Utente 422XXX
Buon giorno dottore, ormai da mesi vado avanti con dolore allo stomaco (come quando si prende un pugno) e persistente e accompagnato da molta area, nausea, gorgorismi,addome duro e dolorante anche al tatto.non c'è un solo istante della giornata in cui non c'è questo sintomo.mangio e sto male non mangio e sto male. Di cosa si tratta e come posso alleviare i sintomi?
Attendo la sua risposta.

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore la cosa che deve fare è andare dal suo medico per chiedergli di fargli fare una gastroscopia e una ecografia. E' pericoloso avere un disturbo come lei descrive e non avere una diagnosi. Anche la presenza di una gastrite o di una ulcera facilmente curabili con farmaci appropriati, possono andare in contro a complicazioni se non adeguatamente trattati. Per questo le consiglio di andare dal suo medico per fare queste analisi (oltre ad indagini bioumorali del caso).
Cari saluti
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 422XXX

Buon giorno dottore, la ringrazio Moltissimo per la sua risposta.
Gli esami da lei descritti si possono fare in gravidanza? Ho scoperto che sono incinta di un mese e mezzo. Cosa posso fare?
Non si possono prendere farmaci in gravidanza., e la gastroscopia posso farla?
E le indagini bioumorali??
Sono preoccupata per i sintomi che ho, vorrei trovare una diagnosi per potermi curare senza problemi. Sicura di una sua risposta, le auguro un buon proseguimento di giornata.

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora anche in gravidanza la gastroscopia può farla ovviamente avvertendo il gastroscopista che lei è in cinta. L'ecografia ovviamente può farla. Ma la cosa di base da fare è andare dal suo medico perchè la visiti. Particolarmente adesso che è in cinta è importante che non vi siano problemi che si trascinano irrisolti.
Mi faccia sapere
cari saluti
gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#4] dopo  
Utente 422XXX

Buon giorno grazie per la risposta, gentilissimo. le farò sapere certamente.