Utente
Buongiorno a tutti.

Sono un giovane uomo di quasi 31 anni.

Mi sta capitando questo, chiedo scusa se sarò un po' lungo ma credo che essere chiaro e conciso possa aiutarvi ad aiutarmi!

Ho una vita da lavoratore autonomo, stress,ecc.

In questi anni l'unico problema (qualche raffreddore ed influenza a parte) l'ho avuto nel 2012/13 con una sovra produzione di succhi gastrici, "gastrite nervosa" che l'allora medico curante mi ha correttamente curato con un ciclo di omeprazolo + debrum e probiotici.


La "novità" è comparsa dopo Natale.

In famiglia siamo andati in un ristorante a Natale, si è mangiato un po' di più del normale ed alla fine nella settimana successiva prima mio padre (Lunedì) poi subito dopo il sottoscritto abbiamo avuto un attacco di gastrointerite con alcuni giorni che si era obbligati a stare a casa vicino al bagno....

Nel mio caso specifico ho iniziato a star male il 27/12 ed iniziato a stare meglio il 01/01 (Giovedì 29 mi pareva di esser diventato una fontanella.... scusate la battuta ma mai avrei pensato che si potessero contenere così tanti liquidi nell'intestino!)

Sono andato avanti qualche tempo a mangiare leggero ed in bianco + probiotici (codex), dopo 15 giorni ho iniziato a variare la dieta.... la sera di Sabato 21 (credo di ricordare bene la data) ho iniziato a stare male...... strani rutti sempre più insistenti con un sapore come di "olio vecchio" in bocca.

Non ho dormito tutta la notte, potevo stare solo a "pancia all'aria" altrimenti iniziavo dei forti rutti...... tutta Domenica Lunedì e Martedì/Mercoledì (non ricordo esattamente) ho avuto di nuovo diarrea....ho ripreso per 20 giorni il Codex ed a mangiare rigorosamente in bianco e leggero.

Dopo un 3 settimane ho cominciato a "lasciare andare" tornando a mangiare varie cose (salumi, cioccolato - ne sono ghiotto lo ammetto, fritti).
In queste settimane ho avuto le feci che, piano piano, si sono normalizzate, delle volte più "lucide" altre volte più asciutte (un po' di colite / colon irritabile?)

Tutto sembrava andar "bene" e Domenica scorsa siamo andati al ristorante in famiglia dove si è mangiato di più del normale (molti antipasti, ravioli, carne, dolce..) ed alla sera sono stato molto leggero....

Morale: credevo di star "bene" e che tutto fosse passato...... ammetto anche di aver mangiato abbastanza ed anche cose "proibite" che solitamente ho escluso da tempo ( spezie, ketchup, wusterl, parecchi salumi tra cui lardo salame)

Inoltre ho ripreso a mangiare abbastanza dolci (gelato in vaschetta, caramelle, cioccolato)

PURTROPPO questa mattina sto iniziando a riavere i sintomi!
Rutti (pochi) con quel sapore strano in bocca di "olio fritto" (mi ricorda il sapore di una frittura fritta nell'olio vecchio e non asciugata correttamente)... e so già che mi preparo a "corriere" ai servizi (spero di no ma è la stessa cosa di fine Gennaio!)

Potete darmi un consiglio?

Una cosa che ho aggiunto alla dieta da Dicembre sono i pomodori secchi: possono influire?
Grazie!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
È molto probabile che dopo il primo episodio di enterite sia sopraggiunta una disbiosi intestinale con associate intolleranze alimentari. Deve rivolgere ad un gastroenterologo per una terapia mirata per ripristinare la normale flora batterica.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.

I miei timori si sono dimostrati infondati.... si non sono stato benissimo ma, ad ora, niente diarrea!

Volevo aggiungere che non fumo ne bevo alcolici (e sinceramente molto molto molto raramente bibite gasate)

A questo punto, se la situazione è subito migliorata, conviene aspettare che l'intestino si riequilibri (ripeto, ammetto che nella settimana passata un po' di eccessi alimentari gli ho fatti) oppure prendere dei probiotici?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Attenda. Nessu probiotico al momento.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Per ora sto bene, nessuna diarrea.

L'unica cosa ho notato le feci abbastanza come dire "lucide" che, se non erro, dovrebbero indicare un po' di infiammazione

La ringrazio per il supporto.