Sono celiaca sì o no?

Partecipa al sondaggio
Buongiorno. A seguito di sospetta celiachia e in virtù del fatto che ho un fratello celiaco, il medico mi ha prescritto gli esami del sangue. I sintomi che riferivo da ormai due mesi erano dolori al basso ventre simili a coliche, urgenza di defecare soprattutto al mattino prima e dopo colazione, e pancia perennemente gonfia, oltre a feci dense di muco arancione. Le analisi del sangue hanno rilevato tranglutamminasi assolutamente negative e anti-gliadina positive (ho infatti valore 15, e diventa positivo se >10). Cosa significa? Il medico mi ha detto che è possibile io sia celiaca ma mi ha reindirizzata dal un gastroenterologo. Nel frattempo a voi chiedo: che vuol dire? Grazie.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Per chiarire potrebbe essere utile la gastroscopia con biopsie della mucosa duodenale e in caso di dubbio si potrà procedere con la valutazione genetica.

La sintomatologia è compatibile con la celiachia.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

Celiachia

Cos'è la celiachia e come si manifesta? Caratteristiche della malattia celiaca in adulti e bambini, esami da fare e consigli di alimentazione senza glutine.

Leggi tutto