Utente
Salve da circa 5 anni ho dolore continuo all ipocondrio sinistro e passa solo quando dormo si ripresenta al risveglio peggiora se bevo o mangio di più..Ho dispepsia con gonfiore e pesantezza di stomaco,stitichezza.Referto gastroscopia :normale la mucosa del terzo esofageo superiore e medio ; a livello distale si osservano 3 minute erosioni circolari su pliche.Stria Z marcata ed irregolare.Cardias beante. Incostante prolasso di mucosa fundica.Cavità gastrica normoconformata,normoelastica e rivestita da pliche di regolare spessore. la mucosa di rivestimento non presenta lesioni .Peristalsi presente.Contenuto gastrico muco-sieroso.Piloro pervio ed eumorfico.Normale la mucosa bulbare e della seconda porzione duodenale . In retrovisione si reperta ernia iatale da scivolamento assiale .HP negativo. Utile manometria e ph impedenziometria esofagea 24 ore. Non riesco a fare cure con IPP mi causano dolore allo stomaco e gli antiacidi stitichezza ,da circa un mese sto facendo cura con : Marial 3 bustine al giorno due ore dopo ogni pasto e Neo Carvi 3 al giorno prima dei pasti non noto miglioramento , il Peptazol da 40 non lo sto facendo perchè sono in attesa di fare esami e ho anche paura di farlo perchè se mi fa male l'esomeprazolo da 20 figuriamoci quello da 40 , ho sempre dolore all' ipocondrio sinistro e non riesco più a mangiar niente .Chiedo a voi dottori che cosa puo' essere questo dolore che ho all'ipocondrio sinistro e perchè non riesco a star meglio anzi peggioro e x ultimo se è necessario farmi gli esami sopra descritti . Vi ringrazio di cuore e scusate se mi sono prolungata

[#1]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
8% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Buongiorno, per prima cosa le consiglio di assumere il Marial subito dopo i pasti.
Premesso questo il dolore che riferisce lei non ha attinenza con il problema gastroesofageo ma probabilmente si tratta di un colon irritabile che curerei per prima cosa con l'assunzione di adeguata quantità di acqua (almeno 2 litri al dì) a cui aggiungerei le verdure crude (insalate verdi) a pranzo e cena e frutta lontano dai pasti (come spuntino e merenda); eviti i cibi fritti, le bevande gasate, le verdure cotte e i formaggi che fermentano. se il disturbo continua contatti un buon gastroenterologo.
cordialità

dr. C. Favara
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dr.Favara grazie x aver risposto.Tutto quello che mi dice di fare lo faccio da parecchio tempo ma la situazione peggiora . Bevo un bicchiere di acqua lentamente ogni ora e lo stomaco mi gonfia in modo esagerato e sto più male ,ogni volta che provo a mangiar pochissima verdura mi gonfia lo stomaco ho pesantezza e non la digerisco se la mangio a mezzogiorno salta lo spuntino e la cena e me ne vado a letto con il malessere .Questo è quello che mangio : colazione : latte senza lattosio e 30 gr.kellogg's Rice krispies , spuntino una mela o banana ,pranzo : 30 gr.Quinoa o riso condita con olio d'oliva e una zolletta di spinaci surgelati ma non sempre perchè sto più male ,Spuntino 3 noci o 10 mandorle , cena 100 gr.di merluzzo bollito condito con olio d'oliva a crudo o una fettina di pollo prima aggiungevo due gallette di riso ora nemmeno quelle perchè mi sento sazia con poco . Ho girato parecchi gastroenterologi ma con esito negativo non riesco a risolvere il problema ; l ultimo mi ha detto che devo fare la manometria e la Ph -impedenziometria esofagea della 24 h e poi ritornare a fargli vedere gli esami e decidere se operare l' ernia iatale ,ho prenotato, posto libero maggio 2019 Le chiedo ma è veramente importante fare gli esami sopra citati o si puo' fare altro ? e perchè i gastroprotettori mi causano mal di stomaco ,come mi devo curare se non li posso prendere? da ieri ho iniziato di nuovo la cura con il gastroprotettore e ho avuto di nuovo mal d stomaco già dalla prima pillola . 2 anni fa dalla gastro è risultato che c'erano 3 ulcere e x curarle ho preso per 3 mesi il Pariet e ho avuto mal di stomaco per 3 mesi ,ho smesso il gastroprotettore e il dolore è passato però ho rifatto la gastro le ulcere si sono cicatrizzate però si sono formati dei polipi che sono stati tolti e analizzati ,questo è il risultato della gastro:gastroduodenite modesta ernia iatale , pseudopolipi del corpo gastrico diagnosi delle biopsie : Frammenti polipoidi di mucosa del corpo con edema, iperemia e dilatazione cistica di alcuni colletti ghiandolari .Mucosa gastrica di tipo transizionale edematoso-iperemica con lieve atrofia ghiandolare, metaplasia intestinale e lieve infiltrato linfo-granulocitario nella lamina propria. Non evidenza di HP.Grazie

[#3] dopo  
Utente
Dr. Favara l 'aggiorno sulle mie condizioni : ho iniziato ad assumere il Pantaprazolo da 40 mg da 19 giorni la mattina 30 minuti prima di colazione ,20 gocce di Levobren 30 minuti prima di pranzo e cena e Marial subito pranzo e cena e il dolore all' ipocondrio sinistro è passato ma ho tosse stizzosa di continuo; l' altro giorno ero fuori e non ho preso il Levobren e il dolore all' ipocondrio si è ripresentato, continuo a prenderlo e il dolore scompare le chiedo visto che il Levobren non è curativo e a breve devo smettere di prenderlo cosa posso prendere x far passare il dolore all' ipocondrio? La tosse stizzosa è normale se faccio cura per il reflusso? La manometria e la ph - impedenziometria eesofagea delle 24 h non lo ancora fatta perchè la macchina è rotta e per questo ho iniziato cura con IPP devo proseguire la cura con gli IPP x altri 9 giorni o devo proseguire x altre 2 settimane e poi fare la pausa ? Le sarò grata se vorrà rispondere grazie buona giornata .

[#4]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
8% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
La tosse causata dal reflusso impiega un po’ di tempo prima di scomparire (anche sei mesi). Al posto del levobren esistono prodotti naturali che trova facilmente in farmacia. Il PPI appena non ha più bruciore lo può assumere a gg alterni per qualche mese mentre il Marial lo può continuare
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#5] dopo  
Utente
Grazie dr.per la sua celere risposta .Il gastroenterologo che ha eseguito la gastro mi ha prescritto cura con Peptazol da 40 mg e Levobren gocce a tempo indeterminato e Marial solo per 2 mesi e mi ha solo detto che devo fare intervento perchè c'è una grossa ernia iatale ,ma prima devo fare la manomatria e la ph - impedenziometria esofagea della 24 ore . Ho chiamato anche all' ospedale di Catania per prenotare e mi è stato detto che se ne parla a fine maggio 2019 ,ho richiamato il gastroenterologo per dirgli cosa dovevo fare ma è in ferie le chiedo : il gastroenterologo x prescrivermi una cura così esagerata con IPP sospetta l ' esofago di Barret o la Sclerodermia ? Mi sono informata su alcune pubblicazioni e c'è scritto:La terapia sarà stabilita in base al risultato della gastroscopia che può avere rilevato:
1) mancanza di lesioni esofagee;
2) segni di esofagite;
3) Esofago di Barrett
Nei pazienti con esofago di Barrett la terapia deve essere mantenuta a dose piena indipendentemente dai sintomi che possono anche essere assenti.Nel frattempo che si aggiusta la macchina per fare l esame devo continuare a fare la cura prescritta dal gastroenterologo o interrompere come mi consiglia lei prima ,bruciore non è ho solo tosse e dolore all’ ipocondrio sinistro se smetto di prendere il Levobren. Grazie dr. e mi scusi se continuo a farle domande ma non sono cosa fare. Buona giornata .

[#6]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
8% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
la terapia che le hanno prescritto è quella base per la MRGE ma poi, come nel suo caso deve essere modulata, come le ho scritto precedentemente, in base ai sintomi.
cordialità
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#7] dopo  
Utente
Buona giornata dottor Favara grazie tanto per aver risposto ,visto che non ho dolore faccio come dice lei : il Pantaprazolo lo prendo a giorni alterni fino a quando faccio l' esame un caro saluto e grazie ancora

[#8]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
8% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
di nulla
cordialità
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org