Utente 330XXX
buonasera il 10 luglio ho avuto un'emorragia cerebrale causata da una malformazione artero venosa in sede destra parietale embolizzata parzialmente , tutt oggi mi ritrovo in riabilitazione perché a causa dell emoragia ho avuto un emiparesi in tutto il lato sinistro ho recuperato mano braccio schiena ma nnon la gamba che e andata in spasticita e non riesco a piegarla.. purtroppo ancora ho un problema che avevo anche prima della rotturamav pseudo aneurisma, cioe che facendo uno sforzo ho un senso d debolezza e d confusione un senso d malessere accompagnato da un tremore... infatti in fisioterapia facendo l esercizio d alzare il bacino e caricare sulla gamba sinistra alzando la gambs destra per me e stato un grande sforzo e sono iniziati i fastidi.. testa confusa accompagnato da tremore e senso d estrema debolezza... stessi sintomi che avevo in passato facendob palestra. potete consigliarmi una visita da fare perché sino ad oggi nessuno a saputo darmi una spiegazione sinoa che e successo il dramma... grazie un abbraccio

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
ho letto la sua precedente richiesta di consulto e le risposte che il valente Collega Ferraloro a suo tempo le ha fornito. In sostanza non si può che ricalcarle in maniera analoga. Il suo caso, adeguatamente risolto per la prevenzione di ulteriori episodi emorragici con la procedura di embolizzazione , deve attualmente essere affidato alla riabilitazione cui affiancare controlli neurologici clinici e strumentali (quali RM ed EEG).
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 330XXX

buonasera egregio dottore la ringrazio per la sua risposta infatti volevo dare l esito dell ultimo rm encefalo anche a l suo collega ferrarolo. esiti di malformazione arterio venosa già embolizzata, quota ematica residua in parietale destra anomalia d scarico venoso descritta nella stessa sede parietale destra.. il mio problema non aver avuto mai una spiegazione al mio malessere che penso possa aver portato al sanguinamento della mav, al momento di un sforzo fisico o sessuale accuso un po d tremore, è mi sento stordito confuso e molto debole e sento pulsazioni sulla tempia sinistra e per riprendermi passa un po quindi tutt oggi che mi trovo ricoverato in riabilitazione e lavorando sui carichi che mo sforzo di piu continuo ad accusare i problemi descritti, mi rivolgo anche voi dottori x avere un consiglio su come risolvere tutto ciò .. preferisco morire sul colpo stavolta ma non rivivere tutto di nuovo pensando alle terribili conseguenze di una seconda emoraggia .. grazie mille cordiali saluti un abbraccio

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ma non sia così pessimista! La MAV non è più un pericolo oramai. Affronti con coraggio, serenità e Fede questa prova che Le è stata inviata. La vita tornerà a sorriderle. Non ci pensi più alla MAV: oramai non le può più nuocere. Lei deve riprendersi perché ha ancora tutta la vita da dover vivere.
Un abbraccio
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 330XXX

grazie mille dottore speriamo in una ripresa miracolosa... cordiali saluti