Utente
Buonasera,

sono un ragazzo di 30 anni un pò in sovrappeso (15kg circa) alto 1.93cm.


Circa un mese fa sono stato particolarmente male e con una forte sensazione di acqua nello stomaco dopo un pasto, il medico mi ha dato da prendere del biochetasi due volte al giorno... successivamente ho continuato ad avere dei fastidi come senso di pienezza dopo i pasti e successivamente il medico mi ha dato da prendere un gastro protettore per una decina di giorni.


Ora continuo ad avere questa sensazione di pienezza/acqua nello stomaco dopo i pasti.

Ho anche qualche evento di bruciore di stomaco.


Io credo sia gastrite...ma essendo un pò ipocondriaco ho paura di avere un tumore allo stomaco...che probabilità c'è che io lo abbia alla mia età?


Devo ammettere che sto vivendo un periodo un pò stressogeno.


Purtroppo ho fatto l'errore di guardare su internet i sintomi e ho paura di averlo.
Chiedo scusa se posso sembrare stupido...

Ringrazio e mi scuso per la perdita di tempo...

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Certamente lei è tutt ' altro che stupido, però non vada a prendere informazioni sul web, perchè sono fatte per gli addetti ai lavori e vanno interpretate nel modo giusto. La probabilità di avere un tumore, per lei, è pressoché nulla. Non so quale farmaco ha preso, in ogni caso per un periodo troppo breve. Vedrei due possibilità : o si fà prescrivere dal suo medico, non un gastroprotettore, ma un prodotto che migliori la digestione, e stiamo a veder come va, oppure si fà prescrivere addirittura una gastroscopia, che permette di fare una diagnosi precisa, anche per sua tranquillità. P.S. : dai dati che sono scritti, mi sembra che lei abbia un po' di 15 Kg di sovrappeso ; cosa intende fare ? alla sua età non è difficile tornare al peso-forma.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno prof. Tittobello,

La ringrazio per sua risposta.

Il medico mi ha prescritto lo stesso gastroprotettore: Esomeprazolo EG 40mg, questa volta per 28 giorni.
Inoltre mi ha detto di limitare caffè e pomodori.

Vorrei aggiungere che sono un soggetto piuttosto ansioso su certe tematiche...e date delle recenti notizie mi sono molto agitato...

In realtà sono alto 1.93cm e peso 115-117kg... forse dovrei perderne ancora più di 15 ad essere onesti. Ho una struttura ossea abbastanza grande ma non credo voglia dire nulla.

Sto cercando di diminuire le dosi che sono il principale problema e da qualche giorno ho iniziato ad andare a correre-camminare alla sera.

Secondo Lei può bastare? Purtroppo Lavoro e studio e non ho tanto tempo....

La ringrazio ancora per il Suo consulto.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, può bastare. Coraggio, che è molto giovane, le cose andranno certamente bene.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Tittobello,

Le scrivo nuovamente in quanto è qualche giorno che sto assumendo il gastro protettore.
Ultimamente sto iniziando a provare delle piccole fitte di dolore nella parte alta, lato destro, dell'addome. Più precisamente sotto l'ultima costa.
Le fitte avvengono in maniera sporadica.

Aggiungo che le feci risultano essere tubi stretti, quasi tendente alla diarrea e di colore marrone un pò più chiaro. (mi scuso se la descrizione risulta essere non pertinente)

Evitando il mio solito ipocondrismo, penso che possa essere del gas dovuto all'assunzione del gastro protettore, dato che ho letto che è un possibile effetto collaterale.
Non mi spiego comunque perchè proprio solo il lato destro...

Lei cosa ne pensa?

Chiedo scusa per il disturbo e La ringrazio per il Suo tempo.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non disturba mai. Però la devo sgridare lo stesso. Lei dà eccessiva importanza a disturbi ( oserei dire disturbini ) che non sono nulla di patologico. E no guardi troppo le feci : la loro consistenza e il colore ( a meno che non siano nere come la pece ) non hanno alcuna rilevanza clinica. Un po' di aria nel colon si forma in tutte le persone. Ovviamente, chi un po' di più, chi meno. Non dipende dall ' IPP.. Prosegua con la cura che le ha dato il suo medico e ne riparleremo.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Dottore, lei ha solo ragione. Sto auto alimentando la mia ansia basandomi su disturbi che avrò avuto chissà quante altre volte senza averci dato mai peso.

Io l'ansia la scarico sempre sullo stomaco e quindi, cosi facendo, diventa un circolo infinito.

La ringrazio per il Suo tempo.

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Esatto. Non ci pensi e sia più ottimista.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dott. Tittobello,

mi scusi se la disturbo nuovamente.

Sono in procinto di terminare la terapia con il gastro protettore.

Continuo a notare che dopo i pasti e come se non digerissi bene, provo a spiegare la sensazione.

Poco dopo aver mangiato, sento alla bocca dello stomaco, una sensazione come quando si beve troppo o comunque sia rimasto qualcosa sullo stomaco. E' una sensazione anche simile a quando si ha fame, è difficile da spiegare.

Dopo ogni pasto ho comunque fenomeni di eruttazione, magari mangio troppa aria? Ho provato a farci attenzione ma non è cambiato molto.

Come mi ha suggerito non mi sto soffermando più sui disturbini, ma solo su questa sensazione allo stomaco dopo i pasti.

Continuo ad essere sinceramente un pò spaventato da questa cosa che succede dopo ogni pasto. Non ho altri sintomi particolari, se non recentemente un pò di stanchezza.

Mi scuso se sembra che le stia chiedendo anche un supporto psicologico ma purtroppo verso queste paure sono molto vulnerabile.

Cordiali saluti.

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il supporto psicologico glielo posso dare limitatamente al fatto di assicurarle che lei non ha malattie importanti, ma solo qualche disturbo ( come abbiamo tutti !! ) che lei, con la sua ipocondria, accentua. Niente di male, non è colpa sua, è il suo carattere. Ma é con la sua forza di volontà che deve cambiare.
Prof. alberto tittobello