Utente
Preg.
mo Dottore
Sono over 65 e il 6/02/2020 ho preso l'aereo da Milano Malpensa per andare a trovare alcuni parenti nel Sud e sono ripartito sempre con l'aereo il 13/02.
Stranamente dopo alcuni giorni ho avuto una diarrea con 1 evacuazione talvolta in un giorno o ogni 2 giorni e sempre il mattino.

Ho assunto inizialmente Yovis stick 50 miliardi per 9 giorni con esiti inon risolutivi.

Quindi ho contattato il medico di famiglia che mi ha prescritto Colifagina D per 10 giorni e Colifagina S per altri 10 giorni.
I risultati ottenuti al termine di Colifagina D non sono stati del tutto soddisfacenti ed intanto ho già assunto 4 bustine dell'altro prodotto, ma ancora questa mattina ho evacuato inizialmente feci morbide e poi liquide.
E succede solo il mattino dopo colazione, che riguarda the verde e limone con qualche fetta biscottata e mezza mela, e talvolta si manifesta qualche dolorino nella pancia.
Nulla durante il pranzo e la cena! Lo stesso medico di base mi ha prescritto poi l'antibiotico Normix 200 mg da assumere al termine del secondo rimedio qualora la diarrea dovesse continuare.

Con l'occasione desidero precisare che già da un po' di tempo ho un leggero dolore nella parte alta dell'addome ed anche appena dietro la schiena dovuto sicuramente alla calcolosi della colecisti.
Dalla Ecografia del 17/01/2020 si evince "Fegato nei limiti della norma ad ecostruttura finemente disomogenea senza lesioni nel contesto con caratteristiche di evolutività.
Colecisti non completamente distesa e mal valutabile.
Vie biliari intra-epatiche non dilatate".
Mentre nella precedente del 28/11/2018 fra l'altro si legge "Fegato all'arcata costale ad ecostruttura lievemente disomogenea ma privo di lesioni a focolaio.
Nell'infundibile della colecisti si osserva un calcolo di 9 mm di diametro.
Le vie biliari non sono dilatate"
Poiché ho letto da qualche parte tra l'altro che i disturbi intestinali quali vomito, diarrea, nausea potrebbero essere tra i sintomi caratteristici dell'infezione da nuovo Coronavirus Covid - 19.
Ma non ho febbre, tosse secca, mal di gola, ma solo diarrea!
Sulla base di quanto espresso, le chiedo un suo consiglio per quanto riguarda il mio problema.

Cordiali saluti.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi permetto di correggere la sua descrizione : non si tratta di vera diarrea, poiché ha, sì, feci liquide, ma - se ho capito bene - non più di una scarica al giorno. Dovrebbe cercare di ricordare che cosa aveva mangiato nei giorni precedenti l' inizio del disturbo. Solo per curiosità. Sono d' accordo sul fare un ciclo con l' antibiotico ad azione intestinale, per 4 - 5 giorni e poi iniziare un ciclo con uno dei moderni probiotici. Non ha sintomi correlabili con l' attuale epidemia, stia tranquillo.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie Prof. Alberto Tittobello della sua risposta e del consiglio suggeritomi che seguirò, anche se sono piuttosto contrario ad assumere antibiotici. Pensavo che il disturbo fosse causato dalla calcolosi della colecisti!
Vagamente ricordo che avevo mangiato nei giorni precedenti l'inizio del disturbo, anche quando ero ospite dei parenti, insalata fresca, delle mozzarelle, del formaggio fresco, dei carciofi, del pesce, ecc.. In quel periodo avevo assunto, e per una ventina di giorni, delle capsule di un integratore alimentare naturale "Zuccarin" della New Nordic (foglie di gelso bianco giapponese) soprattutto per controllare la mia glicemia che talvolta risulta fuori norma di poco. Ogni tanto lo assumo, e mai mi ha procurato dei problemi.
La saluto cordialmente.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non dipende dalla colecisti. Se non ha mangiato cozze, né pesce crudo, se l' insalata era lavata bene, credo che possa stare tranquillo. Quell ' antibiotico non viene assorbito, disinfetta l' intestino e viene eliminato.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Tante grazie Prof.Alberto Tittobello della sua risposta. Non ho mangiato né cozze e né pesce crudo e sono sicuro che l'insalata viene lavata bene e spesso viene aggiungo all'acqua il bicarbonato di sodio.
Cordialità