Utente
Buonasera.

Ho già chiesto due consulti ma mi ero effettivamente scordato di aggiungere un sintomo al quadro clinico. Praticamente, è da circa 8-9 giorni che soffro di diarrea (dopo una fase iniziale di stitichezza per fortuna passata); in tutto questo, mi sono sempre scordato di aggiungere un senso di "pressione" nel basso addome sinistro, completamente indolore, come se la pancia pendesse da un lato. La mia paura, visto che mi ero scordato di aggiungere questo preoccupante sintomo, è di avere un tumore al colon o chissà dove. Possibile a diciotto anni? O è abbastanza improbabile?

Ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
>> La mia paura, visto che mi ero scordato di aggiungere questo preoccupante sintomo, è di avere un tumore al colon o chissà dove. Possibile a diciotto anni? O è abbastanza improbabile? <<


Si goda i suoi 18 anni senza fare assurdi pensieri ( si tratta solo di meteorismo intestinale).


Cordialità

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la celerità nel rispondere.

Ma non credo che siano poi tanto assurdi, visto che sono iniziati più o meno improvvisamente. Considerando che la "diarrea" (non saprei come definirla, visto che comunque vado una, max. due volte al giorno) prosegue da circa una settimana proprio in corrispondenza di questa "pressione"...

Aggiungo anche un semi-fastidio alla schiena. Mi svegliai con la schiena indolenzita, mi è passato dopo un giorno e mezzo circa e adesso è solamente un fastidio leggerissimo del tutto sopportabile sempre nell'emisfero sinistro della schiena.

ad ogni modo, La ringrazio e Le auguro una buona serata.

[#3] dopo  
Utente
Gentile dottore, buonasera.

Le scrivo per comunicarLe un altro, importante e preoccupante sintomo: oggi, dopo aver defecato, ho notato sui bordi del water due striscette di sangue rosso chiaro. Non ho fatto caso se fosse anche in mezzo alle feci, non mi è parso, ma temo di sapere la risposta. Pulendomi con la carta igenica, ho notato che il sangue era concentrato sull'inizio del sedere, poco dopo l'inizio dell'osso sacro; potrebbe essere un taglietto? Effettivamente ho sentito un leggerissimo bruciore in corrispondenza del fantomatico taglio.

Per il resto, non ho sentito dolori. Se non fosse il taglietto cosa potrebbe essere? Sono disperato.

EDIT: sforzandomi sono riuscito a ri-evacuare qualcosa (poca roba), però nessuna traccia di sangue.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ribadisco. Non pensi al tumore. Esegua una visita proctologica e si tranquillizzerà....Emorroidi o ragade. E niente altro.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Il sangue era derivante da un taglietto, come detto. Nulla di preoccupante per fortuna.

Ma la "diarrea" persiste. In realtà le feci han cambiato consistenza praticamente quindi non credo si tratti di diarrea. Le prime prenotazioni sono disponibili tra un paio di mesi. Cosa mi consiglia di fare?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Pe la diarrea potrebbe assumere della diosmectite per compattare le feci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottore, eccomi di ritorno dopo più o meno tre settimane.

La situazione si è abbastanza stabilizzata, le feci adesso sono formate (colore ordinario, marrone-marrone chiaro) ed è da circa una settimana che alterno un giorno di defecazione normale - come ai vecchi tempi - a tre giorni di queste feci poco formate. Ancora, zero tracce di muco e sangue. Fastidio basso addome sx pressoché scomparso. Ormai non sono più preoccupato ma volevo comunque chiederle come mai questa "diarrea" (ormai non so più come chiamarla: le feci sono formate e non liquide, però la "scarica" per evacuarle sembrano di una diarrea... boh?) è persistente - nonostante sia migliorata - e non se ne è andata con i fastidi alla schiena e al basso addome sinistro.

Dormo bene - circa 8 ore al giorno - e non mi sveglio per andare al bagno, come prima. E ho letto che è un buon segno. Defeco, al solito, 1-2 volte al giorno.

Detto ciò, la visita dal gastroenterologo resta consigliata oppure posso proseguire così? Perché non è per nulla invalidante come condizione. La ringrazio per la pazienza, un saluto.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi fermerei qui come visite ed accertamenti....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Cosa intende? Non l'ho capita. Mi ha consigliato di fare una visita?

Comunico che oggi ho avuto difficoltà ad evacuare. Tipo stitichezza.

A proposito di diarrea, rettifico quanto vado affermando da settimane: la diarrea, a quanto ho letto, è liquida. Nel mio caso le evacuazioni non sono liquide. Sono di dimensioni ridotte rispetto a qualche mese fa'. Ma sono comunque solide.

Scusi il disturbo.

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore, scusi il disturbo ma ho bisogno di porgerLe una domanda.

Subito dopo pranzo ho avuto un urgente bisogno di andare al bagno. Perdonerà i termini grezzi e poco adatti, ma in poche parole ho defecato anche l'anima, dopo alcuni giorni in cui ho fatto fatica; adesso sento una sorta di sensazione all'ano non ben definibile, forse di pesantezza, forse di stimolo, quasi di prurito, non saprei dirle. Probabilmente dovuto allo sforzo immagino, che non è stato indifferente.

Leggendo online ho notato come fosse un sintomo grave. Ho motivi per preoccuparmi? Anche considerando che mi pare si sia attenuato nonostante lo senta ancora. Grazie in anticipo.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di grave. Si tratterà di una congestione emorroidaria da sforzo defecatorio...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
In effetti è sparito la sera stessa.

La ringrazio nuovamente per la risposta. Oggi, con un po' di fatica, ho evacuato una fece perfettamente normale. Per la seconda volta nel giro di tre giorni. Devo dedurre che la situazione si stia stabilizzando? Nonostante senta un fastidio allo stomaco (credo si tratti dello stomaco) e la sensazione apparente di evacuare.

Grazie in anticipo. Scusi il disturbo ma dovrei partire tra cinque giorni e non voglio lasciare nulla al caso.

[#13] dopo  
Utente
Ah dottore, aggiungo, per completezza, una cosa che potrebbe far rivalutare l'intero quadro clinico.

Non ho mai avuto la diarrea a quanto pare ma soltanto feci di dimensioni ridotte, di colore normale, che non hanno mai presentato né sangue né muco.

Un po' diverso da diarrea. Come se ci sia un'occlusione, forse?

Non ho dolori durante l'evacuazione. E all'inizio era un po' diarreoica a dire il vero.

E ribadisco che ultimamente sono normali. O quasi. Nonostante faccia diffcioltà. A volte ho la sensazione di non aver svuotato l'intesitno.

Questa novità cambia tutto?

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di meteorismo, intestino irritabile e tanta ....ansia.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente
Doc, mi scuso per il disturbo arrecatoLe, ma tra un paio d'ore parto per due settimane e volevo essere tranquillo.

Si sta stabilizzando, direi. I fastidi addominali sono scomparsi e le feci sempre formate, la difficoltà va scemando.

E volevo aggiungere che queste cose mi sono venute qualche giorno dopo un attacco di panico. Quadra tutto?

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Parta tranquillo....

Buone vacanze.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, sono tornato domenica scorsa. Tutto tranquillo. Lei sta bene?

Ne approfitto per chiederle se è normale che le feci siano di colore marrone scurissimo (quasi nere) dopo aver mangiato pasta al nero di seppia.

Le vacanze mi hanno svuotato, ma prevenire è meglio che curare!

In caso la fece fosse effettivamente nera, la carta igienica assumerebbe colore nero? Pulendomi, era marrone normale il colore.

Grazie in anticipo.

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É sempre l'effetto del nero di seppia......

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it