Utente 573XXX
Buonasera dottori, mio suocero (63 anni) è ricoverato in terapia intensiva: ha delle ulcere duodenali che sono state chiuse ma dopo pochi giorni continuano a riaprirsi.
Stanotte ha avuto altri episodi di sangue nelle feci, emoglobina scesa a 5 nonostante 3 sacche di trasfusione.
Inoltre ha del liquido nei polmoni per una polmonite batterica ed ha problemi di coagulazione poichè prende anticoaugulanti per un'operazione di 10 anni fa subita al cuore per una valvola sostituita.
La situazione non è rosea, dopo vari esami e tac hanno escluso tumori ma il duodeno sta collassando.
Oggi pomeriggio il chirurgo vorrebbe provare ad asportare il duodeno.

È possibile asportare solo questo senza toccare il pancreas?
Quante probabilità ci sono che superi una simile operazione e possa vivere ancora?

Immagino sia difficile rispondere senza avere una cartella clinica sottomano, ma vorrei un po' capire se ci sono o meno speranze.

Grazie in anticipo
Alessandra

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non credo che il chirurgo voglia "asportare" il duodeno, l'intervento sarebbe pesantissimo e ad alto rischio. Probabilmente cercherà di chiudere le ulcere.

Dovrebbe darci qualche in formazione in più.



Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it