Utente
Buongiorno.
Ho 36 anni. Non bevo alcolici (al max due bicchieri di vino 4 o 5 volte all'anno in occasione di feste o compleanni, nei restanti 360 giori all'anno solo acqua), non fumo. Sono magro.
Da alcuni mesi ho un dolore a sinistra appena sotto l'ultima costola, sia vicino al centro che più spostato verso il fianco. Non si tratta di un vero dolore ma di un fastidio/intorpidimento. Oltre a questo ho un dolore saltuario a circa un centimetro a sinistra dell'ombelito, leggermente più in basso dell'ombelico. In questo punto il dolore si sente meno spesso ma è più acuto. Oltre che quando sono nervoso, l'ho sentito anche durante una corsa con la cintura stretta e mentre mi sono chinato di scatto per raccogliere un oggetto.
Tre mesi fa sono andato dalla guardia medica la quale mi ha palpato l'addome seguendo l'intestino e m'ha detto che c'era molta aria e un paio di "blocchi" dovuti probabilmente al fatto che non andavo regolarmente di corpo. M'ha detto di rilassarmi e di regolarizzare l'intestino. Da allora sono andato di corpo tutti i giorni anche 2 o 3 volte al giorno (prima non mi prendevo il tempo e andavo solo 2/3 volte a settimana). Le feci sono normali, niente stipsi o diarrea. Soltanto un giorno ho avuto una scarica improvvisa di diarrea, sono tornato di corpo alcune ore dopo ed era tutto normale e non si è mai più ripetuto.
Dopo questa visita ho però continuato ad essere stressato a causa delle condizioni sul posto di lavoro e sono continuati i dolori.
Lunedi sono andato dal medico di famiglia, m'ha visitato e non ha sentito niente di particolare, m'ha solo detto che potrebbe esserci una piccola ernia interna che lui non riesce a sentire (mi è capitato di sollevare dei grossi pesi). M'ha detto di non stressarmi e m'ha prescritto la colonscopia e un'ecografia addominale.
In questi due giorni ho eliminato il té, i caffé (ne bevevo 3/4 al giorno), il latte (circa 1 lt. al giorno) e ridotto al minimo gli zuccheri. Ho cambiato sedia al lavoro e corretto la postura (stavo piegato sul fianco sx e avevo la sensazione che le costole schiacciassero gli organi sotto).
Mi sono sforzato di stare sereno e tranquillo anche al lavoro e ieri non ho sentito alcun dolore/fastidio, a parte 30 secondi in una fase concitata, ma è stato sufficiente fermarmi un attimo perché passasse.
Se massaggio l'addome per 1/2 secondi passa il fastidio e immediatamente sento dell'aria che deve uscire da sopra o da sotto.
Ho pensato possa trattarsi di meteorismi e/o colon irritabile, ma stamattina bevendo una camomilla calda ho sentito un bruciore appena sotto le costole, quasi al centro. Ho pensato quindi che possa essere lo stomaco.
Un'ultima cosa che mi preoccupa, se tocco la fine delle costole verso il centro a dx sento solo pelle e ossa, mentre a sx sento anche una specie di membrana/nervo tra la pelle e le costole.
Mia mamma ha avuto un tumore al pancreas, ernia iatale ed elicobatter.
Secondo voi devo preoccuparmi in attesa dei referti o no?
Grazie per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente si tratta di intestino irritabile.
Tale condizione (assolutamente benigna) è amplificata da alimentazione non corretta << In questi due giorni ho eliminato il té, i caffé (ne bevevo 3/4 al giorno), il latte (circa 1 lt. al giorno) e ridotto al minimo gli zuccheri >>.
Ovviamente la mia è solo una ipotesi che andrebbe suffragata da una visita diretta!
Le consiglio una visita gastroenterologica per chiarire il dubbio!
resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno.
Innanzitutto la ringrazio per la risposta.
Ho continuato a cercare di gestire lo stress e anche ieri non ho sentito fastidi (solo 30 sec in tutta la giornata in momenti concitati al lavoro, contro le ore di fastidio quotidiano diprima).
Ho notato però che come mi innervosisco appena sento subito una puntina di fastidio. Mi sembra quindi che i benefici maggiori siano dti dal controllo dello stress.
L'eliminazione degli alimenti dannosi probabilmente daranno benefici in tempi più lunghi. Continuerò quindi a non assumerli.
Gli unici benefici evidenti, al momento, oltre al cercar di stare calmo e serono, è stata l'assunzione di una tisana al finocchio dopo pranzo mentre per la camomilla non ho notato alcun miglioramento, ed il cercare di eliminare l'aria in eccesso appena ne sento il bisogno prendendomi le pause per uscire o andare in bagno.
Spero che continuando così si regolarizzi il tutto e si sfiammi.
Intanto la settimana prossima farò la colonscopia prescrittami dal medico ed andrò da un gastroenterologo.
L'ecografia addominale invece è prevista per metà maggio.

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottore.
Mi scusi se la disturbo ancora.
Con le modifiche delle abitudini limentari e cercando di non stressarmi al lavoro, il dolore da alcuni giorni è totalmente passato. Resta solo qualche leggero fastidio ogni tanto quando si accumula aria e faccio alcuni movimenti.
Ieri sera però mi sono pesato e ho notato di aver perso 2,5 kg. in una settimana.
Sono sempre stato 72 kg. mentre adesso ne peso 69.5. SOno alto 1.79 cm.
E' possibile perdere cosi tanto peso in una settimana?
Ok, prima mangiavo tutti i giorni un filone di pane e bevevo quasi un litro di latte. Adesso niente latte, un pezzettino di pane o niente del tutto.
Ieri ho pranzato con 5 gnocchi alla romana mentre prima ne mangiavo 10/12, ci mangiavo il pane e bevevo il latte. Magari ci aggiungevo anche dei biscotti al cioccolato. Adesso niente dolci.
Però mi sembrano comunque tanti, anche perchè non ho molti grassi da bruciare.
Al lavoro metto gli stessi pantaloni di prima e da qualche giorno lascio sbottonato l'ultimo bottone per evitare di comprimere il ventre, e non mi vanno giù.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si è risposto da solo!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno.
Ho fatto la colonscopia.
Mi hanno trovato il colon spastico e dei diverticoli.
Mi è stato detto di bere molto e mangiare fibre. Oltre a limitare l'ansia e lo stress.
Mi è stato prescritto per due settimane un farmaco contro la stipsi (NOSTIPS).

A causa dei diverticoli, il colon non era proprio pulito, nonostante avessi bevuto fino all'ultima goccia i 4 lt. di preparazione, rispettandone i tempi di assunzioni.
C'è la possibilità che a causa di questo possa non essere stato visto qualcosa di più grave oppure le "cose gravi" si sarebbero viste comunque?

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Deve chiederlo a chi ha eseguito l'esame!
Non sono in grado di sspere "quanto" fosse sporco il duo intestino!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia