Utente
Buon pomeriggio a tutti e grazie in anticipo a chi risponderà.
Come da titolo presento i miei disturbi, che vanno avanti oramai da Giugno.
Verso la metà di questo mese inizio ad avere dei giramenti di testa improvvisi, accompagnati qualche volta da leggera nausea, senza vomito. Questi disturbi si presentavano ogni tanto, e non sempre. Per questo motivo il mio medico mi prescrisse una risonanza alla testa e al rachide cervicale, toracico e lombare: i risultati tutti nella normale. Ed anche un emogas con raggi al torace, tutto ok.
Il tempo passa e io sto un poco meglio, fino a quando verso la fine di Luglio inizio ad avere problemi di stomaco? intestino? non riesco a capire bene la posizione esatta delle fitte che provo, poiché sono molto migranti. Prima una fitta verso l'ombelico, poi una fitta all'epigastrio al centro e poi verso il costato, specialmente e soprattutto a destra. A volte si riflette anche dietro alla schiena e su un fianco. Durano pochi secondi e NON sono sempre presenti.
Faccio analisi del sangue e delle urine, insieme si valutano anche la funzionalità renale ed epatica. Vitamine, ferro, colesterolo, emocromo + formula, pcr, ves, proteine totali etc etc valori tutti nella norma. Un'ecografia addome datata 17 Aprile 2015, anch'essa nella norma.
Sono passati vari mesi e ancora, ogni tanto avverto questi giramenti di testa come dei vuoti di testa proprio, improvvisi che mi fanno "salire" questo senso di nausea che si attenua SOLO dopo aver mangiato qualcosa. Un episodio molto importante è stato una settimana fa, quando verso l'ora di pranzo ho iniziato a sentirmi debole, con queste vertigini e tremavo nel portarmi in bocca la forchetta e, appena finito il pasto, è come se mi fossi ricaricata ed è passato tutto.
Ho la pressione bassa, sempre stata così, a volte mi arriva anche a 80 / 60. Ho provato a misurarla quando ho questi sintomi ma si aggira sempre sui 95/100 su 60/70, insomma come sempre. La glicemia ogni tanto me la misuro con il glucometro e sembra vada bene.

Cosa pensare? Il medico non sa più che altri esami farmi fare, dal momento che le analisi vanno bene e anche le risonanze. Potrebbe essere un qualcosa di pericoloso?

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Penso che il suo stato ipotensivo (costituzionale)
e la sua carica ansiogena
possano, anche alla luce della negatività degli esami effettuati,
giustificare ampiamente i suoi malesseri.

Si rassereni e cerchi
di curare entrambe le situazioni
con il conforto del suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta!
Per un periodo, dove avevo accumulato molto stress, ho utilizzato Levopraid ma mi dava moltissimi problemi con il ciclo mestruale, causandomi ritardi anche di un mese. E quindi mi è stato consigliato di smettere.
Ho chiesto al medico se fosse opportuno una gastroscopia o colonscopia, dal momento che ho questi disturbi intestinali ma mi ha detto di aspettare e non capisco il perché.
Certe volte, questi giramenti con questa nausea sono veramente invalidanti, dal momento che studio e non mi fanno concentrare come dovrei e a lavoro rendo veramente poco.

Ho esaminato veramente tutto: dai polmoni, al cervello, all'addome, al sangue e per fortuna va tutto bene. Mi manca solo un consulto dal gastroenterologo, a cui sono andata molti anni fa (2009) per infiammazione dell'intestino, che mi ha fatto "penare" per molti mesi.