Utente
Buongiorno dottori, scrivo un nuovo consulto visto che il precedente sta' venendo purtroppo ignorato e ho nuovi risultati e chiedo gentilmente una vostra indicazione in base ad una recente colonscopia. Riassumo gentilmente la mia situazione: sono un uomo di 32 anni, da 5 mesi soffrivo di forti dolori addominali, zona sotto ombellicare, diarrea e feci non formate, continui movimenti intestinali. Ho effettuato prima un emocromo, risultato perfetto tranne in un piccolo malassorbimento nelle beta2, poi un ecografia delle anse intestinali che ha riscontrato un forte meteorismo e anse intestinali distese, che avevano fatto pensare di primo acchitto ad una celiachia, negativa nelle analisi successive. Infine, ho effettuato delle analisi fecali, che hanno riscontrato esito negativo nella protectina (ad 1 ) , negativo nella parassitaria ma positivo a sangue occulto nelle feci ( abbondante ). Per questo motivo e continuando ad avere dolore, ho effettuato da giorni una colonscopia che ha dato come unico riscontro un polipo sessile delle dimensioni di 3-4 mm completamente rimosso con pinze, collocato nella zona "sovra rettale". Sto aspettando l'esame istologico ma i tempi sono molto lunghi, si parla di fine agosto, e sono molto in ansia. Ho eredita' familiare per cancro al colon, sia mia nonna che la mia bisnonna sono morte per questo male, e mia madre aveva polipi benigni. Il gastroenterologo che mi ha effettuato la colonscopia si e' espresso affermando al 98% una benignita', ma devo aspettare per capire se e' un polipo giovanile o un adenoma. La cosa che mi turba e' anche che da quando ho tolto il polipo non ho piu' problemi di meteorismo ,dolore intestinale e diarrea, quindi era sintomatico. Vi chiedo...secondo la.vostra esperienza, un polipo sessile di quelle dimensioni e collocato nel retto, sintomatico, puo' essere maligno? Oppure una forma precancerosa, come un adenoma? Se fosse un adenoma, avendo familiarita', ed avendo solo 32 anni, posso incorrere in gravi rischi futuri? Il gastroenterologo mi ha detto che in caso di adenoma, devo sottopormi a controlli ogni 6 mesi, e la cosa mi spaventa non poco perche' vorrebbe dire che ho un alto rischio di sviluppare un futuro carcinoma. Vi chiedo gentilmente una vostra sincera risposta, in modo da poter affrontare questo periodo di attesa o con piu' tranquillita' o capendo se davvero ho un problema. Grazie. Attendo fiducioso.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ho già risposto al pr cedente consulto ( che mi era sfuggito...) sostenendo che lei può essere affetto da una intolleranza al,glutine di tipo non celiaco:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-no-gluten-sensitivity-ipersensibilita-al-glutine.html

Per quanto riguarda il piccolo polipo rimosso dal retto non poteva dare alcuna sintomatologia e se sta bene è pura suggestione. Qualora dovesse trattarsi di una adenoma lei non deve seguire alcun futuro controllo o quanto meno non prima di 10 anni come suggeriscono le linee guida. Il gastroenterologo ha fatto un po' di "terrorismo".


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Si, mi sembra sia stato fatto davvero un po' di terrorismo. Per la suggestione, forse anche la preparazione alla colon, il digiuno e la preparazione con plenvu, ha aiutato l'intestino. Mi ha molto rincuorato, la ringrazio dottore. E' stato gentilissimo. Le auguro una buona giornata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Un polipo del tipo da lei descritto È ASINTOMATICO NELLA MANIERA PIÙ ASSOLUTA.
Mi possano anche sbilanciare nel dirle che è benigno al 99,9%.
Un controllo ogni 6 mesi??????
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie anche a lei dottor Bacosi. Credo fortemente che il mio gastroenterologo debba prendere un po'piu' con le pinze le sue affermazioni....oltre che polipi. Le auguro una buona giornata e vi ringrazio entrambi.

[#5] dopo  
Utente
Riprendo in mano questo mio consulto ormai datato, riferendo che la mia situazione e'.peggiorata. Riassumo che ho 33 anni e sono un fumatore. il polipo tolto questa estate si era rivelato adenomatoso di dimensioni sui 3mm e oltre a questo, fu rivelata una larva di nematode incistata nelle pareti intestinali. Ho curato i parassiti con cicli di vermox e.combatrin per ben 4 mesi, e credo il problema sia infine stato risolto. Il problema e'.che le mie feci non sono mai tornate ad essere "normali" sempre sfatte, con scariche di diarrea piu' volte durante la giornata. Attualmente mi gonfio di colpo durante la giornata in maniera piuttosto invalidante e inoltre ho notato una correlazione tra gonfiore e dolori a schiena e petto. Per farla breve, quando mi gonfio in questa maniera ho anche dolore alla schiena alta dietro la scapola sinistra e al petto sempre a sinistra. Ho controllato il cuore non ho problemi di sorta. Avendo trovato un polipo adenomatoso di 3mm alla giovane eta' di 33 anni, quanto sono a rischio di cancro al colon? Quando dovrei fare la prossima colonscopia considerando questi sintomi attuali? Sto iniziando a preoccuparmi. Mia nonna e'.morta di cancro al colon a 70 anni. Non sono migliorato e non credo io abbia piu' alcuna infestazione parassitaria. Spero che qualcuno riprenda mano al mio consulto perche' sto' seriamente male e sono preoccupato.