Utente
Salve, sono una donna di 59 anni, vorrei chiedere gentilmente un parere.Ho eseguito un uro tac dove oltre ad un problema ai reni c'e' anche qualcosa al fegato: Reni in sede,regolari per morfologia,dimensioni e struttura. Il rene di sinistra è leggermente ruotato con pelvi disposta anteriormente.Bilateralmente regolare impregnazione del parenchima renale e buona differenziazione cortico-midollare.Bilateralmente, si apprezza iperdistensione della pelvi renale leggermente maggiore a destra ove si rileva piccolo inginocchiamento e focale riduzione di calibro che potrebbe essere riconducibile a giuntopatia, anche a sinistra al passaggio pielo-ureterale si rileva focale restringimento di verosimile analogo significato.Regolare eliminazione del MdC, con pronta e simmetrica opacizzazione degli ureteri.
Quale reperto occasionale,si segnala fegato di dimensioni aumentate con evidente ipertrofia del lobo epatico di sinistra.
Ho un problema ai reni (forse congenito) e al fegato? Quali sono gli esami con cui dovrei procedere?Le analisi del sangue evidenziano una + per quanto riguarda l’emoglobina nelle urine. Neutrofili 51%, Linfociti 40.5% , Gamma globuline 1.20 g/dl, Globuli bianci 3880 uL,Colesterolo 206. Questi sono i valori sballati,il resto e’ nella norma anche Gamma gt, bilirubina,got ,gpt. In passato era stato riscontrato un INR ad 1.9 ma poi dopo aver ripetuto dopo qualche mese le analisi era 1.01 senza aver fatto nessuna cura. Ho tiroidite di hashimoto con nodulo e ipertensione Potete aiutarmi? Grazie.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha una ecografia epatica precedente per vedere se era già presente una ipertrofia del lobo Sn?
Le patologie che possono far ingrandire il lobo Sn sono, in genere le epatiti croniche (virali o autoimmuni).
Tenga presente che lei potrebbe aver sempre avuto un lobo sinistro più grande.
resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dottor Bacosi, La ringrazio per la risposta. Ho fatto due ecografie, Nel Giugno 2015 e' risultato questo:Fegato modicamente aumentato di dimensioni con eco struttura normoecogena.Colecisti con pareti regolari,alitiasica.Non dilatazione della VBP.Asse spleno-portale e VP nella norma. Non alterazioni morfo-volumetriche ed eco strutturali a carico di pancreas,milza e reni.Spots iperecogeni litiasici e microliatiasi endorenali bilateralmente.Aorta addominale con calibro, decorso e valori flussimetrici nella norma.Non lesioni parieto vescicali.Modesta cistoptosi.Utero con dimensioni nei limiti della norma (26.6 x 49.2 x 51.4 mm) ed eco struttura finemente disomogenea.Ovaie con eco struttura, dimensioni e morfologia nella norma. Ovaio dx:34.5 x 23.3 mm ----Ovaio sn: 38.9 x 20mm. Libero il Douglas.
Nel Luglio 2017 invece: Fegato nei limiti volumetrici della norma,ad eco struttura omogenea,esente da lesioni a focolaio del parenchima in atto.Colecisti normodistesa,con pareti regolari,ecopriva.Non dilatazione delle vie biliari sia intra che extraepatiche,delle vene sovraepatiche e dell’asse S-P. Pancreas di forma,dimensioni ed eco struttura regolari.Wirsung di calibro regolare.Milza nei limiti volumetrici della norma,ad eco struttura omogenea.Reni in sede,regolari per forma e dimensioni;non alterazioni del rapporto cortico-midollare,normale la rappresentazione degli echi del seno pielovascolare;non immagini ecografiche di calcoli bilateralmente;lieve ectasia della pelvi renale bilaterale,maggiormente evidente a dx.Aorta addominale di calibro regolare.Non linfadenopatie retroperitoneali.Vescica normodistesa,esente da patologie parietali ed endoluminali.Utero normoversoflesso,di forma e dimensioni regolari,esente da alterazioni ecostrutturali del miometrio in atto.Echopattern endometriale lievemente inspessito (diam 0.7 cm).Non versamento libero in cavità addominale.
Questo significa che potrei avere un'epatite virale o autoimmune visto che prima non era mai stato riscontrato un lobo sinistro piu' grande?E' una cosa grave?Cosa dovrei fare? Potrebbe darmi gentilmente anche x i reni qualche delucidazione? Grazie

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia gli esami di laboratorio per le epatiti B e C ed autoimmune (chieda al curante).
Io credo che lei abbia nulla.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
puo' farmi gentilmente un elenco delle analisi da fare? L'ipertrofia potrebbe essere qualcosa di congenito che ho da anni anche se non si era mai evidenziata?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Hbv-dna-pcr
HCV-rna-pcr
Entrambe con metodo quantitativo
Ana
Ama
Asma
Lkm1
IgM totali.

Le ho già detto nella mia prima risposta che potrebbe aver sempre avuto un lobo Sn più grande.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia