] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<Ma nonostante cio`, il terrore che sia qualcosa di grave non mi da`pace. >>

... ovviamente non concordo.

<<C'e`qualche esame alternativo alla colonscopia che posso fare per controllare colon ed intestino?>>

Si, si tratta di esami di tipo radiologico essenzialmente ma ogni opportunità va valutata dal medico che la segue.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente 147XXX

Gentilissimo Dottore,
La ringrazio.
Ieri ho avuto tanto gas intestinale e crampi addominali con feci molli. Sto assumendo il carbone vegetale e i crampi forti sono passati, ma persistono feci molli e aria nella pancia.
cosa potrebbe essere? Devo preoccuparmi? Cosa mi consiglia di fare?

[#21] dopo  
Utente 147XXX

Dottore,
oggi ho notato che i crampi aumentano quando mangio, ma proprio al passaggio del cibo e non durante la digestione... Non so se questo sintomo, insieme a quel dolore/fastidio che ho a destra dell'addome superiore da più di 7 mesi e le feci molli di questi due giorni, siano riconducibili a qualcosa di più preoccupante.

[#22] dopo  
Utente 147XXX

Carissimo Dottore,
quel dolore esattamente nel punto della colecisti (sotto l'ultima costola) e i gas intestinali con feci molli che ho negli ultimi due giorni potrebbero essere indice di un mal funzionamento della colecisti, nonostante l'ecografia non rilevi calcoli e gli esami del sangue siano tutti ok?
Mi e`venuto questo dubbio...

[#23] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
... continuo a sostenere quanto scritto in replica #1
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24] dopo  
Utente 147XXX

Grazie mille, Dottore.
Mi chiedevo però un'altra cosa: il colon irritabile dovrebbe provocare dei dolori da aria in tutta la pancia, giusto? Ma io, a parte qualche avvenimento sporadico di gas intestinale che mi provoca crampetti addominali dappertutto, ho sempre quel dolore in un punto specifico. Potrebbe essere un polipo, un'escrescenza che sfrega contro le pareti o con le feci, irritandosi? O i polipi non provocano dolore?

[#25] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<il colon irritabile dovrebbe provocare dei dolori da aria in tutta la pancia, giusto?>>

NO




<<Potrebbe essere un polipo, un'escrescenza che sfrega contro le pareti o con le feci, irritandosi? O i polipi non provocano dolore?>>

I polipi non "irritano" nè provocano dolore.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#26] dopo  
Utente 147XXX

Gentile dottore,
Torno a disturbarla. Ormai è passato più di un anno e Spesso avverto ancora quel fastidio/dolore all'addome superiore sotto la costola/fegato quando cammino o sono in piedi. Ho effettuato anche la tac due mesi fa, che non ha evidenziato nulla di anomalo, solo una piccola cisti epatica, che circa un anno fa era stata individuata in un'ecogafia (allora il medico parlò di angioma). Io continuo a sentirmi bene per ora, evacuo regolarmente e normalmente e non noto presenza di sangue nelle feci. Ma oggi ho letto che le cisti epatiche potrebbero essere in realtà metastasi causate dal cancro al colon. Non mi decido a fare la colonscopia, ne ho il terrore. Cosa mi consiglia? Grazie mille in anticipo per la sua estrema disponibilità e comprensione.

[#27] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le cisti epatiche non vanno confuse con le metastasi.

<<Io continuo a sentirmi bene per ora, evacuo regolarmente e normalmente e non noto presenza di sangue nelle feci.>>
... come può pensare ad un tumore?

Si rassereni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente 147XXX

Caro Dottore,
ritorno a scriverLe, poiché dopo 1 anno e mezzo ormai, continuo ad avere quel fastidio all'addome destro superiore. Non è aumentato, ma a volte, quando sono più stanca o forse bevo più caffè, lo sento più costantemente. Oggi per la prima volta ho notato forse delle striature più arancioni nelle feci, ma non era molto chiaro, in quanto non era sangue rosso o nero (tra l'altro ho bevuto un succo di rapa rossa due giorni fa e da allora non avevo ancora evacuato). Come immagina, quel colore mi ha spaventato molto. Io continuo a sentirmi bene, non noto dimagrimento e le feci sono di consistenza e forma normale. Ho fatto eco addome di controllo il mese scorso, tutto ok. Mi consiglia di fare la colonscopia? Questo.fastidio purtroppo non va via...
Crede che, qualora si trattasse di qualcosa di grave, non starei ancora così dopo un anno e mezzo? Oppure non vuol dire? Sono terrorizzata e mi scuso per la mia insistenza. Grazie mille, dottore

[#29] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Riconfermo pienamente quanto già scritto in replica #1.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#30] dopo  
Utente 147XXX

Grazie dottore,
Lei e`sempre cosi` disponibile e rassicurante.
Oggi sono stata dal practologo, perché anche questa mattina ho notato delle striature rosso-arancio nelle feci. Lui mi ha fatto la visita con l'anoscopio e mi ha detto che non gli sembra che ci sia sangue nelle feci, guardandole così a occhio nudo.Mi ha consigliato di fare il clisma opaco, per escludere qualsiasi cosa, quindi giovedì`prossimo mi sottoporrò a questo esame, sperando che vada tutto bene.
Vivo all'estero e qui la preparazione consiste in 2 giorni di dieta con pane bianco e pastina in bianco, acqua o bibite tipo Gatorade. La sera prima del clisma opaco mi hanno dato Magvac soluzione orale,
3 pastiglie di Bisacodyl 5mg (dulcolax) e 1 supposta di Bysacodyl 10 mg la sera + 1 la mattina dell'esame. Cosa ne pensa?

[#31] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
A distanza, senza averla visitata, non posso opinare sulle indicazioni che le sono state date.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#32] dopo  
Utente 147XXX

Gentilissimo Dottore,
ritorno a diaturbarLa.
Ho notato che il primo messaggio relativo al mio problema risale a settembre 2014 e dopo quasi 2 anni eccomi ancora qui con il solito fastidio all'addome superiore destro, che si accentua quando cammino e quando sono a digiuno, mentre migliora e passa quando mangio o sono distesa. Ho notato che l'inizio del dolore coincide con l'inizio dell'assunzione delle bustine voltfast, che prendo ogni mese per i forti dolori mestruali e in effetti il dolore all'addome superiore destro (che spesso si irradia anche più su e fino al rene dx) si fa sentire quando passa il ciclo e quindi dopo i 3 giorni di assunzione del farmaco. Secondo Lei potrebbe esserci una correlazione?
Le feci continuano ad essere regolari.
Non ho ancora effettuato la colonscopia... secondo Lei il fatto che siano passati quasi 2 anni senza particolari segni di peggioramento, depone a favore di una patologia non grave? O non è detto? La ringrazio in anticipo