Alitosi, digestione difficile, sazietà anticipata

Partecipa al sondaggio
Buongiorno. Scrivo per avere un consulto in attesa di effettuare gli esami datomi dal medico di base, la gastroscopia, che farò in febbraio su prenotazione cup. Nel frattempo vorrei tranquillizzarmi, se possibile, su alcuni disturbi che ho da un po' di tempo, anche se ultimamente, da 1 mese circa, sono cronici. Ovvero ho sempre l'alito molto pesante, io lo sento come un fastidio in gola e lo stomaco sottosopra, mentre mia moglie dice che ho sempre un alito terribile come di fegato. Io credevo fosse il vino, che da circa 4 anni ho iniziato a bere, 2 bicchieri durante i pasti. Mia moglie dice che non è l'odore che fa il vino bensì un alito come quando non si digerisce. Il punto è che lei lo sente durante tutto il giorno e non solo dopo i pasti. Inoltre da qualche anno mi accorgo che se mangio pasta, pizza, panini, mi sento tutti gli occhi gonfi e mi viene sonno. Ho fatto esami del sangue e non hanno trovato nulla, nemmeno la celiachia. Ultimamente i sintomi sopra descritti li ho sempre, quotidianamente, anche se non mangio carboidrati. Me lo fa addirittura mangiando un po' di carne. Non ho nausea, ho solo questa pienezza di stomaco e rispetto a qualche tempo fa mi sento sazio quasi subito o meglio ingombrato, ho eruttazioni e aria di pancia ed emetto parecchia aria e flatulenze. Inoltre subito dopo mangiato o anche nel mentre, quando sento gli occhi farsi pesanti, mia moglie mi fa notare che il mio viso si sbianca e infatti io sento una stanchezza terribile. Per di più al mattino non riesco mai a mangiare nulla, tutto mi fa nausea, e allora ho provato con un bicchiere di latte e proteine del latte, ma pure quelle mi fanno nausea e non le ho più prese, al mattino riesco solo a bere 1 caffè, non mangio ne dolci ne zucchero, solo qualche dolce in occasione di una festa. Sono comunque una persona attiva, non sedentaria, pratico sollevamento pesi da 10 anni, a livello amatoriale. Non so se può servire a descrivermi. Grazie per il vostro ascolto e consiglio.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Dalla descrizione potrebbe trattarsi di una intolleranza al glutine (non celiaca). Provi a escludere totalmente il glutine per un mese.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

Celiachia

Cos'è la celiachia e come si manifesta? Caratteristiche della malattia celiaca in adulti e bambini, esami da fare e consigli di alimentazione senza glutine.

Leggi tutto