Utente
Buonasera a tutti i dottori che leggeranno questo post.
Sono un ragazzo di vent'anni alto 185 cm e con un ridicolo peso di 65 kg. Da circa un anno e mezzo ho cominciato ad avere problemi intestinali ,a partire dal ritorno da una gita scolastica (Aprile 2015). Premetto che prima che cominciasse tutta questa storia pesavo 75 kg.
Per mia stupidità ho ignorato questi problemi per circa nove mesi credendo si trattasse semplicemente di stress e perché non voler far preoccupare le persone che vivevano con me. Quando la situazione è cominciata a diventare ingestibile mi sono rivolto a un medico che mi ha consigliato di fare dei test per le intolleranze alimentari (Gennaio 2016). Da quel test sono saltate fuori due intolleranze. La prima al lattosio e la seconda al glutine.
Alimenti contenenti lattosio non ne toccavo già da prima di fare il test perchè avevo appurato quanto mi facessero male, il glutine invece è stata una grande sorpresa. La situazione sembrava finita lì e ho cominciato a mangiare senza glutine e senza lattosio su consiglio di "amici di famiglia".
Ora so perfettamente di aver fatto un grandissimo errore e che quei test non hanno validità scientifica, ma ai tempi non lo sapevo e presi la strada del gluten free. Ero in piena sessione invernale e le cose sembravano non migliorare. I problemi intestinali stavano peggiorando e il peso diminuiva costantemente. Successivamente mi sono rivolto a un gastroenterologo che ha escluso l'intolleranza al glutine e mi ha consigliato di mangiare senza lieviti, legumi e tutto quello che può fermentare troppo nell'intestino. I miglioramenti li ho notati ma sono stati molto marginali e pian piano stanno scomparendo.
La diarrea e' presente praticamente due volte su tre. A tutto questo si aggiunge un costante senso di stanchezza e una pressione (monitorata per una settimana) che non supera mai i 50/90. Ormai è da un anno e quattro mesi che sto male e la situazione sta cominciando a diventare davvero troppo snervante. Qualsiasi cosa mangi sembra farmi male questo senso di stanchezza ormai cammina a braccetto con me e l'idea di andare in qualche posto in cui è difficile raggiungere il bagno ormai mi terrorizza. So perfettamente che anche questo è sbagliato ma credetemi, se sto male e non c'è un bagno non ho il tempo materiale per tornare a casa o per raggiungerne uno. Mi hanno consigliato di fare gli esami delle feci da cui è risultata la calprotectina leggermente alta. I test per la celiachia sono negativi. Esami tiroidei non hanno evidenziato nulla di anomalo. L'unico valore sballato di esami fatti in seguito era la sideremia. Non so quanto possa essere utile quest' informazione ma l'unica cosa strana che ho fatto in gita è stato un pranzo al McDonald, dopo il quale sono dovuto correre in bagno per problemi intestinali.Per i medici sono sano come un pesce e se scrivo qui è perchè non voglio far spendere altri soldi ai miei genitori invano.
Spero di aver scritto tutto e grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo Signore, sarebbe il caso che facesse una colonscopia per verificare se non è presente una malattia infiammatoria cronica dell'intestino. i sintomi che manifesta possono far sospettare una cosa del genere. D'altro canto la Calprotectina aumentqta indica chiaramente che una infiammazione c'è e quindi vale la pena indagare. il calo ponederale indica che c'è malassorbimento intestinale e quindi è il caso che faccia una colonscopia fino all'ileo terminale con biopsia per definire la situazione. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore. La ringrazio per la risposta immediata!
Avrei un'ultima domanda da farle: ultimamente sto prendendo dei probiotici e alcuni integratori e la situazione del mio intestino sembra peggiorare drasticamente quando assumo queste sostanze. Si passa da feci filiformi quando sono "fortunato" a totale diarrea come in questi giorni. Penso di non evacuare in modo normale da più di un anno.
Ha qualche prodotto da consigliarmi (uno di quelli che non necessitano di prescrizione) che funga da "tappo" per qualche ora? Fra pochi giorni avrò un esame e sinceramente non so come gestire la situazione. Scusi per l'imbarazzo e per tutte queste virgolette

Per fare la colonscopia mi consiglia di andare direttamente in ospedale o rivolgermi a qualche specialista?

[#3]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore, per bloccare la diarrea si può usare l'IMODIUM o il DISSENTEN pastiglie, 2 cp dopo la prima scarica e poi una dopo ogni scarico senza superare le 4-5 pastiglie. tenga presente che la pancia si gonfia perchè l'effetto dei farmaci è quello di rallentare il movimento dell'intestino ed aumentare il riassorbimento di liquidi. ma si ferma anche il gas e quindi la pancia si gonfia. quindi se ha un esame può essere utile l'uso di questi farmaci, ma senza diagnosi non si può continuare. per fare la colonscopia può andare in ospedale. a Bergamo c'è un ottimo centro in ospedale.cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#4] dopo  
Utente
Fatto quest' ultimo esame tornerò a casa e mi organizzerò per fare la colonscopia. Non so di preciso cosa possano trovare ma il semplice fatto di capire che cosa abbia che non va penso possa tranquillizzarmi.
La ringrazio per l'attenzione e per aver risposto in modo esaustivo ed immediato alle mie domande.
Cordialmente

[#5] dopo  
Utente
Dottore buonasera! Ho fatto la colonscopia e non è stato trovato nulla di rilevante. Poiché ero sotto anestesia non ho capito bene cosa sia successo dopo la colon e mi sono ritrovato con una sfilza di medicinali da prendere senza però sapere quale sia la loro funzione. La lista e' questa :
-Diosmectal bust, Levobren, Debridat, Psyllo gel, Flagyl, Normix, Codex, Fill Rikrea, Dobetin.
Spero possa darmi delucidazioni a riguardo.
Cordialmente

[#6]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore Sto arrivando! Se le hanno fatto delle biopsie al colon? Il Diosmectal è un assorbente intestinale per il trattamento della diarrea (assorbe i liquidi). Debridat regolarizza la motilità dell'intestino. Psyllo bella riduce la quota liquida delle feci e tende a solidificarle, Flagyl è un antibiotico, normix è un altro antibiotico, Codex é un antimicrobici intestinale, Fill ricrea é un ansiolitico blando, dobetin è vitamina B 12, levo rene migliora i problemi intestinali. Terapia complessa che le dovrebbe essere spiegata nel dettaglio. Cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#7]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Scusi la correzione automatica del testo. Volevo sapere se le hanno fatto delle biopsie al colon durante la colonscopia
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia