Utente 400XXX
Buongiorno, ho 20 anni e stamattina mi sono svegliato alle 06:00 con un forte mal di testa, il mal di testa era forte e pulsante/costrittivo. Riesco ad addormentarmi fini a qualche minuto fa, mi sveglio con un dolore ancora più intenso, sembra una cefalea sia ad aura che a casco e inoltre tende a farmi male più il lato sinistro (ho forti dolori a tutta la testa ma più sulla sinistra). Che cosa posso fare? Ho paura si possa trattare di un'emorragia cerebrale visto che il primo risveglio è stato improvviso. Premetto che avverto altri sintomi come: Sensazione di raffreddore, dolore che aumenta con i movimenti, tachicardia, lieve mal di gola, stanchezza e debolezza. Spero di essere stato il più chiaro possibile. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

a distanza la cefalea che riferisce sembrerebbe di tipo emicranico, ovviamente è solo un'ipotesi, per una valutazione diretta del caso si rivolga al medico curante o al P.S.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Salve dottore la ringrazio per la risposta. Stamane ho preso una bustina di oki e il mal di testa sembra essersi alleviato, ma non scomparso del tutto. Ho una sensazione di febbre, come se fosse uno stato influenzale (forse lo è?). Dottore volevo chiederle anche se è possibile che si tratti di un'emorragia cerebrale o aneurisma, non ho mai sofferto di patologie al cervello né subito gravi traumi, solo tanti anni fa mi dovettero mettere 4 punti al centro della testa ma un po' più a sinistra.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un mal di testa che viene alleviato da un oki non ha nulla a che vedere con l'emorragia cerebrale, la cefalea in questi casi è farmaco-resistente.
Oltre l'ipotesi emicranica che si faceva prima non è da escludere anche una cefalea associata a qualche virus simil-influenzale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro