Utente 569XXX
Nel mese di Luglio ho assunto per la prima volta la Ranitidina una pasticca alla sera prima di andare a letto in associazione a Lucen due volte al giorno per il trattamento del reflusso visto che avevo una tosse cronica che stentava a passare...a settembre poi ho saputo dalla nota dell'AIFA che il farmaco era stato ritirato a causa della contaminazione con una sostanza la N-nitrosodimetilammina considerata cancerogena per l'uomo ed addirittura usata nei ratti per indurre il cancro...ora indagando ho visto che proprio questa sostanza aumenta la percentuale del tumore del colon retto...il farmaco preso fa parte dei lotti ritirati e l'ho assunto per circa due mesi per poi interrompere la terapia e riprenderla al cambio di stagione solo con Lucen...
Il mio dubbio è che ora l'incremento della Calprotectina a valori di 450 sia legato ad un progetto neoplastico a carico del colon indotto proprio dall'assunzione di tale farmaco contaminato preso nei mesi di luglio-agosto...potrebbe essere plausibile?...

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Assolutamente nessuna relazione. E nessun rischio per la ranitidina.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 569XXX

Grazie Dottore per la celere risposta è che questo valore alto di Calprotectina mi ha davvero allarmato nonostante gli altri esami risultino nella norma a parte i leucociti un po' alti a 9800 comunque entro i limiti....il valore a 450 di calprotectina ho letto che può essere riconducibile a malattie importanti tra cui Crohn e Rettocolite ulcerosa, ma non ho nessun sintomo che possa far sospettare queste patologie, ed ho letto che si innalza in maniera così importante anche in caso di cancro al colon retto.
Ora da 3 settimane circa ho un senso di peso costante all'ano con a volte un po' di fitte e bruciore dopo essere stato in bagno, credo si tratti di emorroidi in quanto pulendomi sulla carta a volte noto striature leggere di sangue rosso vivo ed in passato mi è capitato un paio di volte di avere gli stessi medesimi sintomi....ora purtroppo sono in concomitanza con questo valore sballato e quindi mi desta preoccupazione.
Ho flatulenza e non so se può essere legato sempre al problema delle emorroidi.
Devo aggiungere che l'esame delle feci per la Calprotectina l'ho fatto mentre ero in terapia con gli IPP, nello specifico con Lucen 20mg sera e mattina.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe avere, da come descrive, una ragade anale.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 569XXX

Guardandomi con uno specchio non noto nulla, ma spingendo come nell'atto di defecare, tutto intorno all'ano si vedono come delle grosse vene bluastre, comunque io non sono stitico e non vado duro ed essendo vegetariano mangio anche molte fibre che mi fanno andare al bagno regolarmente tutti i giorni.
E' anche vero che conduco una vita sedentaria ed il mio lavoro mi porta a stare costantemente seduto.
Se posso volevo porle alcune domande.
1- Se trattasi di emorroidi, possono queste presentarsi a causa di un polipo o di un tumore?
2-Il valore della calprotectina a 450 con esame sangue occulto negativo è sicuramente dovuto all'assunzione di Lucen 20mg?
3-Che tipo di esami mi consiglia a questo punto di fare per avere un quadro più chiaro?
Grazie infinitamente per la pazienza e disponibilità.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
No
No
Visita proctologica
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 569XXX

Mi scusi Dottore, ma mi era stato detto che il valore della Calprotectina in assenza di una sintomatologia importante a livello intestinale poteva aumentare anche in maniera così significativa a causa dell'assunzione degli IPP, lei cosa ne pensa al riguardo?
A giorni tornerò a ripetere l'esame in quanto in questo periodo non sono in trattamento per il reflusso, nel qual caso il valore dovesse ripresentarsi alto si sente di consigliarmi anche una colonscopia?
Sono davvero molto preoccupato di avere una patologia importante, grazie ancora per il suo tempo.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non concordo con quanto dice. Non c'entra il farmaco e non vedo valori per sospettare patologie importanti
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 569XXX

Ok grazie tantissimo, ma se ripetendo l'esame il valore dovesse rimanere tale ci sarebbero le indicazioni per una colonscopia o è un'alterazione priva di significato?....
Oltre alla ben nota rettocolite ulcerosa e al Crohn quali altre patologie a carino del colon possono portare ad una alterazione dell'entità che ho io di Calprotectina?
Il mio medico ha escluso il colon irritabile come possibile causa perché a sua avviso il valore per lui è troppo alto.
A questo punto sinceramente non saprei cosa pensare soprattuto perché non ho sintomi come diarrea o stipsi o dolori se non una accentuata flatulenza probabilmente legata al problema delle eventuali emorroidi...

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se non ha sintomi non farei nulla.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 569XXX

Gentile Dott. Cosentino, domani dovrebbero essere pronti gli ultimi esami riguardo la calprotectina, poi la aggiornerò in merito al risultato.
Nel frattempo il mio attuale quadro è questo:
-Calprotectina 450
-Tensione e peso a livello anale con protuberanze venose che escono nell'atto della spinta per poi rientrare autonomamente.
-Meteorismo e flatulenza accentuati.
-A questi sintomi si è aggiunto un continuo bisogno di urinare, quest'ultimo sintomo può essere correlato per caso alle emorroidi?
Ho anche effettuato il SOF, ma non sarà pronto per domani, in quanto le ultime due raccolte le consegnerò proprio domani al centro analisi.
In base a questo quadro mi consiglia ulteriori accertamenti endoscopici?...o soltanto una visita proctologica che dovrei sempre effettuare domani in ospedale?
La sintomatologia in questione correlata dal valore della calprotectina così alta a quali patologie lascia sospettare?
Il mio timore più grande è quello di avere una forma tumorale.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Farei solo la visita proctologica
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it