Utente 370XXX
Buongiorno, Gent. mi medici.
Ho 58 anni e da più di 30 ho disturbi intestinali quali diarrea e mal di pancia. A 20 anni venivo liquidata con la solita diagnosi di somatizzazione. Naturalmente con il tempo le cose sono cambiate: sui glutei e zona sottoscapolare ho delle piccole ulcere sanguinanti che diventano estremamente pruriginose dopo aver mangiato il glutine. Tolto tale alimento e va un po' meglio. Più di 15 anni fa sono cominciati i disturbi neurologici quali: mioclonie diffuse (scatti improvvisi) agli arti, collo e muscoli addominali; difficoltà di concentrazione e memoria; parestesie arti superiori e inferiori, dolore al tocco freddo tipo ustione che dura anche tre ore. Prurito diffuso, mancanza di equilibrio, stanchezza estrema, spasticità. Nonostante i tanti neurologici visti sono ancora in cerca di una diagnosi poiché trovano dei piccoli difetti (formazioni gliali encefalo da microangioite) , delle lievi reazioni bioelettriche frontotemporali senza peraltro avere grande importanza per una diagnosi. Tiroide plurinodulare, calcolosi renale, sindrome dell'occhio secco. Dopo aver mangiato il prurito diventa insopportabile, ho mal di testa, il gonfiore addominale è passato dopo aver eliminato il glutine ma il mal di pancia è sempre lì. Non ho particolari problemi intestinali e sono discretamente regolare. Hanno ipotizzato un crohn atipico. Può essere? Ho fatto diversi anni fa gli esami per la celiachia (neg) ma assumevo prednisone. Può avere falsato il risultato di questo esame? Grazie infinite per la Vs attenzione
Rossana

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Fare gli esami per la celiachi sotto terapia cortisonica nin è una cosa molto furba (valore dell'esame =0)!
Ha mai fatto una visita gastroenterologica?
ha mai fatto una gastroscopia?
ha mai fatto una colonscopia?
Ha mai fatto un dosaggio della calprotectina fecale?
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Buongiorno di nuovo e grazie per la celere risposta. Ho fatto la gastroscopia circa 15 anni fa ed era perfetta. Eseguito colonscopia sempre 15 anni fa ma il medico ha preferito non oltrepassare metà colon trasverso poiché c'erano troppe anse. Temeva una rottura. Altri esami mai fatti. Non sono mai stata da un gastroenterologo. Domani ho l'allergologo a causa del prurito intenso e, a volte, un senso di soffocamento. Mi sono dimenticata di riferire che ho 6 milioni di globuli rossi e emoglobina vicino a 16. Mio fratello ha pressappoco gli stessi sintomi con lo stesso emocromo. Nel 2013 ricoverata in intensiva per shock settico grave con MOF dovuto ad un calcolo renale. Cosa mi consiglia? Grazie anticipatamente, Rossana

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Inizierei da una buona visita gastroenterologica.
Anche Se i sintomi descritti non mi fanno pensare al Crohn.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 370XXX

Grazie infinite.... farò anche la visita da un
gastroenterologo .