Utente
Gentili Dottori,
nel 2012 soffrii di una fortissima tonsillite che non passava, durò più di due settimane.

Feci due cicli di antibiotici e cortisone.

La tonsillite fu talmente forte che mi ritrovo tutt’oggi con le tonsille criptiche e lievemente ingrossate rispetto al normale.

Stupidamente non presi i fermenti lattici e mi ritrovai con una candidosi orale.

La mia dottoressa mi prescrisse mycostatin, che fece passare il disturbo in pochi giorni.

A distanza di anni però succede che qualche volta noto piccolissime macchie rosse con una patina bianca, del tutto simili alla candidosi.
La patina si leva sfregandola e rimane la macchia eritematosa.
Sono macchie molto piccole, di solito isolate, di mezzo centimetro di diametro al massimo.
Mi capita un paio di volte all’anno solitamente in periodi di forte stress.

Prendo il mycostatin per un paio di giorni e passano.

Soffro inoltre di glossite migrante e bruxismo.

Premetto che feci l’esame per l’HIV 13 anni fa, e risultò negativo.
Ho sempre avuto rapporti protetti e ho un partner fisso da 11 anni.

Effettuo inoltre ogni anno gli esami per le malattie autoimmuni a causa della mia acrocianosi a mani e piedi, presumibilmente primaria e stabile da 15 anni.

È tutto nella norma, elettroforesi inclusa.

Il mio dentista ha ipotizzato che la candidosi di anni fa si sia potenzialmente cronicizzata perché non curata nel modo corretto.

Quali sono le mie opzioni al momento?

Cosa potrebbe causare questa candidosi molto lieve che si ripresenta ogni tanto?

Grazie in anticipo per l’aiuto.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentissima utente, c'è qualcosa di poco chiaro, si faccia mettere per iscritto la versione dell'Odontoiatra, che poi ne riparliamo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Ruffoni,
La ringrazio per la risposta così veloce.
Cosa intende per poco chiaro? Posso chiedere ulteriori delucidazioni al mio dentista.
Chiaramente dovrò contattare il medico curante prima o poi, magari a pandemia finita.
Nel frattempo, devo preoccuparmi?
È possibile che la candidosi orale venga ad un soggetto apparentemente sano o ci deve essere qualche problema sistemico?
Grazie ancora per l’aiuto

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Dovrebbero richiedere al suo Odontoiatra una diagnosi per iscritto o farsi inviare per visita, presso un Odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/