Utente
Buongiorno gentile staff, sono una donna di 40 anni e vi scrivo per avere un parere su un problema che mi affligge da 4 anni e a cui nessuno ha saputo dare spiegazioni, prescrivendomi farmaci che non hanno avuto alcun beneficio. È iniziato tutto dopo un lutto 4 anni fa, mi sentivo sempre molto stanca ed avevo una persona che mi assisteva e mi preparava da mangiare. Io mangiavo e immediatamente sentivo il bisogno di defecare, cosa mai avuta prima, ma non potevo soddisfare il mio bisogno perché mi dovevo mettere sul divano e dormivo come un macigno. Dal giorno del lutto, che ho vissuto male per 3 anni, riprendendomi leggermente solo in questo ultimo anno in cui ho anche ripreso a lavorare, la situazione intestinale non è affatto cambiata, anzi si sono aggiunti altri sintomi. Nel momento in cui mangio il primo boccone di cibo o bevo inizio a sentire una forte agitazione interna, tipo il tremore di un terremoto o di qualcuno che mi scuote, già durante il pasto ho un incontenibile bisogno di defecare che mi fa aumentare il tremore interno, sento il corpo che si muove a scatti, le braccia come un po' imbalsamate e ho difficoltà a coordinare i movimenti. Se non soddisfo immediatamente lo stimolo di defecare mi si diffonde in tutto il corpo un senso di fastidio e oppressione che aumenta manmano, avvolge anche la testa e mi sento quasi svenire con un fastidio anche agli occhi e mancanza di aria oltre a forte nausea e pienezza di stomaco. Purtroppo non sempre posso soddisfare il mio bisogno di defecare immediatamente perché crollo dal sonno, ovunque mi trovi, subito dopo i pasti, e questo avviene anche al lavoro. Alle volte è una dormita di 10 minuti, altre di un ora. Ho risolto il bisogno di defecare al lavoro bevendo una miscela di proteine acquistate in farmacia, anche se pure queste alle volte mi danno lo stimolo di dover andare in bagno e purtroppo io non riesco ad andare in un bagno pubblico, quindi mi fermo al primo sorso. Inoltre ogni volta che defeco sento il basso ventre che si contrae verso l'interno, ed è fastidioso ma non invalidante. La cosa più invalidante è tutta la serie di sintomi legati ai pasti. I farmaci prescritti sono stati Obispax, Muscoril, En, Valium, non tutti assieme ovviamente, ma nessuno mi ha aiutato. Voglio comunque precisare che non ho mai diarrea ma feci sempre molli, a volte piccole e ci sono giorni in cui ho stitichezza e devo aspettare un po' sul wc per defecare senza sforzi e se non riesco a liberarmi bene sento una nausea che mi prende lo stomaco. Un altro sintomo è che in concomitanza alla spinta e oppressione sento un ingombro alla bocca dello stomaco accompagnato dal senso di nausea, che sparisce appena defeco, ma aumenta se defeco male. Nel momento in cui mi libero l'intestino inizia una serie di rutti e ho la sensazione che lo stomaco si stia svuotando ma sento un po' di cibo venire su, un po' di liquido con il sapore di quello che ho mangiato poco prima. Inoltre ho sempre una salivazione molto densa e eccessiva che mi costringe spesso a sputare, in concomitanza di questi sintomi e migliora dopo aver liberato l'intestino. Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente solo intestino irritabile scatenato dal forte stress unito ad una forte ansia non risolta.
Le consiglierei di fare una nuova visita gastroenterologica che possa escludere problemi organici e di affidarsi ad un buon psichiatra c'ha aiuti ad elaborare il lutto.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie per la sua risposta. Vorrei sapere se è il caso di fare una colonscopia o gastroscopia e se da queste analisi si evidenzia un intestino irritabile . Grazie

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prima di fare esami faccia una visita.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Ho fatto diverse visite lo scorso anno e nessuno è arrivato a capo di niente. Mi sono stati prescritti i farmaci che ho elencato e a febbraio ho chiesto al gastroenterologo se era il caso di fare colonscopia e gastroscopia e mi ha detto che per un esame si potrebbe fare, che sta sempre bene. Se non ho avuto nessun miglioramento con i farmaci a questo punto non so cosa fare.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non rimane che consultare uno psichiatra.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia