Utente 493XXX
Buongiorno gentili dottori, chiedo un consulto perché ho bisogno di un parere medico, che non riguardando me in prima persona, non posso esporre a nessun altro. Nella mia famiglia non ci sono mai Stati casi di Aneurisma cerebrale, ma mi preoccupa una cosa. Mia madre fin da giovane ha sempre avuto traumi cranici, nel senso che quando era ragazzina una volta cadde dal motorino, quando invece iniziò ad uscire con mio padre è caduta dal cavallo è quattro anni fa invece prese una botta in testa che le lasciò la sensazione di un buco, dissero che era un avvallamento della pelle e fece gli esami del caso che risultarono negativi. Quando era giovane però ebbe un periodo in cui sia lei che la sorella soffrivano di mal di testa, emicrania e quindi prendeva la Novalgina. Spesso mia madre si sveglia con mal di testa e nausea, ma appena prende una bustina di Oki il mal di testa se ne va. Ora volevo chiedere, con questi traumi cranici che hanno fatto parte della sua vita e questi mal di testa, è possibile che quando lei entrerà in Menopausa possa venirle un aneurisma cerebrale? Perché leggendo su Internet ho letto che le donne sono predisposte e che la menopausa può portare ad averlo e questa cosa mi preoccupa per mia mamma. Ma anche dopo il ciclo mestruale si può sviluppare o rompere un aneurisma? Vi ringrazio anticipatamente e mi scuso se magari rubo del tempo a qualcuno ma sono davvero preoccupata ultimamente!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi, Sua Mamma ha le stesse probabilità della popolazione generale di sviluppare un aneurisma cerebrale.
I traumi cranici non sono fattori di rischio.
Ritengo che il Suo sia un timore immotivato.
Piuttosto, se la cefalea si manifesta frequentemente sarebbe opportuno effettuare una visita neurologica per avere una diagnosi corretta ed eventuale adeguata terapia, di prevenzione se possibile.
Si consiglia di non abusare con gli antidolorifici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio Dr. Ferraloro per la rassicurazione sui traumi cranici. La mia preoccupazione più che altro era legata però al fatto della Menopausa, può quindi questa incidere sulla formazione di aneurismi cerebrali? Oppure il ciclo mestruale? Mia mamma ha quasi 50 anni e per questo nasce la preoccupazione. Comunque, la cefalea non si manifesta frequentemente. In giovane età soffriva di emicrania, ma ora non più. Lei Usa Oki solo al bisogno e generalmente dopo una bustina il dolore passa normalmente e non si ripresenta più.
Io alcuni mesi ho subito un intervento per un dente del giudizio inferiore e il dolore era insopportabile, quindi questo mi ha portato ad usare antidolorifici per quasi due mesi, ora non più. In questi due mesi potrebbe essere successo qualcosa al mio cervello, quindi?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

uno dei possibili fattori di rischio degli aneurismi cerebrali è l'ipertensione arteriosa non trattata, nella menopausa ci potrebbe essere un aumento della pressione arteriosa, questo sarebbe il motivo di una relativa maggiore probabilità, non la menopausa di per sé.

Riguardo l'abuso di antidolorifici da parte Sua, non sono state dimostrate alterazioni cerebrali. Il nostro invito al non abuso è motivato soprattutto dalla tendenza alla cronicizzazione delle cefalee che l'uso prolungato può sviluppare, oltre eventuali danni in acuto sia gastrici che epatici.
Si tranquillizzi invece sui danni cerebrali.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio infinitamente, dottore. Ero parecchio preoccupata per mia mamma perché con il bene che le voglio, non voglio che le accada nulla di male e conoscendo la sua storia clinica avevo paura. E la ringrazio anche per la risposta per quanto riguarda gli antidolorifici e l'informazione che mi ha dato.

Volevo invece chiederle una cosa che mi disturba da un pò di tempo. Io ho raramente mal di testa, ma spesso avverto una sensazione di costrizione alla fronte che però sparisce per alcuni giorni, senza dolore. Ma da un pò avverto delle pulsazioni alla tempia sx anche queste senza dolore. Esempio, alcune notti mi sdraio e Poggio la testa sul cuscino a sinistra ed inizio a sentirle. Volevo postare la domanda in ginecologia, ma i consulti sono chiusi per adesso. Il problema è che non ho avvertito la sensazione per un mese, ma è ricomparsa durante la masturbazione, come se fosse una vena che pulsa o un muscolo che si contrae non so come spiegarlo. Non avverto mal di testa o fitte durante l'orgasmo, ma mi viene una certa ansia e poi queste piccole pulsazioni. Cosa potrebbe essere? Ho fatto una TC encefalo qualche mese fa per altri problemi, ma è del tutto negativa. Io però ho paura di praticare di nuovo la masturbazione perché se questa vena che pulsa fosse una vena o un arteria potrebbe scoppiare..

[#5] dopo  
Utente 493XXX

Ho anche notato che la vena è abbastanza gonfia..

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente il problema è causato da tensione muscolare che si crea durante la masturbazione, non dovrebbe essere nulla d'importante ma se dovesse persistere ne parli con un neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio dottore, aspetterò e vedrò se si ripresenta il problema. Può essere causato anche da tensione muscolare al collo secondo lei?

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, per tensione muscolare intendevo anche i muscoli del collo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 493XXX

Si, chiedevo perché queste cose le avverto quando magari giro troppo spesso il collo.. Non so, non mi è mai successo in anni di sentire queste cose, però anche la TC è negativa e quindi non mi sembra il caso di preoccuparsi troppo inutilmente.. O almeno lo spero.

[#10] dopo  
Utente 493XXX

Dottore volevo chiederle una cosa, per informazione, nell'aneurisma aortico si sentono delle pulsazioni vicino l'ombelico, ma è così anche per il cervello? Cioè, quando è presente un aneurisma, si sentono delle pulsazioni alla testa?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un aneurisma cerebrale non rotto è asintomatico.
Mi pare però che questo Suo timore immotivato sia la spia di un disturbo d'ansia.
Infatti, facendo il copia-incolla di un precedente post, Le ricordo che "Sua Mamma ha le stesse probabilità della popolazione generale di sviluppare un aneurisma cerebrale", per fare un esempio, le stesse probabilità del sottoscritto o di altra persona comune.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro