Utente
Buongiorno Gentili Dottori,
Vi scrivo in quanto avrei bisogno di un vostro consulto riguardo la mia situazione.

Ieri nel tardo pomeriggio mi sono recato al pronto soccorso dopo aver passato l'intera mattinata e il pomeriggio con una strana sensazione di indolenzimento, irrigidimento, pesantezza e gonfiore localizzata nella parte alta dell'addome, dolori diffusi (probabilmente di tipo muscolare) localizzati nella parte alta della schiena, sensazione di intontimento mentale e, saltuariamente, un'insolita sensazione di freddo e brividi.

Arrivato in ospedale, sono stato subito sottoposto ad un elettrocardiogramma, risultato normale, e successivamente in tarda serata sono stati eseguiti un ecocardiogramma, risultato anch'esso normale, e un prelievo sanguigno, dal quale sono emerse anomalie nei valori di Alfa Amilasi (valore riscontrato: 118 U/L, range di normalità: 24-94 U/L), Lipasi (valore riscontrato: 140U/L, range di nornalità: 0-60 U/L) e Bilirubina totale (valore riscontrato: 2, 7 mg/dL, range di riferiemento: 0, 2-1, 2 mg/dL).

Ipotizzando una pancreatite, i medici mi hanno sottoposto ad un ecografia dell'addome, risultata normale, e mi hanno trattenuto la notte per ripetere gli esami del sangue questa mattina, i quali sono risultati normali (Amilasi rientrata a 72 U/L e Lipasi rientrata a 37 U/L), fatta eccezione per la Bilirubina totale (valore riscontrato: 3, 3 mg/dL, range di normalità: 0, 2-1, 2 mg/dL).

Visto il ritorno alla normalità dei valori ematici e l'esito negativo dell'ecografia, sono stato dimesso in tarda mattinata.

Rientrato a casa, però, subito dopo pranzo, sono riemersi nuovamente fastidi all'addome, in particolare, avverto una sensazione di dolore misto bruciore di intensità moderata localizzata principalmente nella parte sinistra alta dell'addome, unito ancora una volta a una sensazione di irrigidimento, pesantezza e gonfiore localizzata all'addome, soprattutto nella parte alta sopra l'ombelico.

Vorrei sapere da Voi esperti come devo comportarmi.

Concludo informandovi che sono un ragazzo di 23 anni, studente universitario e sportivo amatoriale, non ho mai fumato, non ho mai fatto uso di alcolici, integratori, né di alcuna sostanza stimolante né stupefacente.

Aggiungo inoltre che, da qualche giorno, sto accusando difficoltà digestive, come se lo stomaco facesse un po' più di fatica nel digerire gli alimenti rispetto al normale, unite a una frequente sensazione di aria nello stomaco, lieve pesantezza dello stesso, rigurgiti acidi e lieve nausea.

In attesa di Vostra risposta, Vi porgo i miei più distinti saluti.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il sospetto che si possa trattare di piccoli episodi recidivanti di ( per fortuna lievi ) pancreatite, c' è. Solo un sospetto. Completerei gli esami con una TAC o con una risonanza magnetica.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Gentile Dottore,
innanzitutto La ringrazio per la disponibilità.
Il mio medico curante mi ha prescritto una serie di esami ematochimici da eseguire, di cui avrò l'esito settimana prossima. Terrò però presente anche i suoi preziosi consigli e vedrò di eseguire una TAC o una RMN nel prossimo periodo.
Se possibile, vorrei chiederLe un ulteriore consulto riguardo due episodi che mi sono capitati ieri notte e questa notte.
In particolare, questa notte, poco dopo essermi coricato, ho avuto dolori nella parte alta dell'addome, irradiati in parte anche alla schiena, uniti a un'intensa sensazione di bruciore (come se avessi ingerito dell'acido). Per alleviare il forte fastidio, ho assunto due compresse di Maalox Plus (avevo già assunto due compresse dello stesso dopo cena), senza però alcun effetto. Solo dopo un paio d'ore il bruciore si è attenuato. Stamattina la sensazione di bruciore è lieve, mentre rimane moderato il senso di irrigidimento, indolenzimento e gonfiore nella parte alta e sinistra dell'addome, associato a lieve nausea e senso di 'vuoto allo stomaco'. (L'episodio dell'altra notte, per quanto riguarda i disturbi, è sovrapponibile). La serata di ieri è stata invece caratterizzata da sintomi simili a quelli che avevo descritto nel precedente consulto, ossia indolenzimento, irrigidimento e sensazione di gonfiore localizzati nella parte alta centrale e sinistra dell'addome, dolori diffusi nella parte centrale e alta della schiena, sensazione di intontimento mentale e, saltuariamente, sensazione di freddo e brividi.
Secondo Lei i disturbi di queste notti potrebbero essere correlati ad un problema al pancreas? E' necessario che mi faccia visitare in tempi brevi da un medico specialista, oppure sono solo episodi fastidiosi, ma non preoccupanti?
In attesa di Sua risposta, Le porgo i miei più distinti saluti.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non credo che siano preoccupanti, però il sospetto che possano provenire dal pancreas c' è ( soprattutto l' irradiarsi al dorso ).
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Gentile Dottore,
mi scusi se La disturbo nuovamente, vorrei aggiornarLa riguardo la mia situazione e chiederLe alcuni pareri.
Innanzitutto La informo che non mi è stato possibile eseguire né una RMN né una TAC in quanto non ho ricevuto la prescrizione da parte del mio medico di base.
Ho eseguito due prelievi sanguigni, uno in data 09/10, quattro giorni dopo l'accesso in pronto soccorso, l'altro in data 20/10, quindici giorni dopo l'accesso in pronto soccorso. L'esito di entrambi gli esami è stato normale per quanto riguarda i valori di Emocromo, VES, PCR, AST, ALT, ALP, GGT, Lipasi, Urea, Creatinina, CPK, Ferritina, Elettroliti, Colesterolo HDL, Trigliceridi, mentre risultano alterati i valori di:
- Glucosio: 107mg/dl nel primo e 108mg/dl nel secondo (val rif: 60-100mg/dl)
- Colesterolo Tot: 213 mg/dl nel primo, 211 mg/dl nel secondo (val des: <200mg/dl)
- Colestrolo LDL: 150 mg/dl nel primo, 149 mg/dl nel secondo (val des: <130mg/dl)
- Bilirubina Tot: 2,93mg/dl nel primo, 1,51mg/dl nel secondo (val rif: 0,25-1,20mg/dl)
- Bilirubina Dir: 0,29mg/dl nel primo, 0,18 mg/dl nel secondo (val rif: 0,00-0,25mg/dl).
Sempre in data 20/10 ho eseguito anche l'analisi delle urine, risultata normale.
Ho eseguito poi, su indicazione del mio medico curante, una EGDS con Biopsie in data 21/10. L'esame non ha evidenziato anomalie, mentre l'esame istologico riporta: "Lembi superficiali di mucosa gastrica corpo-fundica, sede di modesta iperplasia foveolare. Assente Helicobacter Pylori. Lembi di muscosa gastrica del passaggio corpo-antro, sede di modesta iperplasia foveolare. Assente Helicobacter Pylori."
Per quanto riguarda infine i miei disturbi, fortunatamente da qualche giorno i dolori e i bruciori all'addome superiore si sono attenuati, permangono solamente attorno ai pasti con intesità lieve-moderata. La mattina mi sveglio sempre con lieve nausea, che va attenuandosi nel corso della giornata senza mai però scomparire completamente. Dopo i pasti avverto ancora senso di pienezza di stomaco, lentezza digestiva e moderata sonnolenza.
Secondo Lei potrebbe essere tutto dovuto ad una gastro-enterite, oppure nonostante il normalizzarsi dei valori è il caso di indagare ulteriormente, soprattutto per quanto riguarda lo stato del pancreas?
I valori di glicemia alterati sono allarmanti oppure potrebbero essere secondari allo stress, sia a livello psichico che fisico, che ho accumulato in questo periodo, sia a causa del disturbo di cui ho sofferto, che a causa del mio perenne stato ansioso?
RingraziandoLa molto per la cortesia e la pazienza, Le porgo i miei più distinti saluti.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gli esami stanno andando bene. L' ecografia eseguita al P.S era normale, ma la bilirubina era elevata. Si può ipotizzare che fosse passato un calcolino, che ha provocato la pancreatite ( per fortuna lieve ) e ora non c' è più. Però, prima o poi, le vie biliari andranno controllate, almeno con un ' altra ecografia, possibilmente ben fatta.
Prof. alberto tittobello