Utente 569XXX
Gentilissimo Dott. Cosentino, innanzitutto ci tenevo a ringraziarla e farle i complimenti per la cortesia, disponibilità e professionalità che mostra nei confronti di noi poveri utenti spaventati da sintomi ed esami che inevitabilmente ci portano a navigare e spesso a travisare informazioni in rete sparse un po' ovunque.. . il mio consulto riguarda un problema che mi affligge da oltre 20 anni ossia il reflusso gastroesofageo.. . questa patologia mi provoca tosse cronica e dolore alla gola intermittente, con episodi di disfagia sopratutto quando mangio la pasta lunga e da oltre due anni i sintomi sono peggiorati ulteriormente alchè sono tornato dalla mia gastroenterologa la quale mi ha segnato varie esami del sangue da fare tra cui la temutissima Calprotectina fecale e la ricerca del sangue occulto nelle feci.. . . gli esami del sangue compresa l'emocromo risultano essere tutti regolari apparte i leucoti neutrofili a 7660/mmc su un range da 2000 a 7000.. . . e i leucociti in genere a 9800 su un range cmq da 3900 a 11000.. . quindi un po' altini.. . ma il valore che mi ha portato nel panico è proprio la Calprotectina fecale che è di 434 su un range di max. 50.. . . il sangue occulto invece non è risultato e sia VES che PCR sono nella norma.. . . la mia preoccupazione riguarda un eventuale tumore del colon retto.. . . tale valore può innalzarsi in caso di mallatia neoplastica?. . . . o è solo indice di flogosi intestinale o infiammazione attiva o cronica?. . . . tale valore può innalzarsi così tanto a causa di una esofagite o peggio di un tumore dell'esofago?. . . considerata la mia antica storia di reflusso.. . . Mi consiglia ulteriori accertamenti nel mio attule quadro clinico?. . . o semplicemente continuo la cura con IPP e gastroprotettori?. . . . La mia ultima gastroscopia risale a 12 anni fa ed era tutto nella norma, la feci perchè allora avevo dolori lancinanti alla bocca dello stomaco che si irradiavano anche alla schiena lasciandomi senza fiato anche per oltre un'ora e spesso la notte mi alzavo per vomitare.. .
Grazie in anticipo..

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Visto che ha il reflusso, assume inibitori della pompa protonica?
Se si, l'aumento della calprotectina è dovuto al farmaco.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 569XXX

Grazie dottore per la celere risposta....si sto assumendo lucen 20mg due volte al giorno...ma il centro analisi mi ha detto che non altera il valore della calprotectina, anzi al limite potrebbe leggermente ridurlo...