Colonscopia ileo retrograda negativa senza biopsie fatta un mese fa, diarrea con tracce ematiche

Gentili dottori,
Sono quì a richiedere un vostro parere in merito alla mia situazione. Ho 37 anni.
I miei problemi problemi intestinali sono iniziati agli inizi di agosto. Inizialmente con una diarrea acquosa senza troppo dolore con presenza di muco giallastro e solo in alcune sporadiche occasioni ho notato piccolissime tracce ematiche, frammiste al muco. Nei giorni ho cominciato ad avvertire un senso di tenesmo che si attenuava con la defecazione e a volte anche incontinenza che mi costringeva a correre in bagno. Durante questo periodo ho avuto un calo ponderale significativo ( circa 6-7 kg ). il mio medico curante mi ha prescritto imodium e fermenti lattici, ma che purtroppo non hanno risolto il problema. Dopodiché mi sono rivolto ad un gastroenterologo che mi ha prescritto una serie di analisi da fare che riporto a seguire:

Emocromo:

Globuli bianchi 12.9
Globuli rossi 5.20
Emoglobina 13.7
Ematocrito 42.4
Volume cellulare medio 81.6
Contenuto cellulare 26.4
Concentrazione cellulare 32.4
Ind. ampiezza distr. Eritr. 12.2

Forma leucocitaria
Neutrofili 68%
Eoinofili 4%
Basofili 0%
Linfociti 23%
Monociti 5%

Valori assoluti

Neutrofili 8772
Eosinofili 516
Basofili 0
Linfociti 2967
Monociti 645

Piastrine 255
Sideremia 44
Transferrina 290
Ferritina 37.52
Pcr 0.02
Tsh ormone tireotropo 2.35

Esame colturale feci negativo
Parassitologo completo negativo
Test di graham negativo
Test per la celiachia negativi

Eco anse intestinali negativa per ispessimenti e dilatazioni

Calprotectina positiva > 1800
Sangue occulto positivo

A seguito di queste analisi ho effettuato colonscopia con ileoscopia fino a 20 cm nell'ileo terminale risultata negativa. Il medico che ha condotto l'esame non ha ritenuto di fare delle biopsie in quanto la mucosa non presentava nessun segno di infiammazione.
Adesso a distanza di un mese circa, non ho più avuto diarrea né tantomeno dolori, tranne questa mattina quando a seguito di diarrea ho notato presenza di sangue in quantità che mai avevo visto in precedenza. Il fatto è che circa 6 mesi fa mi sono anche sottoposto ad intervento di emorroidectomia per emorroidi di 4 grado sanguinanti dunque non mi spiego questa perdita di sangue. Dall'ultima visita effettuata il gastroenterologo che mi ha in cura mi ha detto che se non è stato riscontrato nulla nella colonscopia allora si può escludere una malattia infiammatoria intestinale. Io al momento mi sento bene, solamente non riesco a spiegarmi la presenza di questo sangue visto che di emorroidi non si tratta.
Qualche giorno fa ho ripetuto l'emocromo dove è risultato tutto nella norma tranne per una lieve neutrofilia 8.90 con globuli bianchi 12.7
Ho provato a chiamare il mio ge ma al momento non sembra reperibile.
Volevo chiedere a voi gentili dottori un consiglio in merito in quanto non mi sento per nulla tranquillo.
Vi ringrazio in anticipo
Un cordiale saluto
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.4k 2.3k 74
Con la colonscopia negativa e sanguinamento rosso vivo si può solo pensare ad una causa anale. Probabile da qualche piccola venula, anche dopo emorroidectomia.La mancanze delle biopsie è irrilevante in questo caso.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#2]
Utente
Utente
Gentile Dott. Cosentino,

La ringrazio per avermi risposto e in così breve tempo. Effettivamente il sangue era rosso vivo. La mia maggiore apprensione era dovuta al fatto che il sangue potesse provenire da una parte più alta del piccolo intestino dove lo strumento endoscopico non è potuto arrivare e dunque ho subito pensato a qualcosa di ancora più grave tipo un tumore. Volevo anche chiederle dottore, dato il valore alto della calprotectina a cui il mio GE sembra non aver dato molta importanza e siccome ho anche dolori articolari che vanno e vengono e anche una certa febbricola, mi chiedo se non sia necessario effettuare una entero RM per escludere una malattia infiammatoria? In quanto potrebbe anche essere localizzata in una zona non rilevabile dal l'esame endoscopico? La ringrazio del suo tempo e del lavoro che fate.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.4k 2.3k 74
Fosse un mio paziente non indichere alcun controllo.

[#4]
Utente
Utente
Gent.mo dott. Cosentino,
Torno a disturbarla dopo alcuni mesi tra alti e bassi di un presunto colon irritabile. Negli ultimi mesi ho infatti continuato ad avere problemi con turbe nell'alvo con feci spesso poco formate con e senza muco, frequenti eruttazioni anche a stomaco vuoto e flatulenza . Come le scrissi nel precedente consulto mesi fa feci una colonscopia senza biopsie dalla quale non emerse nulla, ma dato il continuare persistere dei miei disturbi, di recente seguito da un altro gastroenterologo mi sono sottoposto ad una nuova colonscopia questa volta con biopsie che riporto a seguire:

Esame condotto fino all'ileo, con visualizzazione dell'ostio appendicolare in condizioni di toilette intestinale non ottimale ( Boston score 3-3-2 ). Il tempo di osservazione del colon in uscita ha superato i 6 minuti. Normale la mucosa rettale; Il sigma presenta una normale austratura ed una normale mucosa. Assenza di altra patologia nei tratti colici esplorati. In conclusione, assenza di lesioni in atto visibili fino all'ultima ansa ileale. Si eseguono biopsie ( colon destro, colon sinistro ed ileo ).

Referto istologico
A biopsie colon dx
B biopsie colon sx
C biopsie ileo

Descrizione macroscopica
A : 2 frammenti
B : 2 frammenti
C : 2 frammenti

Diagnosi
A-B Microframmenti di mucosa colica con modesti infiltrati linfoplasmocitari anche in aggregato similfollicolare.
C Microframmenti di mucosa ileale con modesti infiltrati neutrolinfoplasmocitari.

Purtroppo dovrò aspettare alcuni giorni per la visita dal GE, ma intanto volevo chiederle cosa ne pensa in quanto mi pare di capire che ci sia infiammazione?
La ringrazio in anticipo e le auguro un buon fine settimana.
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.4k 2.3k 74
Si tratta di un'istologia negativa per patologia.
[#6]
Utente
Utente
La ringrazio per la sua gentile risposta dott. Cosentino. Le auguro una buona giornata
Tumore del colon retto

Cos'è il tumore del colon retto? Test del sangue occulto, colonscopia e altri esami da fare per la prevenzione. I polipi del colon e le altre cause.

Leggi tutto