Utente
Buongiorno,
dopo dolori,fitte e gonfiori e stitichezze ostinate e una visita proctologica in cui la mucosa è stata riscontrata congesta e "facilmente sanguinante" mi è stata consigliato di fare una colonscopia (3 novembre) e tutto a posto per quel che riguardava l'intestino.
Le analisi del sangue fa risultavano buone a parte i globuli bianchi leggermente alterati (11.3) e neutrofili di 77.6. che però mi porto dietro da un mese.
Ho fatto eco addome completo il 07-10 che non aveva riscontrato nulla.
Nel corso del mese di ottobre ho iniziato ad avere altri sintomi sempre legati alla digestione... Inizialmente eruttazioni frequenti, durante i pasti e dopo e un senso di groppo in gola che a volte veniva poi passava dopo qualche ora, come se ci fosse del muco che rimanesse fermo e faticassi a deglutire. Nei giorni successivi il senso di nausea è diventato più frequente, come un senso di pienezza che spesso mi lascia dopo le eruttazioni. Da stesa la sensazione peggiora, mi sembra quasi di avere la deglutizione bloccata o faticare a respirare a volte. Mi sveglio con un sapore cattivo in bocca e la nausea è mattutina o dopo esser stata stesa, mi sento spesso subito sazia anche se la fame non manca in generale e noto che dopo mangiato quando sono ancora a tavola a volte mi viene una sorta di senso di battito cardiaco accelerato che però dura poco. Nel corso di questi mesi sono dimagrita qualche kg ed essendo già molto magra di mio mi sono preoccupata perchè 2-3 kg su una persona alta 1.70 e che pesava 52 kg si vedono. Il mio medico di base mi ha inserito nelle ultime analisi del sangue anche Amilasi e lipasi pancreatica che sono risultate rispettivamente 101 U/L e 44 U/L. (faccio presente che non ho mai avuto ultimamente rigurgiti acidi, solo aria quella che erutto).
Ho fastidio nella schiena di lato a sinistra e soprattutto premendo, ora ho dei bruciori sotto la costola sinistra, come dei fastidi(brucianti che spesso mi vengono da stesa o stando piedi ma non riesco a capire da quale organo potrebbero essere provenienti! sono abituata a normali fitte da intestino irritabile e sento che questi fastidi sono differenti, come provenissero da "dentro" la costola. Sto temendo per il pancreas o addirittura la milza (?).Se fossero problemi di stomaco si spingerebbero così anche lateralmente?Cercherò di andare da un gastroenterologo la prossima settimana ma non so che esame potrebbe farmi fare per cercare di capire da dove vengano questi fastidi di fitte e deglutizione, ho paura di dover fare anche una gastroscopia.
ps: faccio presente che da 15gg ho anche i linfonodi del collo e sopra le ghiandole salivari ingrossati(ma le ghiandole sono perfette)...un'ecografia ha detto che sono reattivi..Ma non so bene reattivi di cosa, potrebbero c'entrare con la deglutizione difficile?

Grazie mille in anticipo e scusate se sono prolissa,

Anna

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve, per cosa? purtroppo non vedo altre risposte a questa domanda? C'è un errore del sito? Grazie!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scuso, ma evidentemente non è stata memorizzata la risposta.

I sintomi sono generici. Ci stanno con un reflusso, intestino irritabile, meteorismo e....... tanta ansia. Da prendere in considerazione come prima cosa eventuali intolleranze, come il lattosio.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it