Utente
Buongiorno, a seguito di difficoltà a deglutire il cibo e dolore retrosternale 4 anni fa mi ero sottoposta ad una ph metria ed una manometria esofagea; mentre la ph metria risultava nella norma il referto della manometria era: "Les moderatamente ipertonico ma normorilasciantesi, peristalsi nella norma, con zona di alta pressione al terzo superiore/medio (peraltro rilasciantesi con le deglutizioni)."
Pochi giorni fa ho ripetuto la manometria sempre per la ricomparsa dello stesso sintomo e la conclusione è stata: "Tracciato nella norma"; cosa significa tutto questo?
Io nel frattempo quando mangio continuo a sentire il cibo bloccarsi o comunque scendere con difficoltà e devo sempre bere per aiutarmi.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Prima della manometria avrei fatto una gastroscopia con biopsie in esofago per il sospetto di un'esofagite di tipo eosinofilo.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Dimenticavo di dirle che infatti dopo la manometria mi sono sottoposta a gastroscopia con biopsie dalla quale è risultato esofago nella norma, lieve beanza cardiale (nella precedente gastro di quattro anni fa risultava invece continente e in sede) e lieve eritema in antro dello stomaco; sono in attesa delle biopsie che saranno pronte nell'anno nuovo.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ma le biopsie sono state eseguite in esofago ?
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Si anche in esofago...quindi visti i risultati delle due manometrie si possono escludere problemi di motilità?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessuna problematica di motilità….
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
La aggiornerò col risultato delle biopsie.
Grazie di cuore della sua disponibilità e auguri di Buone Feste.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguroni anche a lei.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Cosentino e buon anno!
Ho ritirato i risultati delle biopsie eseguite durante la gastroscopia con le seguenti diagnosi:
A) Biopsia duodeno: mucosa duodenale con flogosi cronica linfo-plasmacellulare micro-erosiva e follicoli linfoidi reattivi della lamina propria e della sottomucosa.
B) Biopsia stomaco, antro: lieve gastrite cronica superficiale inattiva, micro-erosiva.
Ricerca Helicobacter pylori: negativa.
C) Biopsia stomaco, corpo: frustoli di mucosa gastrica di tipo corpale con note micro-erosive superficiali.
Ricerca Helicobacter pylori: negativa.
D) Biopsia esofago terzo medio: lamine di epitelio squamoso esofageo con lieve esofagite e iperplasia delle cellule basali e pressoché assente esocitosi intra-epiteliale di granulociti eosinofili.
Mi può dare un parere sui significati di queste diagnosi?
Le sarei grata.
Inoltre le dico che quando mi sono sottoposta a gastroscopia ero sotto trattamento con IPP, precisamente pantoprazolo, può aver influenzato in qualche modo il risultato dell'esame e/o delle biopsie?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Parla solo di lieve esofagite. Ovviamente l'impiego degli IPP può avere ridotto l'intensità dell'infiammazione esofagea.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
La flogosi cronica del duodeno è curabile?
Inoltre l'uso dell'inibitore di pompa può aver mascherato un'eventuale presenza dell'helicobacter pylori?
Grazie

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Flogosi cronica è un quadro aspecifico e non necessita di trattamento. L'IPP può aver mascherato l'helicobacter.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Allora mi sottoporrò ad un breath test o ad analisi del sangue, uno di questi metodi può andare bene comunque per rilevare un'eventuale helicobacter?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Solo il breath test.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it