Utente 574XXX
Buonasera.

Mia madre ha effettuato gastroscopia, in passato ha sofferto di Helicobacter pilori mal curato.


I risultati del referto sono i seguenti:

- Gastrite cronica quiescente con prevalente metaplasia intestinale e focale displasia di basso grado
- gastrite cronica attiva
- gastrite cronica quiescente con prevalente metaplasia intestinale
- gastro-esofagite cronica.


Oggi ha effettuato una tac di cui avremo l’esito giorno 13.
Nel frattempo, che tipo di alimentazione può seguire?
Cosa dovremo aspettarci?
Si tratta di una forma pretumorale o di qualcosa di irreversibile?


Grazie a chi risponderà

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe anche riportare la descrizione dell'esame endoscopico per comprendere il risultato dell'istologia. Il risultato così non dice nulla.

Perché ha fatto la TAC ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 574XXX

Le chiedo scusa, le scrivo il risultato dell'esame istologico effettuati sui frammenti rilevati in seguito alla gastroscopia. Spero di riuscire a spiegarmi. Le trascrivo tutto.

Materiale in esame
A- STOMACO
B- STOMACO
C-STOMACO
D-STOMACO

Informazioni cliniche
A- Antro
B- Angulus
C- Piccola curva
D- Esofago distale

Macroscopica
A- Tre piccoli frammenti bioptici (ciascuno <3 mm)
B- Tre piccoli frammenti bioptici (ciascuno <3 mm)
C- Quattro piccoli frammenti bioptici (ciascuno <3 mm)
D- Due piccoli frammenti bioptici (ciascuno <3 mm)

Microscopica
A. Lembi di mucosa gastrica antrale ipotrofica con prevalenti aree di metaplasia intestinale. Alcune ghiandole di tipo intestinale mostrano displasia citologica di basso grado. In sede interstiziale, flogosi cronica di entità moderata senza significativa componente granulocitaria in sede intra-epiteliare. Presenti micro-aggregati nodulari di piccoli linfociti reattivi.
B- Lembi di mucosa gastrica antrale ipotrofica con aree di metaplasia intestinale. In sede intersteziale, flogosi cronica di entità moderata con focale componente granulocitaria in sede intra-epiteliale.
C- Lembi di mucosa gastrica antrale ipotrofica con aree di metaplasia intestinale. Alcune ghiandole mstrano displasia citologica di basso grado. In sede intersteziale, flogosi cronica di entità moderata senza significativa componente granuocitaria in sede intra-epiteliale.
D- Lembi di mucosa della giunzione gastro-esofagea. Mucosa esofagea iperplastica con aspetti di superficializzazione delle papille. Mucosa gastrica cardiale iperplastica con moderata flogosi cronica interstiziale.

Diagnosi
A- Gastrite cronica quiescente con prevalente metaplasia intestinale e focale displasia di basso grado.
B- Gastrite cronica attiva
C- Gastrite cronica quiescente con prevalente metaplasia intestinale
D- Gastro-esofagite cronica.

La dottoressa ha richiesto la TAC allo stomaco per verificare che non ci siano ulteriori organi intaccati.

La ringrazio ancora!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ha ancora riportato la descrizione della gastroscopia.....
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 574XXX

Mi scuso se rispondo solo adesso ma non riuscivo a comprendere la richiesta. La ringrazio e le scrivo i risultati dell’epigastralgia.

Risultati: Non alterazioni di rilievo a carico del calibro e della mucosa dei 2/3 superiori dell’esofago. A livelli della III inferiore è presente in erosione isolata <5 mm. Biopsie. Linea Z a circa 34 cm dall’ads, di aspetto frastagliato. Cardile in sede, continente in antero e retrovisione. Presenza di bile in cavità gastrica. Non alterazioni di rilievo del fondo gastrico. A livello dell’antro, angelus e della porzione inferiore della piccola curvatura, la mucosa di presenta eritematoso e cosparsa da piccole aree biancastre. Si eseguono biopsie multiple (antro, angulus, piccola curvatura). Si esegue inoltre biopsia astrale per la ricerca rapida enzimatica dell’HP. Superato il piloro, edematoso, si esplora il bulbo e la II porzione duodenale, che non presentano alterazioni di rilievo.

Conclusioni:
- esofagite da reflusso in attesa di definizione istologica
- reflusso biliare duodeno-gastrico
- gastropatia di grado severo, in attesa di definizione istologica

Risulta negativa la ricerca rapida enzimatica dell’HP.

Si consiglia di eseguire TC addome completo con mdc.

I risultati dell’esame istologico sono quelli scritti sopra. Le scrivo anche i risultati della TC.

Tac addome completo con mdc
L’indagine eseguita prima e dopo somministrazione e.v. Di m.d.c. Con acquisizione multispirale volumetrica. E riformattazioni assiali, coronali, sagittali e 3D, ha fatto apprezzare:

Iniziali segni di valvulopatia mitralica.
La radice sorrida mostra DT Max di 32 x 29 mm.
Il cono di efflusso dell’ a. Polmonare mostra DT Max di 22 mm.
Tiroide di dimensioni regolari disomogenea a destra.
Ispessimento mucosale del cardias e della porzione iuxta-cardiale della piccola curvatura gastrica.
Esiti di colecistectomia
Fegato e surreni nei limiti
Milza di morfologia regolare con milze accessorie
Pancreas lievemente involuto
Emuntorio renale con morfologia e funzione escretrice bilateralmente conservate: bacinetti extrarenali: non segni di ureterectasie. Vescica a profili regolari. Utero in involuzione con modeste alterazioni densitometriche a livello del corpo e del fondo. Non evidenza di adenomegalie sotto diaframmatiche e pelviche e di falde di versamento endo e retro peritoneali: piccoli linfonodi inguinali anteriori.
Opportuna consulenza clinico gastroenterologica.

Avremmo dovuto fare la visita con il gastroenterologo oggi pomeriggio ma ci è stata rinviata a giorno 7 gennaio, si spera.
Volevamo sapere se si tratta di una situazione preoccupante, cosa dovrebbe evitare di mangiare mia madre nell’attesa della visita. Grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Da quanto emerge dall'istologia e dalla TAC non vedo motivi di allarme però deve essere l'endoscopista a dare la valutazione finale. Può essere utile un controllo gastroscopico a breve dopo un ciclo di terapia

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 574XXX

La ringrazio di cuore per la risposta. C’è qualche alimento che, in attesa della visita, è bene che eviti?

Ne approfitto per augurarle una buona vigilia di Natale.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco l'alimentazione:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Ma non ci pensi in questi giorni.....

Buon Natale
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 574XXX

La ringrazio ancora di cuore e buon Natale.