Utente 563XXX
Salve, ho 26 anni, e ho avuto un alimentazione scorretta da sempre. Ho sempre abusato, ogni giorni, di cibi piccanti, cibi imbustati, carni rosse, pizze, salumi, molte molte patatine, e altre cose non salutari, non ho mai mangiato verdure, e come pasta, mangiavo solo pasta con il sugo, nient' altro. Sono sovrappeso oggi. E sono anche molto molto ansioso e nervoso. Già da quando avevo 18 anni notavo parecchie volte muchi nelle feci, ma ignoravo. 3/4 anni fa, ho iniziato ad avere un senso di sazietà, non provo più il senso della fame, e diarree continue, a volte è capitato anche di vedere del sangue rosso nelle feci (ma i medici lo attribuivano ad una fistola). Purtroppo non riesco ad avere un alimentazione corretta ancora oggi, e so che dovrei andare da uno psicologo. Ad oggi, continuo ad andare a diarrea, ad ogni cosa che mangio, con scariche di 4-5 volte al giorno, dipende da cosa mangio. E da 4 anni, soffro di acidità severa, un acido che per il dolore mi faceva svegliare di notte, i gastroprotettori risultavano inutili, non funziona nulla, tranne LUCEN. che mi copre per 3 giorni massimo, quindi da 3 anni assumo questo lucen, 5-6 pillole al mese. Ogni minima cosa che mangio mi fa acido. Ho paura che questo abbia provocato danni come "Barret" e quindi avere un qualcosa di grave allo stomaco. 3 anni fa feci una gastroscopia e avevo un problema grado b "Los Angeles". Provai a fare una colonscopia anche, ma il dolore fu troppo, non riuscirono ad entrare, Penso che il mio intestino era così infiammato, che l'aria della sonda mi provocava dolore. E non voglio farlo sotto anestesia, perché l'anestesia è una cosa che mi terrorizza. Un altro segno, è un continuo dolore alla parte destra dell addome, interno, perché palpandolo o schiacciando, non provo nulla. In famiglia, ho uno zio che ha avuto il morbo di Chron, e abbiamo da poco scoperto che mio Nonno ha 3 polipi di cui uno maligno all' intestino. La mia paura è quella di avere un tumore all' intestino, ho letto che se l'intestino rimane infiammato a lungo, potrebbero nascere polipi, e io sono in questa condizione da 3/4 anni. So che la colonscopia sarebbe l'esame più appropriato, ma non riesco a farla. Sapreste dirmi qualche altro esame che possa fare, per capire se ci siano segni di polipi all' intestino? una tac, con contrasto, degli analisi del sangue, non so.. Sono andato da vari dottori nel tempo, ma loro mi hanno detto che si tratta di una dispepsia da colon irritabile, basandosi sulle mie parole. Ma ho paura che possano sbagliare, e io di rimetterci le penne.. . Potreste consigliarmi cosa fare? Grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) può fare una TC colonscopia virtuale
2) deve farsi aiutare da uno psicologo
3) la paura deve spingerla a cambiare atteggiamento alimentare
4) la diagnosi prospettatale mi appare corretta

cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 563XXX

Salve Dottore, quindi la diagnosi dei medici è giusta? è una dispepsia da colon irritabile? Lei cosa pensa che può essere? Ce possibilità che possa essere un tumore visto il mio trascorso? Quale esame mi consiglia di fare oltre allo psicologo? La colonscopia virtuale dicono non sia attendibile, non so nemmeno se in Puglia ci sia
Questa continua acidità, e questo dolore alla parte destra dell' intestino sono dei sintomi che rientrano in quella diagnosi?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ma si rende conto che lei non si fida dei suoi medici e "vorrebbe" fidarsi di me attraverso il web?
Le sembra normale?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 563XXX

Dottore, vorrei solo sapere un altro parere, sentire l'opinione di un altro esperto mi aiuta, e fa sempre bene. Vorrei solo delle ulteriori risposte a queste mie domande, perché magari potrebbero rassicurarmi un pò di più. Vorrei sapere lei cosa ne pensa

[#5] dopo  
Utente 563XXX

Dottore, ho preso peso in un anno, pur avendo la stessa alimentazione. Può essere maleassorbimento intestinale? le feci sono molle, gialline e spesso con residui di cibo interi. Però il maleassorbimento non è legato al colon irritabile da quanto ho letto, quindi cosa può essere? una rettocolite ulcerosa ormai estesa? Ho paura di aver fatto danni irreparabili, che una semplice alimentazione corretta non può più riparare..

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
non diciamo stupidaggini!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente 563XXX

Quindi secondo lei è una dispepsia da colon irritabile, come hanno detto i colleghi, che crea malassorbimento, fa aumentare di peso e crea un dolore alla parte destra dell addome persistente? Iniziando una dieta dovrebbe migliorare il tutto? Al momento ho diarrea, e acidità, quindi quali cibi posso mangiare?