x

x

Cura per colon irritabile e dimagramento

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno

mi scuso per scrivere spesso in questo ultimo periodo.
Riepilogo velocemente, da piu' di anno soffro di dolore al fianco sx e alvo alterno.
Ho fatto tutti gli esami possibili :clisma (negativo), gastro con biopsie esofago e duodeno (esito esofago di Barrett (che curo con Pantopan da 40mg) ma lo sapevo gia' mi e' stato diagnosticato nel 2010 e biopsie per celiachia negativo anche se sono HLA positivo ma gli altri valori transglutaminasi ferritina ecc... erano nella norma ), esami del sangue completi (li ho fatti piu' volte, bilirubina alta ma questo e' di famiglia e sono sempre stato così, vitamine B e D leggermente basse tutto il resto nella norma, test lattosio negativo, colonscopia (1 mese fa) negativa si evidenziava la presenza di ossiuri(fatto la terapia e ripetuta, fatta eco addome e rx addome ed emocromo completo la scorsa settimana senza nessun reperto di rilievo (anche per l esame del sangue non c erano valori che potevano fare pensare ad un malassorbimento), ho fatto l'ultima visita specialistica 10 giorni fa, il medico mi ha prescritto duspatal al mattino e valpinax alla sera per due mesi preceduti da Nimixin per 5 giorni.
Ora ho fatto il Nimixin (20 giorni fa) ed e' da 10 giorni che prendo duspatal e valpinax (ma senza grandi risultati) il dolore persiste e anche l alvo alterno per di piu' sto dimagrendo (sono gia0' magro di costituzione sono un po' preoccupato di cio').
Ho solo due domande :
In quanto ho reflusso in questi giorni mi chiedevo se uno dei farmaci che sto assumendo puo' dare questi effetti indesiderati (oppure e' un sintomo delle preoccupazioni nel non vedere dei miglioramenti).
La stessa cosa vale per il dimagramento sono molto preoccupato di questo, la domanda che mi faccio e':
.sto dimagrendo perché sono malato di qualcosa che ancora non si sa oppure sto dimagrendo perché sono preoccupato??
Aggiungo che dopodomani faro ' urinocoltura e coprocoltura.
Visto tutti glie sami negativi e pensando anch io possa derivare da ansie ecc... sto cercando anche di fare cose che mi piacciono per distrarmi (piscina palestra yoga) ho appena cominciato spero di vedere dei frutti.

Grazie mille
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Direi che molto dipende dalla sua ansia (dal momento che tutti gli esami sono sostanzialmente negativi).
I sintomi non mi sembrano dipendere dai farmaci.
Ovviamente non dimagrisce perchè preoccupato ma forse perchè, probabilmente, mangia meno!
In ogni caso si faccia rivalutare da un gastroenterologo!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta, stamattina ho chiamato al telefono il mio specialista spiegando un po' come sta andando, mi ha rassicurato sul valpinax e sul reflusso e mi ha detto di andare avanti ancora un paio di settimane e vede se migliora.

Le chiedo un suo parere su un concetto che prima non ho specificato, ad ottobre scorso come scritto ho fatto la gastro , perché il mio medico basandosi esclusivamente sulla positivita' all HLA sosteneva che fossi celiaco, e quindi mi aveva fatto fare una dieta preventiva priva di glutine da maggio ad agosto, quando poi ho fatto la visita specialistica e abbiamo deciso di fare la gastroscopia naturalmente sono tonato per i due mesi antecedenti l esame a mangiare di tutto (glutine compreso per non incorrere in falsi negativi.
La domanda che le faccio, visto comunque questi sintomi e visto che il mio medico di base continua a sostenere che io sono celiaco (non so perché mettendomi anche un po' in crisi perché e' per questo che mangio meno perché mi scaturiscono "seghe mentali"), bastano i due mesi di dieta normale (con glutine) per non incorrere in falsi negativi??
Aggiungo che nei 3 mesi di dieta senza glutine che poi ho ripetuto da novembre a febbraio(perché il mio medico insisteva)...non mi hanno portato alcun giovamento.
Entrambi gli specialisti dai quali sono andato , mi han detto di stare tranquillo e mangiare di tutto ....chiedevo anche un suo gentile parere a riguardo.

Grazie ancora
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Positività HLA NON significa celiachia!
La diagnosi di celiachia è ESCLUSIVAMENTE ISTOLOGICA!
Solo se la biopsia duodenale mostra le caratteristiche alterazioni si può parlare di malattia celiaca!
[#4]
dopo
Utente
Utente
Difatti questo era l esito:
Gastroscopia esito dele biopsie :mucosa duodenale con villi normostrutturati enterociti di altezza conservata con orletto evidente linfociti intraepiteliali paria 15 su 100 eritrociti. Lieve flogosi cronica aspecifica della lamina propria

Non so come mai il mio medico (del quale mi sono sempre fidato) si sia fissato sulla malattia celiaca.

[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
non so dirle!
E' un concetto molto semplice!