Utente 512XXX
Buongiorno medici, scrivo qui in quanto ho un problema che purtroppo mi sta condizionando la vita.
Soffro da anni di nausea e da poco si è scoperto che è causata dall aerofagia. Ho molta aria che purtroppo non esce se non per qualche leggero singhiozzo.
Assumo mylicon 4 volte al dì con i pasti e omeoprazolo di mattina, ma nei momenti lontani dai pasti ho comunque sensazione di nausea, tensione al petto e gonfiore, a volte nemmeno il mylicon funziona.
Io davvero non so più cosa fare, ma soprattutto mi chiedo se questa forte aerofagia abbia una causa o è semplicemente un problema funzionale. Inoltre, non c'è assolutamente modo di evitare che mi si crei tutta quest'aria nello stomaco oltre a prendere il mylicon?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Bisogna valutare, con il gastroenterologo, che non ci si qualche intolleranza alimentare. In attesa può controllare l'alimentazione riducendo/evitando gli alimenti che producono gas intestinale:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-dieta-fodmap-essere.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 512XXX

Nell ultimo esame del sangue non sono risultate intolleranze alimentari.
Purtroppo ho il vizio di masticare cicles e ciò non aiuta ma pensavo che facendolo solamente a stomaco pieno non si creasse tanta aria, adesso ho i miei dubbi...
Inoltre ho notato che il mio corpo non tollera affatto i cibi dolci, in quanto appena li assumo mi riempio d'aria e mi viene un fortissimo reflusso, è normale per chi soffre di disturbi del mio genere o dovrei preoccuparmi?

[#3] dopo  
Utente 512XXX

Buongiorno, mi dispiace se sono assillante ma sono in una situazione che mi condiziona la vita e mi sto disperando.
Sento in continuazione come se ci fosse una bolla d'aria intrappolata nel mio esofago che non riesce proprio a uscire, e ciò mi causa forte nausea e fastidio.
Soffro di un disturbo d'ansia abbastanza forte, può essere quello la causa della formazione di gas? E in che modo posso ridurre questa sensazione in modo da poter condurre una vita normale? Non ci sono assolutamente rimedi?

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
gli esami del sangue per le intolleranze non sono attendibili tranne quelle per la celiachia. Se mangia dolci ed accusa meteorismo allora avrà un'intolleranza al lattosio. Con le chewingum produce aerofagia.....
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 512XXX

Ma po accuso anche dopo aver mangiato cose dolci che non contengono lattosio... Inoltre ho già provato due volte a fare una dieta senza lattosio ed è sempre stato uguale.
Ho forse pensato che il fatto che respiri davvero molto velocemente (probabilmente per la mia costante andua) ansia) mi faccia inghiottire molta aria, potrebbe essere? Però non mi spiego questa cosa dei dolci...

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Presumo sempre intolleranza e ....aerofagia
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 512XXX

Dopo mesi continuo ad accusare forte nausea con sensazione di aria bloccata in gola. Ultimamente la mia ansia sta peggiorando e vado spesso in iperventilazione, la mia psichiatra mi ha detto che forse ingerisco aria durante i momenti in cui respiro molto velocemente ma non essendo gastroenterologa ha detto che non può esserne certa, lei cosa ne pensa? È un ipotesi sensata?