Utente
Buongiorno,
soffro di bocca amara (non acida) da una 20-25 giorni (dopo i pasti) e ho avuto episodi di bruciore epigastrico e dorsale da agosto (e anche la scorsa primavera ebbi una faringite da reflusso): ho preso pantoprazolo 20 mg con scarsi risultati per circa 5 settimane.

Sono stato dal gastroenterologo (che fa anche gastroscopie) che mi ha visitato, non trovando nulla e mi ha aumentato il pantoprazolo a 40 mg per un mese per probabile reflusso gastroesofageo: se la terapia non funziona, fra un mese, gastroscopia.

Dopo due settimane di pantaprazolo i risultati sono ancora scarsi: dopo i pasti e prima dei pasti ho una bocca amara (non acida) che passa a volte con l'antiacido che mi sale lungo l'esofago, a volte con saltuario bruciore.

Il gastroenterologo dice che soffrendo di ansia la terapia farmacologica potrebbe non funzionare e di risentire lo psichiatra che mi segue.

Che cosa fare?
Mi devo preoccupare?

La gastroscopia a cosa potrebbe portare?

Grazie
(Uomo, 30 anni, 1.84 cm 67 kg non fumo non bevo, no malattie significative).

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La teoria del suo medico mi pare poco accettabile.
Probabilmente lei soffre di reflusso biliare.
Proverei con dei procinetici ed uno sciroppo con acido ialuronico.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Lo sosteneva anche il medico di famiglia ma il gastroenterologo ha parlato di reflusso gastroesofageo.
In ogni caso, dalla gastroscopia si vedrà che tipo di reflusso è?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo ma perché farla se non è necessario?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia