Utente
buongiorno, ho 17 anni e premetto di essere ipocondriaco.
Verso fine febbraio iniziai ad avere bruciori nella parte alta dello stomaco, nausea, sensazione di gonfiore, aria nella pancia e difficoltà a mangiare grandi quantità di cibo.
Andai dal medico di base, mi chiese i sintomi e disse che probabilmente erano cose causate dall'ansia e che avevo reflusso gastroesofageo e un'infiammazione.
Mi prescrisse per un mese: una pillola di peptazol la mattina, una di levopraid un'ora prima di pranzo e una bustina di Gaviscon dopo pranzo e un'altra di levopraid prima di cena e una bustina di Gaviscon prima di andare a dormire.
Inizialmente le mie condizioni nelle prime settimane sonic migliorate molto però dopo circa 3 settimane ebbi una forte ansia e riniziò a farmi male lo stomaco.
Dopo circa 25 giorni dall'inizio della cura la interruppi e a distanza di pochi giorni riniziò a girarmi lo stomaco (anche durante gli ultimi giorni di cura) allora chiamai il mio medico e mi disse che non avrei dovuto interrompere la cura nonostante avesse detto un mese, e disse anche che c'è appena stato il cambio di stagione ed è arrivata la primavera ed è normale il reflusso in questo periodo.
Allora mi ha detto di continuare con la cura però diminuendo le dosi.
Ora prendo una pillola di peptazol la mattina, una di levopraid prima di cena e una bustina di Gaviscon prima di andare a dormire.
Sto continuando la cura da più o meno 12/15 giorni, inizialmente la cura fa effetto e i sintomi si affievoliscono notevolmente però ora mi sta salendo l'ansia perché ho di nuovo sensazione di gonfiore, a volte nausea e non riesco a mangiare tanto, poi a volte mi capita che magari dopo i pasti risale del bolo e poi lo ingoio di nuovo.
Ho molta ansia, su Internet leggo le peggio malattie e non so che fare.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi raccomando, la prima cosa che deve fare è non andare su internet a trovare notizie mediche. Sono notizie per addetti ai lavori e vanno interpretate . La cura che le diede il suo medico era ed è perfetta : non può fare di più. prosegua con quella anche più a lungo. Se riesce ad essere meno ansioso, starà sicuramente bene, presto.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
buongiorno, nonostante la cura continuavo ad alternare periodi in cui stavo bene e altri in cui avevo nausea e rigurgito. Il dottore poiché continuavo la cura da quasi 2 mesi mi ha detto di interromperla e me ne ha data un altra.
Peptazol la mattina, una compressa di peridon prima di pranzo e cena e una bustina di gaviscon prima di andare a dormire. Gli ho chiesto il perché questa cosa stesse andando avanti per tutto questo tempo e mi ha detto che probabilmente ci saranno dei problemi alla valvola(non ho capito bene) e mi ha detto che quando questa quarantena finirà sarebbe opportuno fare una gastroscopia. Premetto che ho 17 anni, non so come prendere questa cosa, sinceramente ho molta ansia perché ho paura che possa avere qualcosa di grave come un tumore.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prima di tutto le devo dire che i tumori allo stomaco, alla sua età, non esistono. Poi, anche che puoi ( scusa se ti dò del tu ) avere di tutto, tranne che un tumore allo stomaco. In realtà si tratta semplicemente di una difficoltà digestiva con episodi saltuari di reflusso, certamente peggiorati dallo stato d' ansia. Quindi, prima di tutto, bisognerebbe ridurre quest' ultimo, ma alla tua età non sarebbe opportuno prendere degli psicofarmaci. Deve intervenire la forza di volontà. Anche perché - come avevo già detto - la cura prescritta dal medico di famiglia è perfetta, anche quella attuale, non c' è di meglio. Coraggio. Alla tua età è obbligatorio stare bene.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
buonasera, ho iniziato la nuova cura che le ho scritto da 2 giorni ma mi sto sentendo davvero male. Sto cercando di mangiare asciutto e poco e bere lontano dai pasti ma non vedo miglioramenti. È da poco che ho inziato la cura però in questi due giorni sto davvero male come mangio qualcosa dopo qualche ora mi viene un forte mal di stomaco, inizio a salivare molto ed ho la nausea. Non so cosa fare, sto molto male. Vorrei un aiuto, ora il medico non è rintracciabile per le vacanze di Pasqua e credo che andare in un pronto soccorso in questo periodo non sia la migliore delle cose.

[#5] dopo  
Utente
per favore rispondete. Sto malissimo, ho la nausea tutto il giorno, se mangio qualcosa mi viene da vomitare, ho molta paura.
Per favore

[#6]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non stia in ansia, siamo qui apposta per risponderle. Riprenda il levopraid prima di ogni pasto ( meglio se 20'-30' prima ) e - se possibile - un prodotto tranquillante. Se il farmacista la conosce, forse glielo può dare senza rivetta, data la situazione.
Prof. alberto tittobello

[#7] dopo  
Utente
quindi smetto di prendere il riopan e prendo il levopraid prima dei pasti?. Poi il gaviscon devo prenderlo solo prima di andare a dormire o anche dopo pranzo? Il medico mi disse di interrompere il levopraid perché l'ho preso per quasi 2 mesi di fila, secondo lei posso continuare?(anche perché con quello stavo meglio mentre questo non mi sembra far effetto.)

[#8] dopo  
Utente
poi per quanto dovrei continuare ?

[#9] dopo  
Utente
buongiorno, volevo dirle che circa 3/4 settimane fa feci una visita da un medico, gli spiegai tutta la situazione e mi disse che probabilmente tutto ciò era causato da ansia mi ha detto di smettere di prendere tutte quelle medicine e di prendere solo il levopraid prima dei pasti. Inizialmente stavo bene, allora provai a interrompere la cura ma solo un giorno dopo stavo di nuovo male, allora ho subito riniziato a prendere le medicine. Stavo di nuovo bene ma dopo una settimana nonostante le medicine mi è venuta una forte nausea ma senza vomito(per ora) però non ho avuto forti ansie ultimamente, ero abbastanza tranquillo però all'improvviso ha riniziato a girarmi lo stomaco. Ho molta paura perché nonostante le rassicurazioni vedo che tutti i sintomi sono quelli di un tumore allo stomaco, non so che fare secondo lei dovrei fare una gastroscopia?

[#10] dopo  
Utente
rispondete per favore, nell'ultimo consulto ho dimenticato di dire che sto anche perdendo peso, da febbraio avrò perso circa 6/7 kili

[#11]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non deve fare la gastroscopia e - per favore - non pensi più a un tumore che non ha. Prosegua con quella terapia per digerire meglio, e basta.
Prof. alberto tittobello

[#12] dopo  
Utente
e la perdita di peso?

[#13] dopo  
Utente
sono anche più pallido e mangio e bevo poco

[#14] dopo  
Utente
verso febbraio fancendo palestra e con la giusta alimentazione ero arrivato a 67kg, ora ne peso circa 57.
Ho perso una decina di kg, com'è possibile.