Utente 393XXX
Gentilissimo dottori,

Da un po’ di giorni a questa parte avverto un dolore sordo all’ipocondrio sinistro, all’altezza della parte inferiore dello sterno. Questo compare soprattutto dopo i pasti. Inoltre ultimamente sto avendo delle feci irregolari. A volte sono normali, altre volte molto molli con presenza di muco, a volte ho emissioni di solo muco. Oltre a ciò sento la pancia produrre continuamente dei borborigmi, come se fermentasse qualcosa e al mattino a volte avverto dei crampi al basso addome che elimino con la defecazione.
Ho sempre avuto periodi con problemi intestinali aspecifici che si alternano a periodi in cui sono invece regolarissimo.
Soffro anche di reflusso con poco bruciore ma con sintomi prevalentemente laringo/faringei ed eruttazioni frequentementi dopo i pasti
Non so se può essere utile saperlo ma, nei giorni in cui mi sentivo particolarmente gonfio ho avuto degli episodi di forte tachicardia con extrasistoli, per i quali sto gia indagando con il mio cardiologo di fiducia.
Le mie domande sono queste:
-Il quadro è compatibile con una sindrome del colon irritabile e meteorismo?
-Il dolore in epigstrio sinistro, che è saltuario e si presenta spesso dopo i pasti, può essere imputato sempre allo stesso problema intestinale?
-Siccome assumo Xanax (0, 5 X 3), se volessi ricominciare la cura per il reflusso con IPP, ci sarebbero problemi di incompatibilità tra i due farmaci?

Vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona serata

Cordiali saluti

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
La prima risposta è sì : credo che il dolore sia dovuto soprattutto alla formazione di aria a livello della flessura sinistra del colon . Dovrebbe stare meglio assumendo uno dei vari preparati non farmacologici, a base di simeticone, dopo ogni pasto. Non c ' è incompatibilità tra il tranquillante e gli IPP.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Tittobello,

La ringrazio per la sua gentile e precisa risposta!

Le auguro una buona giornata,

Cordiali saluti

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
grazie. Auguri anche a lei.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Tittobello,

Approfitto della sua gentilezza per porle un altro paio di domande.
Premettendo che sto già facendo tutti gli accertamenti necessari con il mio cardiologo, ho notato che quando si riacutizza il problema del colon irritabile e soprattutto quando ho degli episodi di coliche con scariche di feci molli, mi parte spesso una tachicardia con varie extrasistoli.
Potrebbe esserci una correlazione? So che la distensione dovuta al meteorismo potrebbe causare tali fenomeni.
Lei lo ritiene plausibile?

Nei periodi di riacutizzazione mi consiglia una dieta in bianco e povera di grassi per qualche giorno?

In passato ho assunto delle compresse masticabili (Digerfast) contenenti simeticone, potrei trarne giovamento?

Ringraziandola anticipamente le auguro una buona giornata

Cordiali saluti

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Sì, può esserci una correlazione, anzi , c' è spesso. Per quanto riguarda la dieta, non si tratta di grassi, anzi i grassi non fermentano e non formano aria. Sono la verdura, la frutta , i farinacei che producono aria ( oltre ai legumi ), ma certo non è il caso di abolirli, solo ridurli. D' accordo su quelle compresse masticabili, in abbondanza.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Tittobello
La ringrazio nuovamente.
I miei sintomi sono irregolari...un giorno sono acuti e un altro spariscono. Tipico del colon irritabile vero?
Potrei iniziare ad assumere dei probiotici generici tipo Enterogermina?

La ringrazio e le auguro una buona giornata

Cordiali saluti