Utente
Gentili Dottori,

sono un ragazzo di 30 anni e da qualche settimana ho iniziato a soffrire di disturbi allo stomaco, disturbi che includono: fastidio allo stomaco (come tensione), nausea, bruciore immediatamente sotto il pomo di adamo, inappetenza (a volte), e eruttazioni frequenti anche a stomaco vuoto.
Sono stato dal mio curante 3 volte già, la prima volta mi ha mandato a fare delle analisi del sangue per verificare che il fegato fosse a posto e che non avessi infezione da Helycobacter, la seconda volta mi ha dato dell'omeprazolo 40mg da prendere una volta al giorno e la terza per rassicurarmi che non ci fosse niente di brutto.

Io sono terrorizzato possa essere un tumore ma il medico lo esclude solo ed esclusivamente per la palpazione e la mia età considerata "giovane" per quel tipo di problemi.

Il risultato delle analisi è negativo: il mio fegato sembra a posto e non vi è traccia di infezione da Helycobacter.
Ora è più di una settimana che prendo l'omeprazolo 1 volta al dì e gaviscon 4 volte al dì (dopo i pasti e prima di dormire) e devo dire che non sortisce il risultato sperato.

Domani tornerò dal mio curante ma, un secondo parere è sempre la cosa migliore.

Pensate possa essere sintomo di tumore? Se no, come mai dura così a lungo?

Io vivo in Olanda ed il sistema medico è completamente diverso da quello italiano, quindi non ho possibilità di visitare gastroenterologi a pagamento per un rapido consulto...insomma...sono nelle mani del mio curante.

Grazie in anticipo.
Fabrizio

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Assolutamente non deve pensare al tumore. Si tratta di cattiva digestione che puó essere controllata con i farmaci.


Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta,

la disturbo ulteriormente per un'ultima domanda: quali sono i medicinali giusti da utilizzare? Adesso è una settimana che vado avanti a omeprazolo e gaviscon.

Solo il gastroenterologo può dirlo o questa cura dovrebbe funzionare, in qualche modo, tra qualche tempo?

Saluti,
Fabrizio

[#3] dopo  
Utente
Volevo solo aggiornare per dire che oggi sono andato dal medico e mi ha dato da prendere il pantoprazolo (per un mese) e il domperidone quando la nausea è forte.

Ha ritenuto non opportuno fare una visita dallo specialista...

Speriamo in bene.

Grazie ancora,
Fabrizio

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. Mi aggiorni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Ieri sera ho mangiato 2 toast con il salame (2 fette per toast), so che non avrei dovuto...ho letto il suo articolo su cosa mangiare in questi casi ma...diciamo che non avevo altro da mangiare e mi sono arrangiato in qualche modo, e non li ho digeriti.

Ho sempre questa strana sensazione allo stomaco che mi fa letteralmente muovere fino a contorcermi (non ho dolore...è un fastidio) la nausea andava migliorando ma dopo ieri sera è tornata...non mi viene tanto appetito e quando mangio mi sento pieno come un uovo anche se mangio solo un piatto di pasta (ho un peso importante e sono sempre stato una buona forchetta).

Alla gola sento questa sensazione come se qualcosa sia bloccato lì...

Il mio dottore dice che è reflusso ed è per questo che mi ha dato il pantoprazolo da usare per un mese, ma io mi sento molto turbato ed ho sempre in testa che possa essere qualcosa di brutto.......

Domani avrò anche un appuntamento con uno psicologo per cercare di tenere sotto controllo la mia ipocondria.

Nel frattempo sarò in Italia le prime 2 settimane di aprile ed ho prenotato una gastroscopia che, ovviamente, mi sta già terrorizzando per via di quello che potrebbero trovare.

Questi sono gli ultimi avvenimenti, il mio medico curante continua a dire che non può essere niente di grave...sono troppo giovane...ma sempre da un articolo che ho letto su questo sito, il 5% dei casi avviene prima dei 45 anni...il che...mi turba...5 su 100 sono tantissimi...

Ancora grazie per la sua pazienza, vedremo l'evolversi della cosa.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi assolutame a brutte malattie. Di questo passo ne ne uscirà .......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Mi creda, Dottore, che ci sto provando...per questo domani ho un appuntamento dallo psicologo, perché ultimamente non sto più vivendo...ho anche paura ad uscire.

Ma sicuramente sà meglio di me che l'ipocondria è così...non mi preoccupo per i raffreddori...mi preoccupo per cose non curabili o mortali o comunque spiacevoli.

Io ci provo a non pensarci, ma quando avverto i sintomi...ci ricasco. Sono giovane, lo so, ma questo non toglie il fatto che possa essere uno di quei 5 su 100...in fondo non sono superman.

Il mio medico di base non è molto loquace sull'argomento, si ritira sempre sul fatto che nella sua carriera non ha mai diagnosticato niente di simile in un soggetto giovane come me...

Comunque farò questa gastroscopia per vedere come va...incrocio le dita :)

Grazie mille e le farò sapere.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Ho letto un articolo sulla ricerca dell'helicobacter attraverso le analisi del sangue, articolo scritto da lei, Dottor Cosentino.
L'inefficacia del test è solo legata al fatto che se si è riscontrato già il batterio, gli anticorpi sono presenti sempre e quindi è un falso positivo?

Nel mio caso era negativo agli anticorpi di Helicobacter...in questo caso, è attendibile?

Grazie,
Fabrizio

[#10] dopo  
Utente
Per dovere di completezza vorrei solo dire che ho fatto la gastroscopia con i seguenti risultati:

ESOFAGO: regolare, linea z a 40 cm impronta diaframmatica a 42 cm.
STOMACO: pareti ben dispensabili, lago mucoso limpido, mucosa indenne da lesioni, piloro pervio. Si eseguono prelievi antrali per ricerca Helicobacter Pylori con test rapido (negativo)
DUODENO: bulbo regolare, in seconda porzione si eseguono biopsie per valutazione dei villi.

CONCLUSIONI:
- REPERTO ENDOSCOPICO NEI LIMITI DI NORMA;
- TEST RAPIDO PER HELICOBACTER NEGATVIO.

Grazie,
Fabrizio

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi tutto bene ed assenza dell'helicobacter....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
A quanto pare lo stomaco è a posto, il gastroenterologo mi ha visitato alla fine della gastroscopia e mi ha detto che probabilmente è un problema funzionale. (non ho ben capito cosa intendesse per funzionale)

Mi ha dato da continuare la cura con pantoprazolo ed in più, per la nausea, mi ha dato un medicinale (che è solo zenzero da cosa ho capito) chiamato nausipan.

Ha anche fatto eseguire la biopsia su villi perché sospettoso di celiachia. A giorni avrò i risultati della biopsia.

Grazie mille,
Fabrizio

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Problema funzionale, ossia non legato a malattie organiche (ulcere, gastrite, edc.).

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it