x

x

Colecisti, infiammazione allo stomaco, gastrite

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve, ho 25 anni
Ho un problema da diverse settimane.
Inizio con il dire che nel 2003 mi hanno tolto la colecisti ( per laparoscopia) in quanto avevo 3 grandi calcoli.
Fine Maggio 2015 il mio peso era di 61.
inizio questa settimana peso di 53.
Attualmente peso 51,8.
In quasi tre mesi ho perso circa 10 Kg.

In queste settimane ogni volta che mangiavo ( qualsiasi pasto- le ho provate davvero tutte) dopo poche ore ero costretto ad andare in bagno. (Diarrea) con scariche che andavano da 1 a tre volte.

Il mio medico di famiglia mi ha detto di fare una colonoscopia fissata per il 14 Settembre.
Ma la situazione non è migliorata e quindi sono andato in ospedale.

Mi sono ricoverato domenica 23 in quanto i dolori addominali erano tanti e il mio peso era sceso notevolmente.
Mi hanno fatto i seguenti esami:
Esame del sangue: Perfetto
Raggi: Nessuna cosa da riscontrare
Endoscopia: Nessuna cosa da riscontrare
Ecografia: Tutto nella norma
Gastroscopia: Infiammazione dello stomaco ( hanno prelevato il tessuto e non è stato riscontrato nessun batterio)
Mi hanno dato il permesso di uscire dall'ospedale ieri sera. Dicendomi solamente che ho una infiammazione allo stomaco ( Ma la perdita così drastica del peso non è allarmante?)
Mi hanno detto di prendere Pantoprazol e di aspettare.

Stamattina faccio colazione con una fetta di pane e marmellata dopo un ora la solita scarica.

Quanto devo aspettare che il mio corpo si ristabilisce?
Cosa altro devo fare? Esami allergici? Dovrei andare da un nutrizionista?

Spero che qualcuno possa darmi la via e qualche soluzione.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Dovrebbe recarsi da un gastroenterologo per approfondire la cause di diarrea che sono davvero numerose.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Il mio medico mi ha detto semplicemente di andare a fare una colonoscopia ( che tra l'altro non hanno trovato nulla)

Se non sarei andato in ospedale, non avrei scoperto di avere una infiammazione allo stomaco e probabilmente mi avrebbe dato una pillola per fermare la diarrea e basta.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Per questo deve andare dallo specialista!
Approfondisca a partire da un esame colturale delle feci.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Continuo ad aggiornare la situazione.
Mi ritrovo dopo ben 6 mesi, da agosto, con le stesse situazioni.
Il dottore ha detto che soffro della classica sindrome post colecistectomia.
Volevo sapere se sono condannato a vita o cosa.
Il dottore non ritiene che debba andare da un nutrizionista (peso 54).
Mi ha dato delle pillole da prendere prima di ogni pasto fatte di carciofo e durante il pasto due pillole da masticare per L aria.
Chi può aiutarmi? Chi conosce questa sindrome? Grazie
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Il dottore ... specialista ... di cosa?

Accettando per buona la diagnosi
le riferisco che
la Sindrome post-colecistectomia (o Postcholecystectomy syndrome, PDC) è un problema che compare immediatamente "dopo" una colecistectomia, ed in effetti può protrarsi a vista

...... stranissima la comparsa dopo ben 12 anni!

SI affidi ad un gastroenterologo esperto!