Utente 444XXX
Salve mio padre si è sotto posto a un tc addome completo senza e con mdc
E non gli hanno saputo dare una risposta su cosa abbia ora vi scrivo il risultato sperando che mi possiate dare un riscontro

in relazione al quesito clinico si evidenzia nell'Vill segmento epatico, a livello della cupola, una nodularita rotondeggiante isodensa all'esame diretto, diffusamente captante mezzo di contrasto in fase arteriosa e ipodensa in fase venosa e tardiva, delle dimensioni di 38 x 39 x 40 mm (AP x LL CC), reperto presenta margini regolari e un sottile alone ipodenso evidenziabile in fase arteriosa come per presenza di pseudocapsula, e determina un dislocativo-compressivo sulle strutture vascolari epatiche adiacenti (vena epatica destra e media) che non sembrano comunque mostrare fenomeni trombotici a loro carico.
Non ulteriori alterazioni focali evidenziabili a carico del parenchima epatico con la metodica di attuale impiego.
Parenchima epatico diffusamente steatosico con margini finemente irregolari emicronodulari come in quadro di epatopatia sclerogena.
in esiti di colecistectomia non dilatate le vie biliari.
Non linfoadenomegalie in sede lombo-aortica, iliaca e nel ventaglio mesenteriale.
Lievemente addensato il tessuto adiposo mesenteriale lungo il decorso dei vasi digiunali, con presenza di subcentimetriche formazioni nodulari (dimensioni massime 6 mm) dotate di alone di risparmio periferico e riferibili in prima ipotesi a mesenterite sclerosante.
Presenza di fini microcalcificazioni a livello del processo uncinato e della testa del pancreas, nonché, in minor misura, a livello del corpo.
Non dilatato il dotto pancreatico principale.
Milza con diametro bipolare di 12 cm, esente da alterazioni a carattere focale.
Regolari le ghiandole surrenaliche.
Presenza di formazioni cistiche corticali esofitiche a livello dei labbri posteriori di entrambi i reni, la maggiore a sinistra di 33 x 35 mm; non ulteriori alterazioni a carico del parenchima renale con regolare dinamica di impregnazione ed eliminazione del mdc.
Non segni di stasi urinaria bilateralmente.
Vescica scarsamente distesa, priva di aggetti endoluminali.
Prostata con diametro tratversale di 48 mm, Limitata falda fluida a livello dello scavo pelvico.
Non alterasioni focali a carico dei segmenti scheletrici compresi nel volume di esame.


Spero mi sappiate dare una risposta su cosa abbia mio padre
grazie mille Buon lavoro

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
In realtà, lo stesso radiologo che ha eseguito L ' esame , avrebbe dovuto almeno ipotizzare una diagnosi. Dalla descrizione, sembra che si tratti di una cisti. In questo caso, una formazione benigna, non pericolosa. Tuttavia, andrà controllata nel tempo.
Prof. alberto tittobello