Utente
Salve, il mio medico dietologo mi aveva prescritto delle analisi per verificare la mia condizione di salute generale prima di prepararmi una dieta personalizzata ed i risultati riguardanti gli anticorpi inerenti alla celiachia sono molto alti. Sono stati mostrati successivamente al gastroenterologo, che mi ha fatto subito prenotare la gastroscopia con biopsia, per confermare una sospetta celiachia.
Il referto è questo.
Anticorpi IgA anti Transglutaminasi 200.0 U.A./mL (valori limite 0.0 - 10.0) (C.L.I.A.) Q50
Gliadina deamidata IgG 17.6 U.A./mL (0.0 - 10.0)
Gliadina deamidata IgA 200.0 U.A./mL (0.0 - 10.0)

Volevo sapere se questi valori di per sè, siano già indice di una quasi certa celiachia, come mi ha lasciato intendere il mio gastroenterologo, o se sia tutto da verificare con la gastroscopia. Il valore 200 per questi anticorpi è molto alto?
Aggiungo che io quotidianamente soffro di diarrea, non proprio dalla consistenza liquida, ma sicuramente anormale sia per frequenza che per consistenza (fino alle 3-4-5 volte al giorno a volte) e soffro anche di gonfiore e talvolta aerofagia con piccoli crampi addominali correlati. Sospettavo più un'intolleranza al lattosio che una celiachia, infatti ho fatto il breath test al lattosio del quale sto aspettando il referto, ma mi hanno lasciato intendere che sia risultato positivo anche quello.
E inoltre, è vero che i prodotti gluten free fanno ingrassare in quanto più calorici? Ringrazio in anticipo per le risposte

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di celiachia e la gastroscopia può essere per una valutazione dello stato di atrofia della mucosa duodenale.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Per quanto riguarda il peso, ho letto che molto celiaci tendono a non assimilare bene quindi alla magrezza ed addirittura al rachitismo. Non è il mio caso, anzi io mi ero rivolta al dietologo per perdere un 4-5 kg. Mangiando prodotti senza glutine potrei salire di peso? Scusi la domanda che potrebbe sembrare superflua ma assodata la celiachia ora mi preoccupo della forma fisica dato che ho letto di soggetti che sono ingrassati molto dopo la dieta per celiaci.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si aumenta di peso perché migliora l'assorbimento (rispetto a prima), ma l'eccesso di peso dipende solo da lei., come in tutte le persone normali.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera scusi ne approfitto per porle un'altra domanda..
Oggi ho fatto le analisi prescritte dal gastroenterologo: Emocromo, ferro,ferritina, Calcio totale, acido folico, vitamina B12, LDH, Proteine.
Sono perfette , solo la proteina
beta 2 ha un asterisco ma si discosta dal limite minimo di pochissimo. Dunque mi chiedo, lei è ancora del parere che sia celiachia? Tutti i celiaci che non lo sanno e mangiano glutine dovrebbero avere delle carenze in questi valori o non è sempre così? Ringrazio in anticipo

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nella fasi iniziali gli esami possono essere nella norma.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it