Utente
sto facendo terapia con l'esomeprazolo da 2 settimane per reflusso (doppia dose da 40mg di Lucen mattina e sera)

Mi chiedevo se abbinare i fermenti lattici possa aiutare la flora intestinale, gli ho sempre presi.

Vorrei sapere se è consigliato o fanno reazione avverse.


Come ultima informazione, dopo aver preso la pastiglia quanto dura l'effetto?
e in che orari mi conviene prenderla?
(doppia dose da 40 mattina e sera)

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La dose che sta assumendo è assurdamente elevata.
Ne basta una compressa 30 minuti prima di colazione.
Prenda tutti i fermenti lattici che vuole anche se con i PPI non ce n'è alcuna necessità.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Forse ha capito male

Prendo una pastiglia da 40 la mattina
E una da 40 la sera

Ho una sospetta esofagite eosinofila con reflusso

Secondo lei è troppo?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ho capito benissimo infatti ho detto che ne basta una al mattino.
Sospetta esofagite eosinofila?
Sulla base di cosa?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Ho avuto per una settimana grave disfagia e eruttazioni molto frequenti (mangiavo poco) senza nessun altro sintomo
(Che rispondeva minimamente a 2 giorni di cortisone che poi ho interrotto)

Dopo è iniziato il reflusso sopratutto di notte prima di coricarsi improvviso (non dormivo la notte) e bruciori tremendi.

Ho iniziato la terapia ppi Di esomeprazolo 40mg una volta al giorno.

Dopo una settimana Il Reflusso è migliorato sentivo raramente il bruciore (solo lieve) ma la disfagia era rimasta invariata e mangiavo poco.

Ho perso molti chili, e alla visita Gastroterologa dopo ecografia è stata messa in possibilità l’esofagite eosinofila causata da intolleranze (che ho sicuramente e bisognerà vedere da esami del sangue conferme ma già togliendo il lattosio sto meglio)

E mi ha stato consigliato questo dosaggio di poi fino alla gastroscopia (esomeprazolo 40mg x2/die)

Attualmente è da due settimane che seguo il dosaggio sopra

L’unico effetto collaterale che ho in questi giorni sono dispnee con brachicardia 2 ore dopo la cena e alcune reazioni cutanee e malessere se mangio solo determinati cibi.

La brachicardia può essere causata dal dosaggio di ppi?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'esofagite eosinofila non si tratta con i PPI......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Cosa consiglia di fare in base a ciò che le ho scritto?

Per la conferma ci vuole la gastroscopia che ho in programma.

Consiglia di diminuire il dosaggio a 40mg al giorno?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
80 mg si usano solo in casi assai particolari e nel suo caso non ne vedo la ragione.
Comunque ascolti chi la segue.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Cosa ne pensa riguardo il battito lento (55 battiti al minuto con difficoltà a respirare)

Mi succede per circa due orette due ore dopo i pasti principali sopratutto la sera e/o 4 ore dopo l’assunzione dei ppi.

Non so se è correlato ai ppi o ai pasti principali e la digestione.